martedì , 18 dicembre 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » LUNEDÌ 15 OTTOBRE AL RIDOTTO DEL TEATRO VERDI DI PORDENONE IN SCENA IN ANTEPRIMA “SISIGAMBI, REGINA DI PERSIA”
LUNEDÌ 15 OTTOBRE AL RIDOTTO DEL TEATRO VERDI DI PORDENONE IN SCENA IN ANTEPRIMA “SISIGAMBI, REGINA DI PERSIA”

LUNEDÌ 15 OTTOBRE AL RIDOTTO DEL TEATRO VERDI DI PORDENONE IN SCENA IN ANTEPRIMA “SISIGAMBI, REGINA DI PERSIA”

image_pdfimage_print

– Sarà il Ridotto del Teatro Verdi a ospitare lunedì 15 ottobre (ore 21 ingresso euro 10) due importanti anteprime teatrali, “Sisigambi, Regina di Persia” e la lettura scenica in francese con sottotitoli “Maguy”, opere scritte e dirette da Francesco Zarzana. “Sono molto legato a Pordenone da tanti anni – commenta Zarzana – e portare qui i miei due nuovi lavori, di cui uno internazionale, è per me una grande emozione. Due lavori di cui sono protagoniste le donne per parlare di loro con il linguaggio del teatro”. Con il sostegno della Aurum Julii di Pordenone la serata vede nella prima opera la storia della regina persiana Sisigambi, madre di Dario III, re persiano perennemente in fuga da Alessandro Magno. Nel momento risolutivo della conquista dell’Oriente antico, Sisigambi fu catturata insieme a Statira moglie di Dario stesso, con le nipoti Dripetide e Roxana. Dopo la cruenta battaglia di Isso nel 333 a.C., l’esercito di Dario fu sconfitto e batté in ritirata insieme al proprio comandante, che lasciò sul campo la propria famiglia. Ma Alessandro ebbe un comportamento mite nei loro confronti, chiamando addirittura “madre” la regina Sisigambi. E dopo giornate intere piene di dubbi e titubanze, Sisigambi si convinse dell’affetto che veramente il macedone provava per lei, come di un figlio che ama la propria madre.  “La storia è fatta di eroi invincibili – sottolinea Francesco Zarzana, autore e regista dello spettacolo – di guerre che producono vittorie, conquiste ma anche sconfitte. E proprio la storia ci insegna che nelle guerre non ci sono solo soldati che attaccano, altri soldati che si difendono, territori da conquistare, popoli da soggiogare. Ci sono anche le donne. Soprattutto le donne. E non si raccontano mai i loro drammi. E non esistono differenze tra guerre del passato e guerre del presente”. In scena Elena Polic Greco interpreta autorevolmente la regina persiana Sisigambi, mentre Alessandra Salamida è Statira, moglie di Dario III, poi ancora Maddalena Serratore e Claudia Zappia sono rispettivamente Roxana e Dripetide, nipoti di Sisigambi. Le musiche e le canzoni  ne sublimano il fascino anche grazie alla drammaturgia musicale curata da Giorgio Rizzo. Allo spettacolo è abbinato il libro “Sisigambi, Regina di Persia” (Acar Edizioni), scritto dallo stesso Francesco Zarzana, un saggio storico che ripercorre il periodo dell’avanzata macedone in Oriente, in quella fusione che diede vita all’Ellenismo e a quei fatti e narrazioni che gli storici più recenti attribuiscono al battesimo dell’Europa. “Un regalo in più per Pordenone – aggiunge Zarzana – sarà la lettura scenica Maguy che racconta una storia di ingiustizia subita da una ragazza francese alla fine degli anni ‘40 e in scena da Parigi arriveranno Anne-Sophie Morillon e Delphine Ledoux”.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top