lunedì , 18 giugno 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » I primi tre appuntamenti di Sile Jazz: 14, 15 e 16 giugno.
I primi tre appuntamenti di Sile Jazz: 14, 15 e 16 giugno.

I primi tre appuntamenti di Sile Jazz: 14, 15 e 16 giugno.

Ai blocchi di partenza Sile Jazz che torna a riempire il corso del fiume veneto con un’inaugurazione festosa e di grande stile. Giovedì 14 giugno, infatti, il primo “incontro” del Festival (perché “INCONTRI” è il tema dell’edizione in corso) è alle 20.00 al Best Western Premier BHR Treviso Hotel di  Quinto di Treviso: nella location accogliente e raffinata si tiene il Party di inizio rassegna. Una cena a buffet viene proposta dalla cucina della DiVino Osteria Trevigiana prima dell’inizio del concerto, affidato a un irresistibile gruppo di hot jazz e american swing: gli Alma Swing. A seguire, venerdì 15 giugno in piazza San Pio X di Casier (in caso di pioggia: Teatrino della Scuola Elementare di via Basse) tocca alTommaso Troncon Berlin Quartet, una compagine italo-tedesca di giovani avventurieri del suono. Sabato 16 giugno, alle 21 è ancora un giovane e ispirato talento a salire sul palcoscenico, nel Giardino della Biblioteca dei Liberi Pensatori di Silea (in caso di pioggia nel Centro Culturale Tamai): Max Trabucco, compositore trevigiano, presenta insieme al suo trio il cd “Love Songs”, registrato nel prestigioso studio friulano Artesuono.

Grande party a Quinto di Treviso, dunque, sabato 14 giugno a partire dalle 20, dove al Best Western Premier BHR Treviso Hotel, la cucina della DiVino Osteria propone le sue specialità culinarie al barbecue (e non solo) per accompagnare il concerto inaugurale, affidato agli Alma Swing. La band, composta da Lino Brotto (chitarra principale), Mattia Martorano (violino), Andrea Boschetti (chitarra ritmica) e Beppe Pilotto (contrabbasso) è attiva da oltre dieci anni ed è oggi un vero riferimento dell’hot jazz di tradizione europea. Il concetto di incontro, per Alma Swing, sta esattamente nel melting pot di stili musicali diversi: mescolano lo swing parigino-americano degli anni Trenta con l’atteggiamento della musica che nasce dal folklore, in particolare quello manouche. Silhouette rétro e tradizionale organico acustico sono caratteristiche dell’ensemble che interpreta con personalità una musica che tra i mentori ha il grande Django Reinhardt e tutta l’esperienza artistica che ne è seguita. Gli Alma Swing si sono rivelati al “Porsche Live – Giovani e Jazz” nel 2005, premiati di fronte ad una giuria presieduta da Paolo Fresu e patrocinata da Musica Jazz. Per quest’ultima rivista l’ensemble ha partecipato alla realizzazione di un cd live, cui è stata dedicata una tiratura straordinaria di 25mila copie. Oggi Alma Swing conta su una lunga lista di illustri collaborazioni, un’importante attività discografica e continue partecipazioni a festival e rassegne in tutta Italia ed Europa. Il costo di cena e concerto è di 15 euro ed è consigliata la prenotazione al numero +39 327 4610693 e alla mailinfo@jazzareametropolitana.com.

Nella Piazza San Pio X di Casier (o in caso di pioggia nel Teatrino della Scuola Elementare di via Basse) venerdì 15 giugno a partire dalle 21 – a ingresso libero – si esibisce ilTommaso Troncon Berlin Quartet (Tommaso Troncon , sax tenore e soprano; Giulio Scaramella, pianoforte; Louis Navarro, contrabbasso; Mario Würzebesser , batteria). Tommaso Troncon viene da una lunga esperienza di studio in California e nella capitale tedesca: in questo progetto l’incontro avviene nel nome di Berlino, dove Tommaso riunisce i giovani Scaramella e Navarro e il berlinese Mario Würzebesser, docente e ideatore del progetto Berlin Drum Company.
Mosso da esigenze artistiche di spiritualità e circondato da compagni di cammino  particolarmente sensibili, Troncon conduce la sua ricerca sonora verso risultati intensi, di una musica ricercata e avventurosa. Con il quartetto – con il quale condivide gli incontri di studio e di prove in terra tedesca – propone un repertorio di brani originali e un paio di sofisticati ri-arrangiamenti di pezzi che spaziano dal jazz tradizionale al più progressivo jazz contemporaneo.

Sabato 16 giugno il Festival si sposta a Silea, nel Giardino della Biblioteca dei Liberi Pensatori (o, in caso di pioggia, al Centro Culturale C.  Tamai). Alle ore 21 (ingresso libero)ancora un giovane artista è protagonista: il batterista e compositore trevigiano Max Trabucco presenta il nuovo cd Love Songs. A comporre il suo trio sono Giulio Scaramella (pianoforte) e Mattia Magatelli (contrabasso). Dopo l’esordio discografico da leader nel 2016 con il progetto Racconti di una notte (Abeat Records) il batterista e compositore trevigiano Max Trabucco presenta Love Songs, il nuovo lavoro discografico, pubblicato lo scorso 30 aprile e registrato da Artesuono di Stefano Amerio.
Nel disco di Max è l’amore a simboleggiare l’incontro, inanellando una serie di affreschi sonori che ripercorrono in modo singolare alcuni passi della letteratura musicale.
Love Songs è un omaggio all’immaginario dell’amore. Da Traumerei di Schumann a Nature Boy di Nat King Cole, passando per il più diversificato repertorio afroamericano e diversi brani originali, il leader del quartetto arrangia e compone, dipingendo il sentimento ispiratore per eccellenza con un linguaggio personale e innovativo, per un lavoro che trasuda freschezza, spontaneità e sincero entusiasmo.

Tre di ben quindici concerti, che quest’anno riempiono il cartellone di Sile Jazz, sempre in crescita e sempre più ricco nelle proposte con una sessantina di musicisti coinvolti in 12 diversi paesi bagnati dal fiume.
Come sempre organizzato da nusica.org e inserito nella programmazione di Jazz Area Metropolitana, anche quest’anno Sile Jazz vede il bassista e compositore Alessandro Fedrigo alla direzione artistica. L’edizione 2018 può contare sul prezioso aiuto di tantissimi partner. Il Patrocinio e il Contributo sono stati concessi dai Comuni di Casale Sul Sile, Casier, Istrana, Mogliano Veneto, Morgano, Preganziol, Quarteo d’Altino, Quinto di Treviso, Roncade, Silea, Treviso, Vedelago, Zero Branco, unitamente al Consorzio Silea Casier Casale Sul Sile e da Sile Oasi d’Acqua e di Sapori. Il festival è possibile grazie anche al contributo di Centromaca Banca, Il Caseificio di Roncade, DeGusto, Morgana, Osteria da Tomà, Perlage Winery, Best Western Premier BHR Treviso Hotel e BHR Catering DiVino, Bar Gioja Lounge, Divino Osteria Trevigiana, B-Work by BHR; partner di Sile Jazz sonoStudio 15 Design e Treviso Stampa, e media partner è TG Plus.

I concerti (ad eccezione del  party inaugurale e della Crociera jazz) sono tutti a ingresso libero e sono sempre previsti luoghi alternativi in caso di maltempo.

Informazioni e prenotazioni
mob
 +39 327 4610693
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17
mail info@jazzareametropolitana.com
www.silejazz.com
www.jazzareametropolitana.com

Andrea Forliano

About Andrea Forliano

Andrea Forliano
Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top