mercoledì , 21 Agosto 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Festival Viktor Ullmann: sabato 9 febbraio 2019 alle ore 21.00 al Teatro Verdi di Muggia, concerto a ingresso libero dell’Orchestra Abimà diretta dal M° Davide Casali
Festival Viktor Ullmann: sabato 9 febbraio 2019 alle ore 21.00 al Teatro Verdi di Muggia, concerto a ingresso libero dell’Orchestra Abimà diretta dal M° Davide Casali

Festival Viktor Ullmann: sabato 9 febbraio 2019 alle ore 21.00 al Teatro Verdi di Muggia, concerto a ingresso libero dell’Orchestra Abimà diretta dal M° Davide Casali

image_pdfimage_print

L’undicesimo appuntamento della seconda parte della V edizione del Festival Viktor Ullmann – rassegna dedicata, unica in Europa, alla musica concentrazionaria, degenerata e dell’esilio – proporrà sabato 9 febbraio 2019 alle ore 21.00 al Teatro Verdi di Muggia il concerto a ingresso libero dell’Orchestra d’archi Abimà diretta dal M° Davide Casali. In programma musiche di L. Sinigaglia, A. Finzi, E. Schuloff e M. Lavry.

“Quello del 9 febbraio – rileva il direttore artistico della rassegna e presidente dell’associazione promotrice, Davide Casali – sarà un appuntamento veramente importante: si potranno ascoltare musiche di autori “degenerati” e dell’”esilio” che sono di rara esecuzione. Musiche bellissime che l’orchestra ad archi riesce a far risuonare alla perfezione”. Nell’occasione saranno eseguiti anche due pezzi suonati al clarinetto da Davide Casali che da anni si dedica con forte impegno alla ricerca musicale di questi pezzi molto poco eseguiti.

Organizzato dall’Associazione Musica Libera di Trieste, il Festival Ullmann è l’unico in Europa dedicato alla musica concentrazionaria (così definita perché composta nei campi di concentramento e nei ghetti), alla musica degenerata (la musica proibita nella Germania nazista e nell’Italia fascista perché ritenuta decadente e dannosa) e alla musica d’esilio. L’intento del festival è riscoprire quelle pagine musicali per far rivivere il genio creativo dei loro compositori e riflettere sulla Shoah da un diverso punto di osservazione.

Il concerto è organizzato con la collaborazione del Comune di Muggia e con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Gilulia.

Ingresso libero e gratuito.

Marc Lavry, musicista originario di Riga, dovette scappare per motivi razziali attorno agli anni ’40 e si trasferì in Israele, dove divenne una dei compositori più importanti. L’orchestra Abimà ha appena pubblicato un cd della collana “Vivere in musica” con alcune delle sue composizioni registrate per la prima volta in Europa.

Leone Singaglia, compositore dell’area torinese molto famoso ed eseguito da Toscanini, morì di infarto per la paura di essere deportato quando, nel 1944, le Ss arrivarono in una casa di riposo dove si era nascosto. Molte delle sue composizioni erano basate su motivi popolari.

Aldo Finzi, autore dell’area milanese e grande compositore, vinse nel 1937 un concorso alla scala di Milano per un ‘opera lirica che però non venne mai eseguita a causa delle leggi razziali emanate nel 1938 in Italia.

Erwin Schulhoff compositore praghese piuttosto prolifico – scrisse molta musica da camera e ben 8 sinfonie – era molto apprezzato per la sua composizione e per la ricerca innovativa. E’ morto nel 1942 in un campo di concentramento in Germania.

Informazioni e programma completo sul sito www.festivalviktorullmann.com

Andrea Forliano

About Andrea Forliano

Andrea Forliano
Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top