martedì , 25 Giugno 2019
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Musica » Caneva Music Contest, settima edizione Sea John, si aggiudica il premio, consegnato da Tuck e Patti
Caneva Music Contest, settima edizione Sea John, si aggiudica il premio, consegnato da Tuck e Patti

Caneva Music Contest, settima edizione Sea John, si aggiudica il premio, consegnato da Tuck e Patti

image_pdfimage_print

Vincitore del primo premio (800 Euro) del Caneva Music Contest, la cui finale si è svolta a Villa Frova nell’ambito del Caneva Music Festival è Sea John di San Vito al Tagliamento, fondatore nel 2014 della band Sparkle Haze con la quale ho pubblicato nel 2017 Headlight, album di soli inediti, e ora impegnato in un progetto solista. Ha vinto il contest con la canzone “I hate myself” che parla di uno dei rapporti che forse ci mettono più in difficoltà: quello con se stessi. In particolare Sea John ha fatto riferimento all’adolescenza, periodo che si caratterizza per la ribellione verso tutto e tutti, il desiderio di sovvertire l’ordine imposto dalle figure educative di riferimento, il senso di protezione che diventa oppressione, l’esigenza di andare oltre, sfidare i propri limiti. “Questa ribellione nei confronti di tutto – riflette Sea John nella sua canzone – travolge con forza inaspettata  anche noi stessi. Odiamo ciò che siamo, siamo ciò che odiamo, abbiamo paura di noi stessi, abbiamo paura di continuare a scavare nel nostro io. Ci isoliamo, vorremmo scomparire, vorremmo stordirci per sempre e non guardarci in faccia mai più. Impareremo ad amarci solo ci guarderemo fissi negli occhi”. Seconda Classificata la Massimo Francescon Band di Treviso, alla quale va un buono sconto del valore di 300,00 euro su prestazione service audio/luci da parte della G.B.M. di Povoletto.La band nata per proporre dal vivo le canzoni di Massimo Francescon (voce/chitarra acustica) è compost da Alberto Turchetto (chitarra acustica/cori) Antonio Moret (chitarra elettrica) Marco Dassi (basso) Ludovico Antiga (batteria). Nel 2014 con la canzone “Babi”, che tratta il problema della violenza sulle donne, la Massimo Francescon Band si è aggiudicata il “Premio Voci Nuove 2014”. Il primo album del gruppo “Cuore Nero”, tocca i risvolti negativi degli conformisti e globalizzatori che caratterizzano la società contemporanea. Nel 2016 la Band ha prodotto il video “Sognando la Rivoluzione” sui fatti della Diaz durante il G8 di Genova, singolo andato in finale al Parco della Musica di Roma per il “Premio Fabrizio De Andrè 2016” e che riceve nel 2017 il “Premio Botteghe d’Autore e il Premio “Web Voci per la libertà”. Sempre nel 2017 la Band ha ricevuto il riconoscimento “Stefano Ronzani alla critica musicale al Festival Rock Targato Italia. Tra gli altri traguardi raggiunti nel 208 la finale di Sanremo Rock, il Premio Nazionale Sottotoni e la partecipazione col singolo “Arcobaleni al Temporale” alla compilation di Rock Targato Italia. Nel 2019 sono arrivati i premi la Compagnia di Donida e Social Amnesty International Italia Emergenti” per la canzone “Quello che io non so”. Terzo classificato il gruppo Il Mercatovecchio di Udine, a cui va un buono acquisto per valore di 200 euro da M.P. Musica. La giuria, con gli ospiti internazionali Tuck & Patti, il musicista Fabio Mittino, Luca Deluigi dell’Agenzia Zenart di Genova e Giovanni Gorgoni rappresentante della cooperativa Polinote. Ha anche assegnato due premi speciali consistenti nella partecipazione al Festival Rock Mantica di Mezzano e al Giais on the Rock, ripetitivamente a Ossi Grossi e Il Mercatovecchio. Questi i noemi dei 12 finalisti: Modium, Acaustic, Ossi Grossi, Lorenzo Cittadini, Skriccio, Bratiska, Full of Empty, Double A & Mr. Tone, Grace Off, Sea John, Massimo Francescon Band, Il Mercatovecchio. Il Caneva Music Contest – sostenuto da Banca della Marca – è stato organizzato da Comune di Caneva con Polinote Cooperativa e Associazione Musicaneva, con la collaborazione di Pro Stevenà, Pro Castello , Maggio Fiaschettano, Great Balls Music, M.P. Musica, Associazione Kaleidos, i pubblici esercizi che hanno ospitato le serate nella frazioni dal 3 al 7 giugno.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top