mercoledì , 19 Giugno 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » enogastronomia » ANTEPRIMA IN JAZZ DI “CANTINE APERTE” 2019 Venerdì 24 Maggio
ANTEPRIMA IN JAZZ DI “CANTINE APERTE” 2019 Venerdì 24 Maggio

ANTEPRIMA IN JAZZ DI “CANTINE APERTE” 2019 Venerdì 24 Maggio

image_pdfimage_print

 

Associazione culturale “Nuovo Corso”
ANTEPRIMA IN JAZZ DI “CANTINE APERTE” 2019 Venerdì 24 Maggio
ANDREA CENTAZZO E ELISABETH HARNIK IN CONCERTO
Cantine vitivinicole “Castello di Rubbia”: Gornji vhr 54, San Michele del Carso
Degustazione e visita guidata: ore 19.00
Inizio concerto: 21.00
Ingresso e degustazione: 10 
Info concerto: info@connecteventi.com – mob. 338 4543975
Prenotazione tavoli: info@castellodirubbia.it – mob. 349 7957889
L’Associazione culturale “Nuovo Corso” e le Cantine vitivinicole “Castello di Rubbia” , festeggiano l’apertura della 4° edizione di “Cantine Aperte”continuando il connubio tra musica, vino e buon cibo . Parte a lle 19.00 la degustazione di vini e prodotti locali, in collaborazione ormai storica con l’azienda agricola“Devetak Sara” , segue la visita guidata alla suggestiva cantina scavata nella roccia, a cura di Natasa Cernic .
Alle 21.00 ha inizio il concerto di jazz sperimentale del duo Andrea Centazzo-Elisabeth Harnik , rispettivamente percussioni e piano.
Andrea Centazzo, compositore , è nato in Italia ma è cittadino americano da 10 anni; dal 1992 vive a Los Angeles, anche se ritorna di frequente nel bel paese.
In oltre 30 anni di carriera artistica come compositore (oltre che come regista, direttore d’orchestra e virtuoso delle percussioni), Andrea Centazzo ha realizzato più di 1500 concerti in Europa, Asia e Stati Uniti, e ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive in tutto il mondo. Ha registrato oltre 170 dischi (tra lp e cd), pubblicato 350 composizioni per la casa editrice Warner Chappell e 8 libri di argomento musicale.
Questi numeri suggeriscono l’ampiezza della sua attività artistica, che è affiancata da un’abilità espressiva estesa ai generi musicali e ai caratteri interpretativi più distanti: dal sublime all’appassionato, dalla lirica alla musica sinfonica, fino alle esecuzioni per percussioni sole.
Elisabeth Harnik è una componitrice e suona il piano e l’organo liturgico. Nata a Graz nel 1970, ha inizialmente studiato pianoforte classico, in seguito dedicandosi all’approfondimento della composizione con Beat Furrer presso l’Università delle Arti di Graz. Le sue attività compositive portano a commissioni e spettacoli delle sue opere in patria e all’estero. Come musicista d’improvvisazione, è stata ascoltata da solista e in ensemble con importanti rappresentanti del jazz contemporaneo in tutto il mondo dal 1996. Ad esempio, è una assidua collaboratrice del sassofonista statunitense Ken Vandermark o della contrabbassista francese Joëlle Léandre. Oltre alle sue numerose formazioni di duo, trio e quartetto, lei coltiva un’amicizia musicale di vecchia data con la scena libera di Chicago, o con la violinista inglese Alison Blunt. Si esibisce regolarmente in festival nazionali e internazionali ed è in tournée in Europa, Nord America, Brasile, Nuova Zelanda e Australia.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top