lunedì , 26 Settembre 2022
Notizie più calde //
Home » HOT » MITTELFEST, domani: 28 luglio giornata imperdibile di danza e musica folk
MITTELFEST, domani: 28 luglio giornata imperdibile di danza e musica folk
Borderless foto ALJOSA KRAVANJA

MITTELFEST, domani: 28 luglio giornata imperdibile di danza e musica folk

Continua Mittelfest con grande attesa per il primo spettacolo di Marc Oosterhoff, artista capace di condensare circo, danza e la versione più spericolata del teatro: appuntamento all’Orto delle Orsoline alle 20 con Take care of Yourself, dove Oosterhoff gioca con il rischio di coltelli, trappole per topi e bicchieri da shot con risultati sconosciuti.

 

Poi c’è la danza di Mittelfest che attraversa i confini insieme al progetto di GO!2025 Borderless body che esplora i limiti del corpo e quelli tra realtà, finzione, intelligenza artificiale e realtà fisica attraverso diversi workshop in Europa di cui il primo si svolge proprio a Mittelfest.

La giornata si chiude con tutta l’energia della musica folk balcanica degli Hrdza e il concerto The untamed, il Selvaggio che trasforma le note popolari della tradizioni in pezzi potenti da cantare e ballare.

 

Dal 28 luglio e fino alla fine del festival, Mittelfest diventa Ops!, Onde e Perturbazioni Sonore: un percorso di nove installazioni sonore allestite negli spazi della città: musica e parole accompagneranno chi visita Mittelfest in modo davvero imprevisto, attraverso luoghi conosciuti e caratteristici della città come il Ponte del Diavolo, ma anche bar, librerie, negozi di abbigliamento per far vivere il festival ed il senso degli Imprevisti in un’esperienza sensoriale inedita, innescando emozioni e riflessioni.

 

 

 

PROGRAMMA GIOVEDI’ 28 LUGLIO

 

Ops! dal 28 al 31 luglio – Cividale del Friuli

Il percorso di soundscape Ops! è composto da nove installazioni sonore allestite negli spazi della città: musica e parole accompagneranno chi visita Mittelfest in modo davvero imprevisto, attraverso luoghi conosciuti e caratteristici della città e anche bar, librerie, negozi di abbigliamento per far vivere il festival ed il senso degli Imprevisti in un’esperienza sensoriale inedita, innescando emozioni e riflessioni: Balconcino del Belvedere sul Natisone, Panchina sul Belvedere, MADA Temporary Lab & Co, Loggia del Palazzo Comunale, Libreria Librimuner, Ferramenta Piccoli, Farmacia Fornasaro, Profumeria Madotto, Abbigliamento Boccolini.

Ops! è un progetto di Mittelfest finanziato dalla Regione FVG e realizzato in collaborazione conAssociazione giovanile Robida, Confcommercio Imprese per l’Italia – Udine, A_LAB, Slou, Studio Quadrato, Reportage PR, GO!2025.

 

Ore 16 e 18 – Death and Birth in My Life, teatro, Svizzera – Germania – Italia – Museo Archeologico Nazionale

In Death and Birth in My Life l’artista Mats Staub indaga il passaggio e i confini dell’esistenza, la nascita e la morte, l’inizio e la fine della vita. La performance è pensata per un gruppo di 15 spettatori alla volta, a cui viene chiesto di accomodarsi davanti a una postazione a due schermi, indossare le cuffie e prestare attenzione ai racconti che altri partecipanti prima di loro hanno consegnato al regista. Lo spettacolo libera la conversazione dalle convenzioni del quotidiano, restituendo una narrazione composta da piccole fragilità, in un gioco di specchi in cui riconoscere sé stessi nelle parole degli altri.

 

Dalle 16.30 alle 19 – Déjà Walk, teatro, Italia, prima assoluta – partenza da piazza Duomo

 

Déjà Walk è il racconto poetico di una città in un cammino che attraversa il tempo. Lo spettacolo, appositamente creato per Cividale del Friuli dopo un intenso lavoro con il territorio e la sua comunità, guida lo spettatore in una passeggiata reale per le vie della città con l’uso di tablet e cuffie audio. Il racconto corale dà voce alla memoria collettiva, giocando con il confine tra realtà e finzione. Il percorso viene svelato passo dopo passo attraverso lo strumento video che si fa dispositivo di rilettura dei luoghi.

 

Ore 18.00 – Borderless body – first steps, danza, Slovenia, anteprima – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

La città di Nova Gorica con Gorizia sarà la Capitale della Cultura Europea Transfrontaliera al motto di Go! Borderless 2025. Il progetto di ricerca Borderless body è uno dei più importanti del programma. Il lavoro esplorerà i limiti del corpo, i confini tra realtà e finzione e tra intelligenza artificiale e realtà fisica. Attraverso diversi workshop condotti in tutta Europa, il gruppo preparerà uno spettacolo che debutterà nel 2025. Il processo di costruzione inizierà a Mittelfest con un laboratorio sul corpo in relazione all’intelligenza artificiale.

 

Ore 20.00 – Take Care of Yourself, danza, Svizzera, prima nazionale – Orto delle Orsoline

Marc Oosterhoff detta le sue regole e semina le sue trappole: una bottiglia di whisky, dodici bicchieri da shot, coltelli, palle di carta, un cesto e trappole per topi. In Take Care of Yourself, spettacolo a metà strada tra circo e danza, Oosterhoff porta in scena un assolo tutto basato sul rischio. La sottomissione volontaria al pericolo come modo per sentirsi vivi, un gioco per estraniarsi dalle norme di sicurezza che determinano e igienizzano la nostra vita quotidiana.  Come nel più tipico dei giochi alcolici, la tensione è creata dal fatto che il risultato dell’azione è sconosciuto a tutti. Nessuno sa cosa succede dopo.

 

Ore 22.00 – The untamed / Il selvaggio, musica, Slovacchia, prima nazionale – Convitto Nazionale Paolo Diacono

Voci, chitarre, flauto, violini, fisarmonica, batteria, basso: i soli strumenti raccontano già un pezzo della musica degli HRDZA, storica band slovacca fondata nel 1999. La loro musica unisce tradizione e modernità, vecchio e nuovo, creando suoni caratteristici profondamente radicati nella storia folk dell’Europa orientale. Le loro radici sono nella musica popolare, ma trasformata in maniera potente e sorprendente in pezzi da cantare e ballare.

 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top