mercoledì , 17 ottobre 2018
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Cinema » Continua l’onda lunga di “Too Much Johnson”, che grazie a Cinemazero, Cineteca del Friuli e Giornate del Cinema Muto ha un ruolo da protagonista nel centenario della nascita del maestro Orson Welles, in TV negli USA e a Roma

Continua l’onda lunga di “Too Much Johnson”, che grazie a Cinemazero, Cineteca del Friuli e Giornate del Cinema Muto ha un ruolo da protagonista nel centenario della nascita del maestro Orson Welles, in TV negli USA e a Roma

image_pdfimage_print

Pordenone, 30 aprile 2015.

Il Friuli Venezia Giulia gioca un ruolo importante nelle celebrazioni del centenario wellesiano nel mondo, grazie al lavoro di valorizzazione e promozione del film muto ritrovato “Too Much Johnson” di Orson Welles che Cinemazero con la Cineteca del Friuli e le Giornate del Cinema Muto hanno portato avanti. Se negli Stati Uniti la Turner Classic Movie – il network televisivo americano di riferimento per il cinema di qualità – si appresta alla messa in onda

in anteprima assolutatoo much johnson

del film di Welles con l’accompagnamento della star spagnola della musica elettronica Remate, a Romala proiezione – accompagnata dal vivo dal pianista Antonio Coppola, rinomato specialista nella creazione, realizzazione e improvvisazione di colonne sonore per il cinema muto – sarà il momento culminante della rassegna “Too Much Ciro”. L’evento romano – a cura di Officina Film Club, Fuori Orario e Casa del Cinema di Roma, con Cinemazero e Cineteca del Friuli –  è l’esteso omaggio a ciro giorgini (3)Ciro Giorgini, uno dei massimi esperti di Welles in Italia e co-fondatore di Fuori Orario, recentemente scomparso. Ciro Giorgini ha avuto un ruolo fondamentale nel riconoscere i rulli trovati da Cinemazero come materiale di quel film mai visto e ritenuto perduto dell’allora poco più che ventenne enfant prodige. Dal 3 al 7 maggio in vari luoghi culto per il cinema romano si svolgerà dunquela manifestazione che Giorgini aveva previsto per l’anno scorso, dopo l’anteprima mondiale alle Giornate del Cinema Muto, alla quale ha continuato invece a lavorare fino agli ultimi mesi e che è diventata l’ultimo regalo di un grande cinefilo che ha fatto conoscere il miglior cinema a milioni di italiani.

La presenza delle istituzioni cinematografiche regionali in questo contesto ne rinnova il ruolo di primo piano per il cinema, al fianco delle più importanti realtà nazionali e internazionali nella promozione dell’opera dei grandi maestri.

About Carlo Liotti

Carlo Liotti
Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top