domenica , 22 Settembre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Granfiume Fiume Veneto L’arte entra nel centro commerciale Piace la Collettiva D’Arte “XyZ”
Granfiume Fiume Veneto L’arte entra nel centro commerciale Piace la Collettiva D’Arte “XyZ”

Granfiume Fiume Veneto L’arte entra nel centro commerciale Piace la Collettiva D’Arte “XyZ”

image_pdfimage_print

Da tempo il Centro commerciale Granfiume di Fiume Veneto ha avviato una serie di attività orientate al sociale. Col progetto Fiume Viva di quest’anno spinge ancora di più verso la cultura, dando spazio ad associazioni, incontri artistici e letterari. Ora a consolidare questo percorso segnando un ulteriore passo di qualità è arrivata l’apertura di uno spazio espositivo dedicato alle mostre d’arte.

A inaugurarlo la Collettiva D’Arte “XyZ”, curata da Alessandro Canzian, in collaborazione con l’Associazione Panorama. A esporre Andrea Zanette, Mina Riotto, Gian Piero Cescut. Tre artisti, tre differenti percorsi simboleggiati dalle tre coordinate dello spazio che, partendo dal medesimo punto, si muovono verso tre direzioni uniche, diverse, ognuna con una sua peculiarità. Tre differenti modi di interpretare lo spazio, le esperienze, la vita. La risposta del pubblico è stata entusiasta, sia per lo spazio grande e luminoso, sia per l’allestimento minimale su cavalletti di legno a mettere in primo piano le potenzialità espressive di ciascuna opera, sia per la scelta degli artisti, che hanno accettato la sfida. L’arte entra dunque con successo nel centro commerciale, che la accoglie come una ospite d’onore, una piccola perla da offrire agli utenti, favorendo un approccio diretto e informale e aprendo dialoghi inediti. Mita Riotto, classe 1975 sii dedica alla pittura, alla narrativa e alla poesia. Autrice di numerose opere di narrativa e di poesia, negli anni vince prestigiosi premi letterari a concorsi e svolge mostre in Friuli Venezia Giulia. Tra le ultime la partecipazione alla Maison d’Art di Padova e alla Picco Art Gallery di Vittorio Veneto. L’arte di Mita Riotto è un richiamo alla fanciullezza. Le sue opere rappresentano un dolce intrigo tra realtà e fantasia. Materiali diversi accompagnano un equilibrio compositivo raffinato, dove linee, segni e forme evidenziano l’energia universale e la forza dell’individuo, lasciando spazio al mistero e alla ricerca spirituale. Gian Piero Cescut, classe 1964, da sempre porta avanti le sue due passioni: musica e pittura. Diplomato all’Istituto Statale d’Arte di Udine lavora come grafico pubblicitario collaborando con vari studi della regione. Nel corso degli anni ha maturato una personale idea pittorica arrivando alle attuali visioni astratte. I suoi lavori dal sapore “metropolitano” conducono in un crocevia di stimoli grafici e pittorici che vuole raccontare l’universo comunicativo in cui siamo immersi. “Tracce” sono  una serie di tavole coloratissime, astratte, composte da grandi pennellate monocrome che dialogano coi colori base, disegnando reticoli e campiture che evocano un territorio, una pianta. Gli inserti cartacei o le scritte tracciate a pennello confermano l’ idea di una “vita urbana” messa a soggetto, ma al tempo stesso evocano un disordine e un disorientamento. Tra le sue creazioni anche il marchio Inkarte , una serie di carte di grandi dimensioni destinate al packaging, lavorate con pennello, spray e stencil. Andrea Zanette classe 1985si dedica all’arte e in particolar modo alla Street Art. Ha esposto al Pala Arrex di Jesolo e collabora con i collettivi artistici Creative+Factory e Habitat. Le sue opere sono intrise nei colori e nelle forme di una travolgente quanto metropolitana passionalità.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top