lunedì , 9 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » A cinquant’anni dall’allunaggio in scena Effetto Luna – Festival Pirandello – Torino, Coazze – 16 luglio, 18 luglio ore 21
A cinquant’anni dall’allunaggio in scena Effetto Luna – Festival Pirandello – Torino, Coazze – 16 luglio, 18 luglio ore 21

A cinquant’anni dall’allunaggio in scena Effetto Luna – Festival Pirandello – Torino, Coazze – 16 luglio, 18 luglio ore 21

image_pdfimage_print

La XIII edizione del Festival Nazionale Luigi Pirandello e del ‘900, attinge dall’attualità per proporsi al pubblico con una scelta sempre più vasta. Oltre al tema legato alle donne, per celebrare il suo cinquantenario, viene proposto uno spettacolo sulla Luna che avrà due date, la prima il 16 luglio presso il Polo del ‘900 di Torino, la seconda in replica il 18 luglio a Coazze.

 

Uno spettacolo scritto a più mani con riferimenti legati alla storia, alla letteratura, alla musica. L’elemento di partenza è una data memorabile: 16 luglio 1969, l’allunaggio capitanato da Neil Armstrong insieme a Aldrin e Collins Un momento indimenticabile per la storia dell’Uomo.

La corsa alla Luna, lanciata dal Presidente Kennedy nel 1961 in un celebre discorso al Congresso, fu veramente una delle massime sfide tra Est e Ovest. In questa “guerra fredda” si inserisce la partita lunare. Apparentemente una sfida sul filo della scienza e delle conquiste civili, in realtà imbevuta di valenze militari e top secret.

 

Intorno a quella data viene intessuto un viaggio simbolico dalla terra allo spazio prendendo spunto dalla cronaca giornalistico letteraria che Oriana Fallaci fece per l’Espresso diventando poi Quel Giorno sulla Luna, un libro di grande successo come altri che l’autrice scrisse avendo la luna come argomento principale. Oriana Fallaci nello spettacolo viene interpretata da Sabrina Gonzatto.

Oltre al giornalismo, la letteratura e la musica forniscono moltissime suggestioni, partendo dai versi memorabili dell’Ariosto, di Leopardi per arrivare a Giorgio Gaber e Lucio Dalla, interpretate da Bruno Maria Ferraro.

 

Parole e musica supportate dalle immagini che Giulio Graglia ha scelto per creare un’atmosfera il più possibile fedele a quel momento: cosa provavano gli italiani di fronte al televisore seguendo la telecronaca di Tito Stagno e Ruggero Orlando?

“Ha toccato!”
“No, non ha toccato.”
E’ passata alla storia della televisione italiana la gaffe di Tito Stagno quando il cronista annunciò con enfasi che il modulo lunare con a bordo Armstrong e Aldrin aveva raggiunto il suolo del nostro satellite, ma fu subito corretto dal collega Ruggero Orlando.
Ne scaturì un battibecco che si trascina mediaticamente ancor oggi, dopo cinquant’anni.

 

Lo spettacolo, nell’edizione torinese, vede la partecipazione di due protagonisti d’eccezione: lo storico Gianni Oliva e l’ing Rosa Sapone, capo operativo di ALTEC – Aerospace Logistics Technology Engineering Company – il centro di eccellenza italiano con sede a Torino – per la fornitura di servizi ingegneristici e logistici a supporto delle operazioni e dell’utilizzazione della Stazione Spaziale Internazionale e dello sviluppo e della realizzazione delle missioni di esplorazione planetaria.

La replica a Coazze vede la partecipazione della giovane cantante torinese Giorgia Valenza che interpreterà live alcuni brani tratti dalla tradizione canora italiana.

info:335/6299996

prenotazioni: WWW.eventbrite.I

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top