giovedì , 14 Novembre 2019
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Carnia Aurea, miniere e ricerca di metalli preziosi tra storia e leggenda.
Carnia Aurea, miniere e ricerca di metalli preziosi tra storia e leggenda.

Carnia Aurea, miniere e ricerca di metalli preziosi tra storia e leggenda.

image_pdfimage_print

sabato 29 ottobre a Tolmezzo a partire dalle 10.30 nel Museo Carnico di Arti Popolari Gortani

 

Tolmezzo – La Carnia è stata una meta della corsa all’oro durante il primo Millennio? Potrà esserlo ancora? Esistono minerali preziosi nelle montagne friulane? Quali sono i costi di estrazione e le loro lavorazioni? Geologi, maestri orafi, storici del territorio risponderanno a queste e a molte altre domande sabato 29 ottobre nella Sala Convegni del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo. Carnia Aurea, miniere e ricerca dei metalli preziosi tra storia e leggenda è il titolo del convegno promosso da Carnia Welcome che aprirà i lavori alle ore 10.30. Carnia Aurea è il primo assaggio di un più ampio progetto legato a questi temi che sarà sviluppato già a partire dal 2017 con eventi e iniziative di carattere internazionale.

Plinio nel suo Historia Naturalis descrive l’abilità degli abitanti del Norico non solo nell’estrarre il minerale, ma anche nel lavorare i metalli e in particolare l’oro.
Non mancano i toponimi che indicano la presenza o la lavorazione di minerali (due su tutti: Canal del Ferro e Rio Argento). Risalgono all’avvento del dominio temporale del Patriarcato (1077) i primi documenti, quali concessioni minerarie, attestanti la ricerca di metalli preziosi e il pagamento di censi, rendite, decime che testimoniano una continua attività di ricerca e di sfruttamento.
Il governo veneto, subentrato a quello patriarcale nel 1420, continuò a essere interessato alle miniere d’oro e d’argento e, in periodo di guerra, fu anche il ferro a recitare una parte da protagonista.

A ripercorrere la storia dei minerali preziosi in Friuli ma anche a illustrare tecniche di lavorazione e caratteristiche dei giacimenti carnici interverranno Giovanni Battista Carulli, già professore ordinario di Geologia all’Università di Tieste, Roberto Zucchini, geologo, presidente della Cooperativa Naturalisti M. Gortani e consulente del Museo Friulano di Storia Naturale, il maestro orafo tolmezzino Romano Pellegrina, vincitore di molteplici concorsi regionali e nazionali, e Domenico Molfetta, studioso, ricercatore e operatore culturale.

L’ingresso al convegno è gratuito, è previsto un pranzo carnico a buffet al termine dei lavori (prenotazione obbligatoria all’indirizzo info@studiomark.net entro giovedì 27 ottobre). Per informazioni 0433-466220 (Carnia Welcome).

About Carlo Liotti

Carlo Liotti
Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top