martedì , 24 aprile 2018
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Premio Terzani per Pierluigi Cappello
Premio Terzani per Pierluigi Cappello

Premio Terzani per Pierluigi Cappello

Parole povere sono quelle che ci restano nel giorno della scomparsa di Pierluigi Cappello. Il nostro affettuoso ricordo va a una serata del maggio 2014, e all’abbraccio della città di Udine, stretta intorno al poeta di Chiusaforte e allo scrittore pakistano Mohsin Hamid, entrambi vincitori del Premio Terzani, quell’anno. “Che mondo fa?” Ci chiedevamo in quella edizione, a vicino/lontano. Tante risposte ci sono arrivate da “Questa libertà”, di Pierluigi Cappello, un’opera di forte empatia con il suo tempo, un testo in cui vissuto individuale e ambiente del vivere si sono intrecciati a definire un microcosmo senza confini, di toccante impatto emotivo. Che mondo fa? Era la domanda che si ripeteva anche Tiziano Terzani, che ha percorso il mondo con i piedi e lo sguardo. Pierluigi Cappello ha potuto farlo, idealmente ma incisivamente, solo con la penna. A lui va il nostro pensiero, oggi e per le stagioni a venire. Ricordando, con le nostre povere parole le sue, di quell’anno: “Ci sono parole senza corpo e parole con il corpo. Libertà e’ una parola senza corpo.Come anima. Come amore”…

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top