domenica , 27 maggio 2018
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Malattia e speranza nel nuovo libro di Anna Piazza, Microcosmi
Malattia e speranza nel nuovo libro di Anna Piazza, Microcosmi

Malattia e speranza nel nuovo libro di Anna Piazza, Microcosmi

La scrittrice friulana presenterà Microcosmi giovedì 15 febbraio, alle 18.00, alla libreria W. Meister di San Daniele del Friuli assieme a Roberto Balsarin
Una delle prime cose che ti chiedono quando entri in ospedale è di valutare il tuo dolore su una scala da 1 a 10. Mi sono sempre chiesta come si faccia. Come si possa stimare con quell’esattezza che ti fa essere sicura di dire 5 invece che 7. Che ti fa dire che il tuo è solo un 3. E un 10 allora cos’è? Un dolore totale che non ti fa respirare, che non ti fa parlare, che ti spacca il cuore, ti squarcia l’anima, ti fa venire voglia di morire subito. Credo sia questo. Credo che questo sia il dolore insopportabile. Credo che questo qui, sia il mio 10.”
A cinque anni di distanza da Liberami (Arpeggio Libero Editore), suo libro d’esordio, la giovane scrittrice friulana Anna Piazza, torna nelle librerie con Microcosmi (sempre per Arpeggio Libero), un’opera nella quale la malattia fa incontrare la vita e la morte, la gioia e la sofferenza, in un carosello fatto non solo di dolore, ma anche di grande speranza.
Lo scrittore bolognese Gianluca Morozzi autore di Blackout e Lo Specchio Nero (Guanda) definisce Microcosmi come una storia che rimane sulla perfetta linea in equilibrio tra sofferenza e coinvolgimento senza mai cadere un attimo nel baratro della retorica, mentre il giallista Pierluigi Porazzi, autore di Azrael (Marsilio) nel lavoro della scrittrice friulana, sottolinea come ci sia una scrittura impeccabile per una storia unica, che riempie il cuore e commuove. Il racconto di un amore puro e vero nella realtà dura e meschina della vita. Un viaggio che finisce, ma che vale sempre la pena di affrontare.
In Microcosmi la protagonista Chiara, è una giovane donna, innamorata della vita, della sua quotidianità lenta, del susseguirsi delle sue giornate e di Davide, suo marito. Una giovane coppia come tante, in un luogo come tanti, finché la loro candida routine non viene interrotta dalla malattia di Davide che lo risucchia in un vortice di medici, farmaci e lunghissime attese.
L’autrice ripercorre il dramma della malattia, raccontata in prima persona dagli occhi di Chiara, descritta come una donna forte e coraggiosa, che con devozione e in silenzio, resta accanto al marito durante tutto il suo interminabile viaggio.
La storia prende libero spunto dalla vicenda personale dell’autrice che descrive luoghi e situazioni reali, un viaggio toccante nella malattia e nella vita. «La vita è preziosa anche quando viene immersa nel dolore – dice Anna Piazza – anche quando tutto attorno diventa relativo, il tempo compreso. Ma quando sai di non averne più, allora inizi a consumare quel poco che ti rimane con priorità diverse.»
Ma Microcosmi non è solo un libro sulla malattia: «La malattia può avere molti volti, molti aspetti – sottolinea l’autrice – Può fare mille giri per ritornare al punto di partenza o per risolversi completamente. Questo non è un romanzo che parla di dolore, ma bensì di speranza e di vita. Non c’è solo malattia, ma vita che nasce, vita che crea vita, anche nella drammaticità della realtà.»
Attorno ai due protagonisti poche altre figure muovono i loro passi: Microcosmi è un romanzo intimista, che racconta la malattia vista dal suo interno, in maniera descrittiva e delicata, come è tipico della scrittrice. «Questo libro rappresenta un po’ la mia espiazione – conclude Anna Piazza – c’è tutto quello che ho vissuto e sentito sulla mia pelle, che rivivo ogni volta che mi capita di riparlarne. Ma va bene così, perché vorrei che Microcosmi portasse un messaggio di conforto a chi si ritrova a calpestare i lunghi corridoi dei reparti di oncologia».
Microcosmi, pubblicato dalla lodigiana Arpeggio Libero (www.arpeggiolibero.com), è disponibile sul sito della casa editrice e nelle migliori librerie e verrà presentato giovedì 15 febbraio, alle ore 18.00, presso la libreria W. Meister di San Daniele del Friuli (UD): assieme all’autrice sarà presente lo scrittore Roberto Balsarin.
Anna Piazza, nata nel 1985, vive e lavora a Udine, è titolare dell’agenzia di comunicazione Iperbole. Laureata in Lettere all’Università di Udine, ha frequentato diversi corsi in giornalismo freelance e scrittura per la tv e il cinema all’estero. Ha lavorato come ufficio stampa e organizzazione di eventi culturali per diverse realtà di associazionismo in Friuli Venezia Giulia, ha collaborato come cronista locale per il quotidiano di Udine Messaggero Veneto, ha partecipato alla scrittura di diversi soggetti per documentari facenti capo a produzioni friulane. Il suo esordio letterario, Liberami, è stato pubblicato da Arpeggio Libero (Lodi) nel 2012: presentato al Salone del Libro di Torino dello stesso anno, ha riscosso un discreto successo di pubblico. Vive e lavora a Udine.
Andrea Forliano

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top