lunedì , 23 luglio 2018
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » La Fondazione Carla Fendi premia i fisici Higgs, Englert e Gianotti a Spoleto61
La Fondazione Carla Fendi premia i fisici Higgs, Englert e Gianotti a Spoleto61
Fabiola Giannotti

La Fondazione Carla Fendi premia i fisici Higgs, Englert e Gianotti a Spoleto61

La Fondazione Carla Fendi premia tre illustri fisici a Spoleto 61 Festival dei 2 Mondi
Domenica 15 luglio ore 12.00, Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi

La Fondazione Carla Fendi, nata per dare contributo e sostegno alla cultura oggi, dopo la scomparsa della fondatrice e per sua volontà, sotto la guida di Maria Teresa Venturini Fendi, ha iniziato un nuovo percorso focalizzandosi sulla scienza e sulla filantropia. «Nella società attuale, con una forza centrifuga che riduce in pochi istanti ogni stabilità, l’obiettivo è quello di lavorare sul lungo periodo, sostenendo progetti e collaborazioni internazionali che verranno selezionati con l’avallo di esperti dei due campi» dichiara la Presidente.

Main partner del Festival, la Fondazione Carla Fendi a Spoleto organizza e promuove una serie di eventi che testimoniano il nuovo interesse per la scienza.

Peter Higgs – Francois Englert

Quest’anno il Premio Carla Fendi, giunto alla sua settima edizione, sarà consegnato da Maria Teresa Venturini Fendi a tre importanti personalità del mondo scientifico: Peter Higgs, François Englert Premi Nobel per la Fisica 2013 per la teorizzazione del bosone di Higgs e Fabiola Gianotti, attuale Direttore del CERN. Domenica 15 luglio alle 12 le tre celebri personalità saliranno sul palco del Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi per ricevere il Premio che consiste in un contributo economico di 90.000 euro complessivi da devolvere a scopi didattici. Nella motivazione del premio viene sottolineato il grande contributo dato da Higgs e Englert “per la scoperta di un meccanismo che genera massa per le particelle elementari” e, per la direttrice del CERN, il suo importante ruolo e il “suo contributo alla fisica sperimentale delle particelle”.
Peter Higgs, fisico britannico, è celebre per aver teorizzato, negli anni ’60, l’origine della massa delle particelle e, in particolare, la scoperta di una nuova particella subatomica, denominata in suo onore, bosone di Higgs. Per il suo notevole contributo alla fisica teorica, Peter Higgs è stato decorato numerose volte con premi e riconoscimenti.
François Englert, fisico e teorico belga, ha lavorato nello stesso periodo di Higgs alla scoperta dei meccanismi che danno origine alla massa delle particelle elementari, diventando il primo belga a vincere il Nobel. Nato nel 1932, insegna ancora oggi all’Universitè Libre de Bruxelles. Englert ha dato anche grandi contributi nell’ambito della fisica statistica, della teoria quantistica dei campi, della cosmologia, della teoria delle stringhe e nello studio della supergravità.
Fabiola Gianotti è una fisica italiana. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in Fisica Sperimentale delle Particelle presso l’Università di Milano, dal 1994 è ricercatrice del Dipartimento di Fisica Sperimentale del CERN e da agosto 2013 è Professore Ordinario all’Università di Edimburgo.
Da sempre ispirata dalle grandi figure del passato di Marie Curie e Albert Einstein, dal 1 gennaio 2016 ricopre la carica di Direttore Generale del CERN a Ginevra.

About dal corrispondente

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top