venerdì , 12 Agosto 2022
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Il “chronos” (tempo) secondo la filosofia greca antica
Il “chronos” (tempo) secondo la filosofia greca antica

Il “chronos” (tempo) secondo la filosofia greca antica

Dalla filosofia greca antica conosciamo che gli antichi greci avevano quattro parole per indicare il tempo: χρόνος (chronos), καιρός (kairos), αἰών (Aion) e ἐνιαυτός (Eniautos). Chronos si riferisce al tempo cronologico e sequenziale, kairos significa “un tempo nel mezzo”, un momento di un periodo di tempo indeterminato nel quale “qualcosa” di speciale accade, e aion significa la “forza vitale”, la “durata”, l’ “eternità”. Eniautos (μῆνες τε καὶ ἐνιαυτῶν περίοδοι) sono i dodici mesi dell’ anno, anche indica il tempo ciclico.

In altre parole chronos è quando il passato ha il dovere di presuppore il futturo. Kairos quando l’ uomo vuole sfogliare l’ attimo. Aion (Secolo) “momento giusto o opportuno” o “momento supremo”. Eniautos qualsiasi periodo di tempo fisso e definito.

Eraclito sosteneva che: “Il tempo è un bambino che gioca, che muove le pedine; di un bambino è il regno”. Secondo la filosofia greca il tempo è legato alla creazione del mondo, dunque ha avuto un inizio e avrà una fine. Platone sosteneva che il tempo è “ l’immagine mobile dell’eternità”. Anche secondo Aristotele il tempo diventa “la condizione di esistenza del tempo stesso”.

Il mondo è sempre alla mercé della verità più potente, e questa verità è il tempo.

da Atene Apostolos Apostolou. Professore di filosofia.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top