ETICA-mente Anteprima auditorium Toniatti, Fossalta di Portogruaro (Ve), mercoledì 23 aprile, ore 20.45

Futuro Artigiano Incontro con Stefano Micelli, docente di economia all’Università di Venezia

Aspettando di entrare nel clou dell’argomento al centro della riflessione di ETICA-mente 2014 (dal 5 all’8 giugno con presenze di prestigio come Andrea Scanzi e Remo Anzovino), ovvero il lavoro, è in programma mercoledì 23 aprile alle 20,45 nell’auditorium Toniatti di Fossalta di Portogruaro (Ve), una significativa anteprima. Il veneziano Stefano Micelli, docente di Economia e Gestione delle Imprese a Ca’ Foscari e direttore della Venice International University, parlerà del “Futuro Artigiano”, argomento affrontato nel suo omonimo libro, che nasce dopo 2 anni di studi e ricerche sul campo. Un libro apparentemente utopico, ma estremamente concreto che parte dalla realtà del Made in Italy, dalle sue qualità e dalla sue potenzialità, indicandoci una via. Un futuro dove il saper fare di oggi e di ieri si coniuga con ricerca, innovazione, tecnologia e globalizzazione aprendo nuove vie all’occupazione e all’economia. La riscoperta del lavoro artigiano, non solo in Italia, supera i confini dell’economia: costringe a riflettere su cosa dobbiamo intendere oggi per creatività e meritocrazia e sulle opportunità di crescita che si offrono alle nuove generazioni del nostro paese. Futuro Artigiano – progetto in continua evoluzione attraverso i mezzi offerti dalla rete, dove raccoglie testimonianze, riflessioni e analisi – è il manifesto di un nuovo immaginario per l’industria italiana: la virtuosa contaminazione tra lavoro artigiano ed economia globale. Micelli critica la separazione del sapere manuale da quello accademico e scientifico, e ragiona sulle straordinarie opportunità date dalla saldatura tra il secondario e terziario, tra servizi e industria. Siamo nell’era in cui il lavoro non si cerca, si crea. Modera l’incontro la giornalista Elisa Marini.