TSU torna al San Giorgio con il capolavoro di Pinter: “Il Custode” Giovedì 8 novembre alle 21

In questa nuova tappa di “Presente Imperfetto”, Teatro Sosta Urbana porta in scena un grande
classico del teatro inglese del Novecento, che fece di Harold Pinter "uno dei talenti più originali e
disturbati” della propria epoca. Lo spettacolo “Il Custode” calcherà il palco del Teatro San Giorgio
(UD) questo giovedì 8 novembre alle ore 21.
Il Custode, che vede il ritorno nella cittadina friulana di Francesco Pennacchia nella duplice veste di
regista e interprete insieme a Luca Stetur e Gianluca Balducci, è un meraviglioso tributo alla gente
comune, che vive – o piuttosto sopravvive – tra speranza e illusioni.
Nel chiuso di un tugurio pieno di cianfrusaglie, spifferi e infiltrazioni d’acqua piovana, un vecchio
barbone trova un riparo grazie a un giovane uomo, psicolabile, che abita lì. Un altro giovane uomo,
il proprietario del tugurio, va e viene.
“L’ambientazione sembra una zona franca al riparo dalle regole spietate e selvagge della società –
racconta il regista – ma in questo microcosmo si riproducono quegli stessi rapporti violenti che
scandiscono la vita nel mondo esterno. Ed ecco che lo stesso tugurio diventa spazio d’incubazione

per una commedia molto più complessa: quella umana”.
Il costo del biglietto è di 5 euro. La biglietteria apre in loco dalle ore 20. Buffet finale.
Per la sesta edizione della rassegna “delle periferie”, la compagnia del Teatro della Sete anche
quest’anno è sostenuta da Comune di Udine, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e la Fondazione Friuli.

C.L.