NO BORDERS MUSIC FESTIVAL 2020 “L’UOMO TRACCIA CONFINI, LA MUSICA LI SUPERA”

Oggi il No Borders Music Festival annuncia una star internazionale e due star nazionali: saranno Luka Sulic dei 2Cellos, Brunori Sas ed Elisa i primi tre grandi protagonisti a calcare il palco della storica 25° edizione del festival, rispettivamente sabato 25 luglio, domenica 26 luglio e sabato 1 agosto (tutti i concerti inizieranno alle ore 14:00), ai Laghi di Fusine, i laghi di origine glaciale posti alla base della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart, che saranno raggiungibili solamente in bicicletta e a piedi per una immersione totale nella natura, in grado di mostrare le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche, rendendo ancora più magico questo sito. I biglietti per i concerti (prezzo simbolico di 5 euro più diritti di prevendita) saranno in vendita a partire dalle ore 10:00 di venerdì 10 luglio solamente online su Ticketone.it. Tutte le info sono consultabili sul sito ufficiale www.nobordersmusicfestival.com

La musica – afferma Tiziana Gibelli, Assessore alla Cultura della Regione FVG – può essere

ELISA

una importante forma culturale e al tempo stesso un importante mezzo di comunicazione, come nel caso del No Borders Music Festival che da anni è riuscito a valorizzarla oltre i confini geografici, etnici, sociali e soprattutto linguistici. Il No Borders si è confermato inoltre come un festival sensibile e sostenibile dal punto di vista ambientale, promuovendo attraverso la musica alcuni dei siti naturalistici più importanti della regione e quest’anno lo farà in sicurezza, rispettando le prescrizioni e garantendo una corretta applicazione della normativa in vigore”.

Luka Sulic © Simone Di Luca

All’inizio di maggio la star mondiale del violoncello Luka Sulic aveva scelto le montagne del Tarvisiano per registrare la sua versione di “Nothing Else Matters” dei Metallica e la “Cello Suite N°1” di Johann Sebastian Bach, due video che in poche settimane hanno totalizzato oltre 2 milioni di visualizzazioni e sabato 25 luglio ritornerà proponendo un nuovo progetto speciale che inaugurerà la 25esima edizione del No Borders Music Festival: un concerto tra pop, rock e classica assieme al pianista crossover Evgeny Genchev.

Per domenica 26 luglio è fissato un graditissimo ritorno, quello di Brunori Sas,

BRUNORI SAS

appena aggiudicatosi il Premio Tenco con l’ultimo album “Cip!”, miglior album italiano del 2020, che dopo l’indimenticabile concerto piano e voce di due anni fa a Sella Nevea sul Monte Canin, si esibirà ai Laghi di Fusine in trio, accompagnato Dario Della Rossa alle tastiere e Massimo Palermo alla batteria. Sabato 1 agosto, sempre alle ore 14:00 sul palco dei Laghi di Fusine, sarà la volta di Elisa, cantautrice, polistrumentista e produttrice musicale tra i nomi italiani più importanti di sempre con 26 Dischi di Platino, il Disco di Diamante e le collaborazioni con grandissimi star come Luciano Pavarotti, Ennio Morricone, Tina Turner, Dolores O’Riordan, Andrea Bocelli, Imagine Dragons e tanti altri. Il suo ultimo brano “Andrà tutto bene”, scritto e composto con Tommaso Paradiso insieme a tutti i fan in diretta social in pieno lockdown, è stato scelto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo per una importante campagna istituzionale al fine di sensibilizzare le donazioni per affrontare l’emergenza covid–19.

Non capita tutti i giorni – afferma Sergio Emidio Bini, Assessore alle Attività Produttive e al Turismo del Friuli Venezia Giulia – di poter ascoltare la grande musica nei luoghi più incantati della nostra montagna. L’idea del festival è infatti quella di realizzare la musica dal vivo in contesti naturalistici di grande fascino, come i laghi di Fusine, l’altopiano del Montasio e la catena montuosa del Canin, osservando tutte le norme di sicurezza e le relative prescrizioni.

Un’offerta musicale che spazia da un genere all’altro, senza confini proprio come il suo significato letterale, che fonde il linguaggio internazionale della musica con l’identità e la specificità di questi luoghi che sono al confine con altri due stati, l’Austria e la Slovenia. Il No Borders – conclude Bini – non è soltanto un evento musicale ma un prezioso elemento di attrattività turistica, che porta turisti nazionali e stranieri, amanti della musica e della natura, che magari arrivano qui per la prima volta per scoprire poi quelle che saranno le mete dei loro prossimi viaggi”.

La grandezza di un evento – dichiara il Sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette – non viene determinata solo dai numeri, bensì dalla sua proposta e dalla sua capacità di farne parlare e soprattutto di raccontarsi, questo è sempre stato il pensiero alla base del nostro festival, oggi ancora più di ieri”.

Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Comune di Tarvisio, Allianz Assicurazioni, il Comune di Chiusaforte, Gore-Tex, ProntoAuto e Mastertent.

Media partner Radio Deejay e Sky Arte. Tutte le info sul sito www.nobordersmusicfestival.com