giovedì , 26 aprile 2018
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » La fiaccolata più lunga delle Alpi per il Capodanno del Friuli Venezia Giulia
La fiaccolata più lunga delle Alpi per il Capodanno del Friuli Venezia Giulia

La fiaccolata più lunga delle Alpi per il Capodanno del Friuli Venezia Giulia

PromoTurismoFVG sostiene uno degli eventi turistici di richiamo per la montagna

Come da tradizione da ormai 45 anni, il 1 gennaio 2018 il Tarvisiano accoglierà la fiaccolata più lunga delle Alpi nella cornice fiabesca del Monte Lussari. Ben 250 tedofori illumineranno i 4 chilometri della pista Di Prampero, una delle più avvincenti discese del comprensorio che ha ospitato numerose tappe di Coppa del Mondo di sci alpino.

La fiaccolata ha una lunga tradizione e nasce nel 1973 dall’ispirazione di Urbano Pufitsch, uno dei promotori della Val Canale appassionato di sci alpino. Giunta alla sua 45^ edizione, la manifestazione è organizzata dall’Unione Sportiva Camporosso con il sostegno di PromoTurismoFVG e della Vicinia di Camporosso, la collaborazione del Corpo Pompieri Volontari e il patrocinio del Comune di Tarvisio.

Lo spettacolo inizierà il primo giorno dell’anno con il calar della luce, a partire dalle ore 18, quando saranno solamente le fiamme ad illuminare la cima del Monte Lussari e la discesa lungo il percorso della pista di Prampero in cui si snodano boschi di abeti e larici su un dislivello di 1.000 metri.

Si tratta della fiaccolata più lunga delle Alpi che prevede l’utilizzo di oltre 250 fiaccole artigianali prodotte a Camporosso e la presenza di altrettanti partecipanti che scenderanno in costume tradizionale della Val Canale, illuminati dalla sola luce del fuoco, creando uno spettacolo unico che attrae da anni curiosi e turisti da tutta la regione e anche dalle vicine Austria e Slovenia.

Una volta a valle la festa continua con lo spettacolo pirotecnico, canti attorno al fuoco delle fiaccole ed esibizioni dei suonatori di corno, ma già dal pomeriggio le vie di Camporosso saranno animate dalla musica dei gruppi folcloristici e dalla presenza di bancarelle con prodotti tipici.

Il comprensorio del Tarvisiano, anche chiamato “dei tre confini”, è uno dei più importanti poli sciistici del Friuli Venezia Giulia. Crocevia di lingue e culture dove si incontrano Italia, Slovenia e Austria, la località offre mille opportunità per una vacanza attiva all’aria aperta con gli sci ai piedi, lungo discese suggestive o piste da fondo immerse nei boschi, o con le ciaspe per assaporare il fascino slow di panorami fuori dal tempo.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top