lunedì , 10 dicembre 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » Incontro domani 21 nov.con i protagonisti dei Miserabili al Giovanni da Udine
Incontro domani 21 nov.con i protagonisti dei Miserabili al Giovanni da Udine
Branciaroli : I miserabili

Incontro domani 21 nov.con i protagonisti dei Miserabili al Giovanni da Udine

image_pdfimage_print

Diretto da Franco Però e coprodotto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, è in scena a Udine fino al 22 novembre con inizio sempre alle 20.45

Udine, 20 novembre 2018 – Seconda replica domani, mercoledì 21 novembre, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per I Miserabili di Victor Hugo, il nuovo imponente progetto di produzione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, il CTB- Centro Teatrale Bresciano e il Teatro de gli Incamminati.

Lo spettacolo, nell’adattamento di Luca Doninelli, per la regia di Franco Però, conFranco Branciaroli nel ruolo di Jean Valjean, sarà infatti in scena fino a giovedì 22 novembre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine con inizio sempre alle 20.45.

Mercoledì 21 novembre alle 17.30, Franco Branciaroli e la compagnia dello spettacolo incontreranno il pubblico in un nuovo appuntamento di Casa Teatro. Ospiti Franco Però, regista dello spettacolo, e Manuela Celotti, responsabile dell’Osservatorio povertà e risorse Caritas Udine. Conduce Antonio Caiazza, giornalista e scrittore.

Sterminata, meravigliosa sinfonia umana, I Miserabili di Victor Hugo dato alle stampe nel 1862 è un romanzo cardine della letteratura mondiale, capace come pochi di parlare al nostro tempo. “Un’impresa temeraria, un fiume in piena di cui noi restituiremo un’onda o poco più” hanno detto il regista Franco Però e l’autore dell’adattamento del testo, Luca Dononelli. Riaffiorano, nella Parigi post Restaurazione, il generoso galeotto Jean Valjean, la sventurata Fantine e sua figlia Cosette, l’oscuro Javert, i malvagi Thénardier, Marius, Gavroche, Eponine. Sono loro “i miserabili”, figure emblematiche che appartengono alla storia della letteratura e rappresentano l’essere umano nella sua nudità, spogliato non solo dei suoi beni terreni ma anche dei suoi valori, da quelli etici fino alla pura e semplice dignità.  In questo grande affresco ogni storia ha rilievo, spazio, chiaroscuri da tratteggiare mentre sulla scena si accendono i temi universali come il dolore, la misericordia, la giustizia, il male, la redenzione.

In scena, assieme a Franco Branciaroli nel ruolo di Jean Valjean, una compagnia di ottimi attori spesso impegnati in più ruoli: Alessandro Albertin (Vescovo Myriel/Gillesnormand), Silvia Altrui (Cosette bambina/Gavroche), Filippo Borghi(Marius), Romina Colbasso(Cosette adulta), Emanuele Fortunati (Courfeyrac/Montparnasse), Ester Galazzi (Fantine/Baptistine),  Andrea Germani (Enjolras/Gueleumer),  Riccardo  Maranzana (Thenardier),  Francesco  Migliaccio (Javert), Jacopo Morra (Combeferre/Babet), Maria Grazia Plos(Madame Thenardier/Magloire), Valentina Violo (Eponine).

Biglietteria del Teatro aperta 16.00 alle 19.00 (chiuso la domenica, il lunedì e i giorni festivi). L’acquisto dei biglietti è possibile anche online su www.teatroudine.it ewww.vivaticket.it, nei punti vivaticket e, solo il mercoledì, anche al Temporary Ticket Store del Teatro in centro a Udine, al Caffè Contarena (Via Cavour 1) con orario 10.00-13.

Per info: tel. 0432 248418 ebiglietteria@teatroudine.it. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard.

 

Share

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top