lunedì , 16 luglio 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » IL DUO MOSCHITZ – BONINI HA VINTO IL PREMIO CARAIAN
IL DUO MOSCHITZ – BONINI HA VINTO IL PREMIO CARAIAN

IL DUO MOSCHITZ – BONINI HA VINTO IL PREMIO CARAIAN

CONCERTI DEI VINCITORI MERCOLEDI’ 16 MAGGIO AL CONSERVATORIO
DI TRIESTE E VENERDI’ 18 MAGGIO AL CONSERVATORIO DI UDINE

​Il Duo formato dal saxofonista tarvisiano Simone Moschitz e dal pianista udinese Daniele Bonini ha vinto la trentaduesima edizione del Premio Caraian per la musica.

Il concorso, organizzato dalla Fondazione Lilian Caraian, in collaborazione con il Conservatorio Tartini di Trieste, il Conservatorio Tomadini di Udine, con il sostegno del Rotary Club Trieste e del Soroptimist International Club di Trieste, era dedicato quest’anno alla Musica da camera e ha visto iscritti in lizza ventisette giovani musicisti italiani e stranieri, suddivisi in undici gruppi cameristici.
Al temine delle prove, la giuria, presieduta dalla pianista Giuliana Gulli e composta dalla presidente della Fondazione Caraian Anna Rosa Rugliano e dai maestri Franco Calabretto, Alessandra Carani e Giuseppe Falco, ha decretato l’assegnazione del primo premio al Duo Moschitz – Bonini, che ha eseguito con grande sicurezza un impegnativo programma di musiche dell’ultimo secolo, interpretando brani di Swerts, Yoshimatsu, Albright e Fitkin. Il gruppo cameristico vincitore si è costituito dall’incontro di due giovani solisti già affermati in varie sedi di prestigio: il saxofonista Mosihitz, classe 1994, diplomato con lode al Conservatorio di Udine, ha vinto numerosi concorsi e si è esibito come solista per varie istituzioni europee; il pianista trentunenne Daniele Bonini, diplomato in pianoforte a Udine e successivamente, con lode, al Master per Maestro Collaboratore del Conservatorio di Milano, è risultato vincitore di trenta concorsi nazionali e internazionali e si è esibito, con successo, in alcune delle più importanti sedi concertistiche, dalla Kammermusiksaal della Filarmonica di Berlino, al Festival MITO, Società del Quartetto di Milano, Opéra di Lione, Gamper Festival of Contemporary Music negli Stati Uniti d’America, all’Accdemia Chigiana di Siena.
Il secondo premio è stato assegnato ex aequo al Duo Aspera, formato dal fisarmonicista Ghenadie Rotari e dalla pianista Valentina Vargiu, che hanno suonato pagine di Mozart, Busoni, de Cia, Makkonen e Piazzolla e al Duo pianistico composto dai sedicenni Matteo Di Bella e Lorenzo Ritacco, che hanno eseguito brani di Debussy e Milhaud.
Un diploma di merito è stato inoltre attribuito al Quintetto a fiati Atmosfere, formato da Milica Tomić, Francesco Poropat, Rudi Ferenac, Tilen Božič e Serena Candolini.
I premiati hanno ricevuto, oltre ai tradizionali riconoscimenti della Fondazione Caraian, anche borse di studio messe generosamente a disposizione dal Rotary Club Trieste e dal Soroptimist International Club di Trieste.
I vincitori si esibiranno nei concerti che si terranno rispettivamente mercoledì 16 maggio, alle ore 20.30 al Conservatorio di Trieste, venerdì 18 maggio alle ore 17.00 al Conservatorio di Udine. L’ingresso al pubblico è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top