mercoledì , 28 Ottobre 2020
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » FOLKEST : CONCERTI DOMANI 29 SETTEMBRE A CASSACCO E PINZANO DEL TAGLIAMENTO . IL 30 SETTEMBRE SI SPOSTA A PIANO D’ARTA
FOLKEST : CONCERTI DOMANI 29 SETTEMBRE A CASSACCO E PINZANO DEL TAGLIAMENTO . IL 30 SETTEMBRE SI SPOSTA A PIANO D’ARTA

FOLKEST : CONCERTI DOMANI 29 SETTEMBRE A CASSACCO E PINZANO DEL TAGLIAMENTO . IL 30 SETTEMBRE SI SPOSTA A PIANO D’ARTA

image_pdfimage_print

Negli ultimi giorni del mese arrivano a Folkest gli Ensemble du Sud a Cassacco, mentre Alberto Grollo e Federica Capra suoneranno a Pinzano del Tagliamento. Il 30 settembre a Piano d’Arta, due concerti con Alessandro D’Alessandro e i Villandorme. 

Domani al Parco d’Europa di Cassaco, alle 20.30, di scena un coloratissimo gruppo, gli Ensemble du Sud, formato da musicisti originari di diversi paesi del mondo come Cina, Romania, Venezuela, Senegal, Moldavia, Italia, che nei propri concerti propone un’azzeccata miscela di gipsy folk, musica balcanica, cumbia, samba jazz, funky, musica afrocaraibica, coladeira, che confluiscono in accattivanti canzoni e danze.

In contemporanea a Pinzano al Tagliamento, suoneranno nel cortile delle scuole elementari, il maestro chitarrista Alberto Grollo di Conegliano, che ha una lunga carriera discorafica nell’ambito della new age e del fingerpicking insieme a alla frizzante Federica Capra, alla voce e al violino, che ha dato vita da alcuni anni a un progetto di scorribande sonore dedicato alla reinterpretazione di grandi classici della musica di ogni genere, un percorso non solo dal grande musicista di Eisenach a Roger Waters & Co., ma anche dai Verve ai Beatles, dalle ballads di area celtica alle canzoni cubane.

A Piano d’Arta, il 30 settembre, alle 20.30 nella chiesetta di San Nicolò degli Alzer sarà la volta dei Villandorme, un trio friulano nato nel gennaio del 2019 da un’idea di Lino Straulino assieme ad Alessia Valle e Alvise Nodale che propone canti popolari italiani rivisitati in chiave folk-rock, seguendo le orme di storici gruppi come Pentangle, Steeleye Span e Malicorne. Melodie ipnotiche e sognanti che mirano a portare l’ascoltatore verso dimensioni senza tempo, in cui pian piano si fa strada la magia della musica che accomuna l’uomo del 1400 a quello del ventunesimo secolo. Il tutto giocato sui sapienti intrecci delle corde che creano un affascinante tessuto sonoro che sostiene la voce. Nel giugno 2020 Veronica Urban ha sostituito Alessia Valle alla voce. 

In concerto anche Alessandro D’Alessandro, talentoso suonatore d’organetto, la cui musica è caratterizzata dalle contaminazione del suo strumento con stili e armonie non propriamente di matrice etnica, anche attraverso un intelligente e creativo utilizzo dell’elettronica. Ha collaborato con molti dei grandi nomi della scena musicale italiana, vincendo nel 2017 la Targa Tenco per il miglior album in dialetto con il disco Canti, ballate ed ipocondrie d’ammore, realizzato insieme al cantautore Canio Loguercio. E’ solista e coordinatore dell’Orchestra Bottoni, una particolare big band formata per lo più da organetti, con la quale ha pubblicato diversi dischi tra i quali l’ottimo Orchestra Bottoni Live.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top