venerdì , 21 Giugno 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » enogastronomia » Cantine Aperte: due giorni di esperienze enoturistiche
Cantine Aperte: due giorni di esperienze enoturistiche

Cantine Aperte: due giorni di esperienze enoturistiche

image_pdfimage_print

Bilancio molto positivo per la manifestazione che ha coinvolto giovani e stranieri


Udine, 26 maggio 2019 – Si è svolta sabato 25 e domenica 26 maggio la 27° edizione di Cantine Aperte: due giornate ricche di degustazioni, incontri, cene a tema e approfondimenti sulla cultura del vino che hanno portato nelle cantine regionali migliaia di persone a dimostrazione che un’eccellenza agroalimentare del nostro territorio, il vino, rappresenta un veicolo importante per conoscere l’intera identità della nostra regione.

La manifestazione, organizzata in regione dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, negli anni è cresciuta costantemente sia nella qualità dell’accoglienza sia nelle molteplici iniziative collaterali proposte dalle cantine. Degustazioni di prodotti tipici abbinati ai vini regionali, mostre d’arte e di fotografia, abbinamenti polisensoriali, visite a castelli, abbazie e siti archeologici, appuntamenti culturali: questo e molto altro è stato vissuto in prima persona dagli “enoappasionati” che hanno visitato le cantine in questi due giorni. Queste variegate proposte, pensate per far vivere sempre nuove esperienze agli appassionati del vino, hanno contribuito al bilancio più che positivo della manifestazione, che ha coinvolto migliaia di enoturisti non solo regionali ma anche provenienti dalla Germania, dall’Austria, dalla Slovenia, da tutto il Nord Italia e addirittura dall’Australia. L’elevato numero di partecipanti ha generato un importante ritorno economico per tutto l’indotto che gravita attorno a Cantine Aperte come le strutture ricettive e ristoranti.

È il turista di qualità quello che ha scelto Cantine Aperte, curioso e pronto a conoscere il nostro territorio e la nostra cultura vitivinicola”, sottolinea la Presidente del Movimento, Elda Felluga, la quale aggiunge “siamo felici e soddisfatti del risultato ottenuto. L’atmosfera vivace e positiva di sabato, con l’affluenza alle visite e alla sempre richiestissima Cena con il Vignaiolo, ha caratterizzato anche la giornata di domenica, a completare un weekend bellissimo che celebra il vino e le sue terre! Il risultato lusinghiero di questa edizione è stato raggiunto anche grazie alla sinergia con diverse realtà e associazioni locali, nell’ottica di una costante valorizzazione di tutto il territorio regionale e delle sue peculiarità. Desidero ringraziare PromoTurismoFVG che da sempre sostiene questa manifestazione, tutte le cantine per il loro costante impegno nell’offrire all’enoturista nuovi emozionanti momenti d’incontro, e i volontari dell’Unicef perché anche quest’anno Cantine Aperte è stato sinonimo di solidarietà. Infine”, conclude la presidente, “desidero sottolineare come sempre di più negli anni abbiamo visto i giovani avvicinarsi con rispetto e curiosità al mondo del vino, approfondendone la conoscenza al motto di “Vedi cosa bevi”, da sempre filo conduttore delle attività promosse dalla nostra associazione”.

Cantine Aperte in Friuli Venezia Giulia è organizzato dal Movimento Turismo del Vino FVG con il supporto di PromoTurismo FVG. Si ringraziano per la collaborazione i partner e gli sponsor tecnici di Cantine Aperte: CiviBank, Del Torre, Acqua Dolomia, Juliagraf, Il Maggese / Novalis, Latteria di Venzone e Latte Carso, AsterCoop Madimer, Q.B. Quanto Basta, Università degli Studi di Udine e Vino e Sapori FVG.

Ricordiamo infine che Cantine Aperte segna anche l’apertura ufficiale del 20° Concorso Internazionale per illustratori “Spirito di Vino” che viene annualmente indetto da MTV FVG e raccoglie le più belle e divertenti vignette satiriche sul tema del vino realizzate da vignettisti di tutto il mondo. La scelta di affidare un messaggio sul vino all’espressione pungente della satira è ciò che contraddistingue da sempre questo concorso. Un’originale e accattivante sfida lanciata ogni anno in tutto il mondo, in cui il tema del vino si rivela un elemento culturale in grado di essere spunto infinito di inedite creazioni.
I partecipanti possono inviare le loro opere da oggi, 26 maggio, al 14 ottobre 2019.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top