domenica , 23 Febbraio 2020
Notizie più calde //
Home » HOT » Da venerdì 12 a domenica 14 aprileriparte infatti In viaggio con pordenonelegge
Da venerdì 12 a domenica 14 aprileriparte infatti In viaggio con pordenonelegge

Da venerdì 12 a domenica 14 aprileriparte infatti In viaggio con pordenonelegge

image_pdfimage_print

Nel mese di febbraio lo sguardo corre già al tepore della primavera che ci aspetta fra poco più di un mese: l’occasione per festeggiarla con un’escursione fra paesaggio, arte e suggestioni di montagna arriva da Fondazione Pordenonelegge.it che propone una nuova, intensa ed emozionante escursione con full immersion nella città diTrento, ma anche alla scoperta della vicinaRovereto.  Da venerdì 12 a domenica 14 aprileriparte infatti In viaggio con pordenonelegge, il format di escursioni d’autore che attraversal’“anima segreta” dei luoghi attraverso la voce, le esperienze e lo sguardo di guide d’eccellenza. In questo caso i viaggiatori potranno incontrare e conoscere due protagonisti della narrazione del nostro tempo, lo scrittore Premio Campiello Carmine Abate e lo storyteller Lorenzo Carpanè, giurato del prestigioso Premio Itas per i racconti dedicati alla montagna.

Si parte venerdì 12 aprile, e la prima tappa sarà in Borgo Valsugana ad Arte Sella, The contemporany mountain, il progetto internazionale di arte contemporanea che si snoda nei boschi della Val di Sella e richiama ogni anno migliaia di visitatori, inserito in network quali ELAN (Euro­pean Land Art Network), Dancing Museums e Grandi Giardini Italiani. Sarà in questa suggestiva location che il pubblico potrà incontrare lo scrittore Carmine Abate, Premio Campiello 2012: l’epica profonda dei suoi romanzi conferisce una cifra stilistica inconfondibile al suo stile narrativo.Calabrese di famiglia arbëreshë, laureato in Lettere all’Università di Bari e poi emigrato ad Amburgo con la sua famiglia, Carmine Abate è stato protagonista in varie occasioni di pordenonelegge. In Germania ha iniziato a insegnare in una scuola per figli di emigranti e a scrivere i primi racconti. Succes­sivamente, ritornato in Italia, si è stabilito proprio nel Trentino, a Besenello, dove prosegue la sua attività di scrittore e insegnante sui temi forti delle origini, dallo spaesamento alla migrazione, alla salvaguardia della terra. Per il pubblico, quindi, una straordinaria opportunità di incontrare l’autore de La collina del vento,Mondadori (Pre­mio Campiello); Il bacio del pane, Mondadori, 2013; La felicità dell’attesa, Mondadori, 2015; Le rughe del sorriso, Mondadori, 2018. Nel pomeriggio si arriva a Trento, una città sorprendente per chi ancora conservasse lo stereotipo dell’austero centro sull’Adige, impermeabile a evoluzioni e impulsi del nostro tempo. A conoscerla meglio, la città sorprende per la qualità e quantità delle innovazioni, per la vocazione impren­ditoriale, per l’attitudine a sperimentare. Si possono incontrare le più moderne imprese e le più innovative proposte culturali tra le rocce e le acque che richiamano alla solitudine delle vette, alle fatiche del passato, al recupero delle tradizioni.  Quello che dà senso condiviso a questa pluriforme real­tà è la narrazione, nelle sue diverse pronunce, ovvero il romanzo, la memoria, la ricerca, il paesaggio, la storia.Ecco che le storie di montagna del Premio Itas scandiranno la visita a Trento nel racconto diLorenzo Carpanè, Giurato del Premio ITAS del libro di Montagna e noto consulente e formatore aziendale per lo storytelling e la scrittura professio­nale, autore del romanzoDue ragazzi per strada, 2012. Le storie di montagna si fonderanno   alle tappe irrinunciabili con l’arte: quella futurista di Fortunato Depe­ro nella casa dell’artista, e quella ai due ‘templi’ culturali del comprensorio, il MUSE – Museo della Scienza di Trento, e il MART – Museo dell’Arte Moder­na e Contemporanea di Rovereto. Due poli di eccellenza internazionale per cogliere l’atmosfera in continuo fermento delle città che sembrano scolpite nella maestosità delle Alpi, e si rivelano invece duttili e sorprendenti per la capacità di lasciarsi permeare dal proprio tempo.

La quota di partecipazione e i dettagli sono consultabili sul sito www.pordenonelegge.it Info e prenotazioni entro l’8 marzo e fino a esaurimento posti disponibili. Fondazione Pordenonelegge.it – Palazzo Badini, Via Mazzini, 2 – Pordenone – 0434.1573200 Antonietti Viaggi di Robintur Spa – Via Montereale, 91 – Pordenone 0434.546354.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top