venerdì , 18 Ottobre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » “TASTE ALTO PIEMONTE”, VETRINA DELLA NOVARESITA’ A TUTTO TONDO
“TASTE ALTO PIEMONTE”, VETRINA DELLA NOVARESITA’ A TUTTO TONDO

“TASTE ALTO PIEMONTE”, VETRINA DELLA NOVARESITA’ A TUTTO TONDO

image_pdfimage_print

Novara si racconterà attraverso i suoi vini d’eccellenza: nelle giornate del 23 e 24 marzo, dopo il grande successo dello scorso anno, torna infatti la manifestazione “Taste Alto Piemonte”, organizzata dal Consorzio tutela nebbioli Alto Piemonte.

<<Questo appuntamento – commenta il sindaco Alessandro Canelli – è un’importante occasione per parlare non solo di vini di altissima qualità, da anni riconosciuti come pregiate Doc e Docg, ma anche di territorio e di tutti gli elementi che lo caratterizzano, tra i quali, appunto, una viticoltura caratterizzata da tipicità, tradizioni, cultura e passione per il vino. Il merito del Consorzio di tutela nebbioli Alto Piemonte è quello di aver ideato una manifestazione di successo, creando un momento di dialogo tra produttori, esperti, intenditori e anche il pubblico per valorizzare un prodotto che, ormai da qualche anno, si sta diffondendo anche tra le giovani generazioni e che non viene più considerato un semplice bene di consumo, ma apprezzato come una vera e propria passione. Proprio per questo l’Amministrazione crede nel progetto di “Taste Alto Piemonte”, vetrina per una novaresità a tutto tondo: vino è infatti territorio, cultura e luoghi storici come lo stesso castello visconteo-sforzesco che ospiterà l’importante manifestazione>>.

L’assessore alle Politiche turistiche e alla Promozione della città Valentina Graziosi rimarca dal canto suo <<l’occasione di promuovere la nostra città e il Novarese: “Taste Alto Piemonte” rappresenta infatti un’operazione di marketing territoriale di altissima qualità per il suo aspetto internazionale, aspetto che consentirà di mettere la nostra città, le sue bellezze e le terre del vino della sua provincia tra gli appuntamenti ritenuti più significativi dagli operatori del settore e dagli amanti del vino. Vini di qualità e produttori selezionati saranno infatti gli ambasciatori della nostra realtà produttiva e territoriale attraverso seminari tematici e di degustazioni e banchi d’assaggio che si alterneranno nella sede del castello in questi due giorni>>.

Il presidente della Fondazione Castello Massimiliano Atelli dichiara la propria soddisfazione <<per il fatto che il Castello sia stato scelto anche quest’anno per ospitare una manifestazione così importante per la promozione del territorio e delle sue potenzialità a tutto tondo. Questo appuntamento conferma la possibilità, in cui crediamo e per cui ci stiamo adoperando, di far diventare questo storico contenitore culturale un hub di riferimento anche per quanto riguarda l’organizzazione di eventi espositivi, dibattiti, congressi scientifici e, come nel caso di “Taste Alto Piemonte”, meeting d’impresa mirati su produzioni di eccellenza >>.

Orari di apertura al pubblico:
SABATO 24 MARZO: dalle 15:00 alle 19:30
DOMENICA 25 MARZO: dalle 10:00 alle 20:00

Costo biglietto d’ingresso:
BIGLIETTO GIORNALIERO PER PRIVATI: 15€
RIDOTTO PER SOCI AIS, FISAR, ONAV, ASPI, FIS, SLOW FOOD: 10€
(esibendo la tessera associativa)
Sul sito www.tastealtopiemonte.it sarà possibile accreditarsi ed acquistare i biglietti di ingresso e dei seminari.
L’ingresso a Taste Alto Piemonte 2018 è gratuito con esibizione di biglietto da visita e tesserino per stampa e professionisti di settore (ristoratori, enoteche e distributori)

Accesso ai laboratori/seminari su prenotazione e pagamento in loco o su www.eventbrite.it

Programma dei Seminari di approfondimento

SABATO 24 MARZO
• h. 17.30-19.00: seminario di approfondimento n. 1 Colline Novaresi, Coste della Sesia, Valli Ossolane. I vini plasmati dal ghiaccio (euro 20,00 a persona)

DOMENICA 25 MARZO
• h. 11.30-13.00: seminario di approfondimento n.2 Lessona e Bramaterra. Le sabbie Plioceniche e le rocce vulcaniche (euro 20,00 a persona)
• h. 14.00-15.30: seminario di approfondimento n.3 Ghemme, Fara e Sizzano. I vini emersi dalle acque (euro 20,00 a persona)
• h. 16.30-18.00: seminario di approfondimento n.4 Boca e Gattinara. I vini figli del fuoco (euro 20,00 a persona)

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top