lunedì , 18 Novembre 2019
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » I LABORATORI TEATRALI DE LA MEGLIO GIOVENTÙ 7 8 15 maggio per il css teatro

I LABORATORI TEATRALI DE LA MEGLIO GIOVENTÙ 7 8 15 maggio per il css teatro

image_pdfimage_print

 IDEATI E ORGANIZZATI DAL CSS E DIRETTI DA GIORGIO MONTE E MANUEL BUTTUS DEL TEATRINO DEL RIFO, APRONO LE PORTE AL PUBBLICO PER  I SAGGI FINALI: IL 7 MAGGIO A FIUMICELLO NELL’AMBITO DELLA XVIII RASSEGNA REGIONALE TEATRO DELLA SCUOLA DEL FVG, L’8 MAGGIO A RUDA (UD) E IL 15 MAGGIO AD AIELLO DEL FRIULI (UD)

La meglio gioventù, i laboratori teatrali per ragazzi ideati e organizzati dal CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e diretti da Giorgio Monte e Manuel Buttus attori e registi professionisti del Teatrino del Rifo aprono le porte al pubblico in occasione dei saggi finali ad ingresso libero: martedì 7 maggio ore 20.45 a Fiumicello nell’ambito della XVIII Rassegna regionale Teatro della Scuola del FVG, mercoledì 8 maggio ore 21 a Ruda nella Sala Consiliare (via Alfonso Mosettig 2), mercoledì 15 maggio ore 21 ad Aiello del Friuli nella Sala Civica (via Cesare Battisti). Per tre sere il pubblico potrà assistere ai due saggi, esito del lavoro finora svolto dai due gruppi di ragazzi suddivisi in base all’età: i ragazzi fra gli 11 e i 15 anni saranno i protagonisti di “Che divertente confusione” e i giovani fra i 16 e i 29 anni di “Futurame”, due momenti aperti a tutti, per accogliere e applaudire La meglio gioventù. Da sei anni i laboratori per i ragazzi sono a cura di Giorgio Monte e Manuel Buttus che, senza rinunciare alla filosofia e allo stile teatrale che contraddistingue le loro messe in scena, propongono ai gruppi che incontrano, una pratica che fa del teatro un mezzo straordinario di consapevolezza delle dinamiche e delle contraddizioni individuali e sociali che stiamo vivendo nel nostro tempo.  La meglio gioventù è parte integrante della stagione TIG Teatro per le nuove generazioni ideata e organizzata da CSS Teatro stabile di innovazione del FVG per il territorio della Bassa friulana Orientale e Destra Torre e promossa con Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine in collaborazione con i Comuni di Aiello del Friuli, Aquileia, Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Marano Lagunare, Ruda, Terzo di Aquileia.  I laboratori teatrali hanno fatto incontrare quest’anno un gruppo di nove ragazzi fra gli 11 e i 15 anni: Angelo Beggiato, Claudia Bonazza, Anna Degenharot, Marina Ledda, Eleonora Macoratti, Lorina Mujagic, Angelica Puntin, Camilla Ragogna e Dalila Vanaria che presenteranno “Che divertente confusione”. Dei ragazzi hanno appena finito di lavorare. Ma il loro non è un caso di sfruttamento minorile. Sono loro che – dopo aver sentito dai grandi e dai media che il futuro è molto ostico – espropriano giovanilmente un frutteto e ci dimostrano giocando che il futuro ce lo garantiranno loro. Il futuro sono loro!  I giovani fra i 16 e i 29 anni: Alessandro Bazzo, Caterina Bernardi, Irene Del Frate, Maria Stella Iovine, Elisa Mansi, Tiblets Quaini, Ludovica Russo, Martina Toso presenteranno invece “Futurame”. Quando si chiede a dei ragazzi di parlarci del presente, viene subito a galla una rabbia. Loro la chiamano la rabbia passiva, la rabbia di chi non vede un futuro. Futurame nasce da testi scritti dai ragazzi più grandi della Meglio gioventù durante il laboratorio, proprio pensando al presente e a come vedono il proprio futuro. Giorgio Monte e Manuel Buttus hanno raccordato i loro pensieri e tessuto una drammaturgia. Un’aula scolastica, una grande lavagna e un gruppo di studenti che non riescano più ad uscirne. Nell’attesa, si confrontano, esprimono le loro rabbie e paure. Parlano del mondo, della crisi del Paese e della voglia di andarsene. Magari in Australia…

Per maggiori informazioni: CSS Teatro stabile di innovazione del FVG  tel. 0432 504765   www.cssudine.it/tig

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top