lunedì , 11 dicembre 2017
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » De Andrè, il progressive e lo standard jazz a Udin&Jazz 27 giugno

De Andrè, il progressive e lo standard jazz a Udin&Jazz 27 giugno

Giovedì 27 giugno doppio appuntamento caratterizzato dalle sonorità italiane e standard jazz: alle 21.00, ad Aiello del Friuli (Ud), presso l’Osteria Tagli e Taglieri, sarà protagonista la poesia del maestro Fabrizio De Andrè e il vasto e magico mondo del progressive italiano con Prog d’autore – Passaggi di tempo del Laboratorio Musicale Sperimentale. Nicola Tirelli alle tastiere e ai cori, Marco Freschi al basso, Lucia Zazzaro al violino, Giacomo Salvadori alla batteria, alle percussioni e ai cori, Alessandro Cherici alle chitarre e Francesco Tirelli alla voce, chitarra e percussioni proporranno uno spettacolo diviso in due parti: la prima parte sarà incentrata sull’indimenticabile De Andrè, con brani arrangiati dalla Premiata Forneria Marconi insieme a nuovi arrangiamenti che il gruppo ha elaborato. La seconda parte, invece, sarà dedicata al rock progressivo italiano degli anni ’70 con riferimenti storici come Area, Banco del mutuo soccorso, Le Orme e la stessa Premiata Forneria Marconi. Un ritorno allo standard jazz, rivisitato con nuove melodie ed armonie, sarà invece la caratteristica dei Questionin’ Answerconcerto di Alba Nacinovich (voce) e Francesco De Luisa (piano) in programma al Liberty di Udine alle 21.45. In grado di mettersi continuamente in discussione e affrontare con disinvoltura nuove frontiere musicali, i due giovani artisti possono già vantare un’esperienza di ottimo livello. Alba Nacinovich si avvicina alla musica in tenera età e nel corso degli anni si esibisce in veste di solista e con formazioni che vanno dal duo alla big band e all’orchestra sinfonica in numerosi paesi europei. Affianca le sue esibizioni all’attività di insegnante di canto moderno e jazz presso la Scuola di Musica di Codroipo (Ud) e gli istituti “Emil Komel” e “Città di Gorizia” di Gorizia. Francesco De Luisa si è invece laureato con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste per proseguire gli studi con artisti quali John Taylor, Kennt Werner e John Patitucci. Nel 2011 è stato finalista al premio nazionale per pianisti jazz “Lelio Luttazzi”. Si esibisce con formazioni jazz, funk e gospel realizzando anche commenti sonori di letture, proiezioni cinematografiche e rappresentazioni teatrali.

C.L.

About Carlo Liotti

Giornalista Pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti da Aprile 2013.
Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, socio fondatore della Fedarmax, capo redattore de ildiscorso.it, reporter per Viva la Vida on The Road.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top