sabato , 5 Dicembre 2020
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » ANCHE L’ERT FVG PRONTO AL VIA DELLA STAGIONE 2012-2013

ANCHE L’ERT FVG PRONTO AL VIA DELLA STAGIONE 2012-2013

image_pdfimage_print

La grande novità nelle stagioni di prosa 2012/2013 dell’ERT è la Prima Stagione di Prosa del Teatro Plinio Clabassi di  Sedegliano  che per la prima volta quest’anno si  avvale del supporto dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. E entra, quindi, nella famiglia ERT anche il Teatro Clabassi di Sedegliano.

IL TEATRO CLABASSI DI SEDEGLIANO CHE SI UNISCE AL CIRCUITO ERT FVG PER LA NUOVA STAGIONE 2012-2013

– A Udine, nel cuore del Friuli Venezia Giulia, vengono presentate le 23 stagioni di prosa che fanno capo all’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. E proprio “Il Cuore del Teatro” è lo slogan che accompagnerà il 2012/2013 del circuito. «Ci diciamo sempre che è difficile continuare ad aumentare le presenze – sono le parole del direttore Manzoni – ma ogni anno il pubblico ci stupisce positivamente dimostrando quanto sia importante continuare a portare il Teatro capillarmente in tutta la regione. Quest’anno, persa momentaneamente la stagione di Spilimbergo per i lavori di adeguamento del Teatro Miotto, diamo il benvenuto al Teatro Plinio Clabassi di Sedegliano che presenterà ben 6 spettacoli, 4 dei quali prodotti in Friuli Venezia Giulia»I protagonisti dell’imminente stagione di prosa saranno Marco Paolini  che avrà un ruolo guida con il nuovo Ballata per uomini e cani, spettacolo dedicato a Jack London e presentato ad inizio stagione nella forma di “studio”; l’attore bellunese sarà in circuito anche in febbraio con il collaudatissimo ITIS Galileo. Gradito ritorno è, sempre in apertura di stagione, quello di Angela Finocchiaro, con il suo Open Day. Reduce da una stagione romana da tutto esaurito arriva in FVG Simona Marchini, diretta da Gigi Proietti, in uno spettacolo biografico: La Mostra. Grande attesa anche per Il nipote di Rameau, testo di Denis Diderot con un istrionico Silvio Orlando, e per Occidente Solitario, un testo beckettiano di Martin McDonagh, con due stelle – anche cinematografiche – come Claudio Santamaria e Filippo Nigro.  Tra gli altri spettacoli che andranno in scena unicamente nel circuito ERT segnaliamo California suite, commedia del “maestro” Neil Simon, con Gianfranco D’Angelo e Barbara Terrinoni; il giallo Un ispettore in casa Birling con Paolo Ferrari e Andrea Giordana; la commedia Boeing Boeing che, oltre alla “nostra” Ariella Reggio, vedrà il ritorno sulla scena di Gianluca Guidi, sul palco insieme a Gianluca Ramazzotti, Randi Ingerman, Marjo Berasategui ed Ela Weber; un Natalino Balasso in versione stand up comedian assolutamente da non perdere con Stand Up Balasso, e il nuovo spettacolo firmato Fausto Paravidino, Exit con Sara Bertelà e Nicola Pannelli. Al di là delle esclusive, come sempre le stagioni ERT presentano il meglio della produzione regionale e nazionale, andando a sondare tutti i generi, dalla commedia al dramma, dall’operetta ai classici, passando per i musical, il teatro danza e la narrazione. Tra le commedie, oltre alle già citate California Suite e Boeing Boeing, vale la pena di ricordare anche il ritorno di Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa con Gianluca Guidi, questa volta nel ruolo di regista; e Vite Private, pièce di Noel Coward con Corrado Tedeschi e Benedicta Boccoli.Non mancheranno poi i comici di grande successo e di certo richiamo per il pubblico di tutte le età come Giuseppe Giacobazzi (Apocalypse), Ale e Franz (Aria Precaria) e Raul Cremona (Prestigi). Tra i classici, impossibile non menzionare Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello con l’udinese Luciano Virgilio, Pino Micol e Giuliana Lojodice; Questi fantasmi!, l’ultima tournee di Carlo Giuffrè prima del ritiro dalle scene; Miseria e nobiltà con Lello Arena e Geppy Gleijeses; La Bisbetica domata di Shakespeare con Vanessa Gravina ed Edoardo Siravo; e Aspettando Godot, con Natalino Balasso e Jurij Ferrini, ancora insieme dopo il successo dei Rusteghi di Carlo Goldoni. Come ormai accade da molte stagioni, l’ERT rivolge grande attenzione alle produzioni che nascono nella nostra regione, e allora ecco che gli Artisti Associati di Gorizia sono presenti con le due produzioni che hanno per protagonisti Zuzzurro&Gaspare (La cena dei cretini e il nuovo Tutto Shakespeare in 90 minuti), la Contrada di Trieste con ben tre spettacoli (L’apparenza inganna con il duo Micheli-Solenghi, lo struggente Buonanotte mamma con Ariella Reggio e Marcela Serli e Buone vacanze con Maurizio Zacchigna su testo di Carlo Tolazzi), il Teatro Stabile del FVG con 6 repliche degli Oblivion, il CSS Teatro Stabile d’innovazione del FVG con le due produzioni firmate Farie Teatrâl Furlane, Siums (il nuovo lavoro in friulano di Gigi Dall’Aglio con i migliori intepreti e drammaturghi del panorama teatrale friulano), Il sium di une Patrie sugli ultimi anni di vita di Pre Checo Placereani, oltre alla coproduzione, firmata da Cesare Lievi, con il Teatro Nuovo Giovanni da Udine: La fine dell’inizio. A fianco alle case di produzioni maggiori, verranno ospitate nel circuito anche le altre realtà del territorio come l’Accademia Nico Pepe (La repubblica contesa), Vettori Ultramondo con La vita non è un film di Doris Day (imperdibili Massimo Somaglino, Claudio Mezzelani e Claudio de Maglio en travesti), i Papu con il Giovane Frankenstein, Giuliana Musso sensibile attrice friulana d’adozione con il suo ultimo lavoro La fabbrica dei preti e molti molti altri. Non mancheranno, infine, i consueti appuntamenti con il musical e l’operetta  – tra i primi ricordiamo The Full Monty, mentre per le seconde Il Pipistrello di Strauss, Cin ci là e Scugnizza – ed è sempre più saldo il legame con il Circuito Danza del FVG, che presenterà tre appuntamenti di grande qualità: Amarcord con l’etoile Rossella Brescia, i Carmina Burana e gli acrobatici eVolution Dance Theater con FireFly. Volendo sintetizzare con qualche numero l’attività di spettacolo dell’ERT, nelle sole stagioni di prosa 2012/2013 verranno rappresentati 89 spettacoli (5 in più rispetto all’anno scorso, ben 11 in più rispetto al 2010/2011) per un totale di 173 giornate recitative (10 in più rispetto alla stagione passata), delle quali ben 45 saranno appannaggio delle compagnie regionali. Come detto, 23 sono i teatri nei quali l’ERT porterà questi spettacoli: Artegna, Camino al Tagliamento, Casarsa della Delizia, Cividale, Colugna, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Grado, Latisana, Lestizza, Maniago, Monfalcone, Palmanova, Pontebba, Prata di Pordenone, Premariacco, Sacile, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Tolmezzo e Zoppola.  Altri teatri coinvolti saranno poi quelli impegnati in Teatro in Collina, la rassegna di compagnie amatoriali realizzata congiuntamente alla Comunità Collinare del Friuli Venezia Giulia e all’ATF Associazione Teatrale Friulana: il calendario è in fase di definizione proprio in questi giorni e conterà circa 20 appuntamenti. Accanto alle stagioni di prosa, l’ERT conferma quale importante ambito di intervento  le attività rivolte ai più giovani. Tra novembre e marzo andrà in scena la settima edizione di Piccolipalchi che porterà in 16 Comuni della regione (Aquileia, Artegna, Buja, Camino al Tagliamento, Codroipo, Fagagna, Latisana, Lestizza, Majano, Monfalcone, Palmanova, Pasiano di Pordenone, Premariacco, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Tolmezzo) 36 repliche di spettacoli di Teatro Ragazzi selezionati tra le migliori produzioni regionale e nazionali. La rassegna si avvale della collaborazione, oltre che dei comuni aderenti, anche della Fondazione CRUP, della Provincia di Udine e del LaREA Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale del FVG grazie e verrà presentata con una conferenza stampa ad hoc nelle prossime settimane. Festeggia, invece, un traguardo storico come i 25 anni di vita il progetto teatroescuola dell’ERT, dedicato all’educazione dei più piccoli ai linguaggi dello spettacolo dal vivo e dell’Arte. Il programma completo delle attività verrà presentato, come da tradizione, nel mese di gennaio ma già nelle prossime settimane si terrà un importante appuntamento: dal 23 al 25 ottobre, infatti, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine ospiterà la quarta edizione di “Fare Teatro a Scuola Secondo Noi”, una tre giorni di seminari, incontri e approfondimenti sul Teatro e la Scuola rivolta a insegnanti, educatori e operatori teatrali, che negli scorsi anni ha registrato un notevole interesse e partecipazione. La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

                                                                                                                                                                  La redazione su informazioni apprese sul nuovo sito ERT-FVG

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top