mercoledì , 25 aprile 2018
Notizie più calde //
Home » Editoriale » Opinioni » Considerazioni poco filosofiche della stupidità umana
Considerazioni poco filosofiche della stupidità umana

Considerazioni poco filosofiche della stupidità umana

Come ha fatto con il suo simpatico viso paffutello, il taglio di capelli ridicolo e l’andamento estremamente goffo a diventare uno dei più pericolosi tiranni della storia umana? È semplice e maledettamente disarmante. Dai un giocattolo altamente sofisticato e incredibilmente deleterio in mano ad uno stupido e avrai l’apoteosi della catastrofe. La follia spesso va a braccetto con la stupidità; questo cartone animato ambulante, megalomane e schizofrenico ha l’infondata convinzione di essere un dio sulla terra; la cosa più tragica è che persino i suoi sudditi lo adùlano credendolo soprannaturale. Un bambolotto a cui non daresti credito neanche se avesse il nobel per la scienza, si può permettere il lusso di giocare al ‘chi la spara più grossa’ (ovviamente riferendomi alla bomba non alla stupidaggine). Ogni tanto sarebbe interessante poter osservare queste caricature viventi alle prese con le problematiche quotidiane: la sua figura divina in lotta con la stitichezza, la flatulenza, la tosse grassa o l’unghia incarnita. Sono le fisiologiche e imbarazzanti problematiche umane a far ripiombare inesorabilmente con i piedi per terra i ridicoli personaggi elevati ad astri celesti. Il dittatore coreano oltretutto è già di per sè uno scherzo della natura con la sua immagine bislacca. In fin dei conti ce lo dovremmo aspettare, il disastro mondiale, causato dai capricci di uno o più mocciosetti che vogliono giocare a fare Dio.

Carlo Liotti

About Carlo Liotti

Carlo Liotti
Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, socio fondatore della Fedarmax, capo redattore de ildiscorso.it, reporter per Viva la Vida on The Road.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top