EXPO MOTOR DAY, ALTRO SUCCESSO DI FIOCCO SPORT

In archivio la quinta edizione della classica kermesse polesana dedicata agli appassionati a due e quattro ruote, nonostante le avverse condizioni meteo.

Villadose (RO), 07 Agosto 2019 – È calato definitivamente il sipario su Expo Motor Day 5.0, l’ormai tradizionale appuntamento, dedicato agli appassionati delle due e delle quattro ruote, che anticipa le vacanze estive, calamitando l’interesse di tutta la provincia rodigina.

Un altro successo, quello raggiunto dall’associazione Fiocco Sport, per la quinta edizione della tre giorni che ha avuto come fulcro il cuore di Villadose, nonostante un meteo che è riuscito soltanto in parte a rovinare il programma della vigilia: la prima serata infatti, quella tanto attesa per Venerdì, ha visto l’organizzazione costretta a rimandare il tutto, con un recupero più che positivo Lunedì scorso, per l’arrivo di una pioggia incessante che non ha dato tregua.

C’era tanta attesa per la serata di Venerdì” – racconta Fiocco (presidente di Fiocco Sport) – “e purtroppo ci siamo visti obbligati ad annullare il programma, rimandandolo al Lunedì sera. Il recupero è stato prodigioso, grazie allo staff di Radio Company, a Michela Jay e Dj Nik. Un pienone spettacolare, piazza piena di giovani e non solo. La soddisfazione di questa edizione.”

Escludendo l’intoppo del cammino, causato dal maltempo, il programma si è svolto come da previsioni con un Sabato, dedicato alla parte espositiva, spettacolare: piazza Barchessa e via Umberto I gremite di auto da rally, storiche, truck tuning, muscle car, trattori d’epoca, off-road, radiomodelli, spl audio, racing car ed ancora moto da enduro e da cross, quad, motoferraglia e moto custom, accompagnati dal concerto degli Electro Shock, tribute band degli AC DC.

La parte expo, quella del Sabato è stata indimenticabile” – aggiunge Fiocco – “con un afflusso di espositori e di visitatori che, credo, abbia toccato il punto più alto della nostra piccola storia.”

Un successo amplificato dalla parte dinamica, quella che ha visto l’evento articolarsi sulla settima edizione del Vespa Moto Incontro, un centinaio gli iscritti, e sulla sesta del Cinque Miglia Storico Sportivo, la quale ha visto una trentina di partecipanti a quattro ruote.

Pienone per i due eventi dinamici della Domenica” – sottolinea Fiocco – “che hanno visto i partecipanti partire da Villadose e raggiungere Anguillara Veneta, attraversando Cambio e San Martino di Venezze. Siamo rientrati passando per lo storico contesto delle Botti Barbarighe, dando un tocco rallystico nell’affrontare il vecchio tracciato di una prova speciale del rally.”

Un arrivederci alla prossima edizione, condito da un pizzico di amaro in bocca per il presidente.

Grazie di cuore a tutti” – conclude Fiocco – “a partire dai partners che, anno dopo anno, ci confermano la loro fiducia. Grazie a tutte le autorità che ci hanno sostenuto in questa edizione ed a tutti i club e le associazioni che ci sono state vicine. Il 2020? È davvero dura continuare. Tanti costi, tante difficoltà burocratiche. È sempre più difficile ma sentirete parlare presto di noi.”

immagini a cura di Emotion Foto

 




LOVISETTO REGALA IL PODIO DEL RALLY CITTA’ DI SCORZÈ A JTEAM

Gioie e dolori in casa patavina con papà Adriano terzo assoluto ed il figlio Gianmarco subito fermo, così come Tessaro, mentre un Colferai opaco chiude soltanto ottavo.

Bassano del Grappa (VI), 07 Agosto 2019 – Un Rally Città di Scorzè a fasi alterne ha visto protagonisti i quattro moschettieri griffati Jteam, regalando gioie e dolori al sodalizio vicentino.

Il migliore, senza ombra di dubbio, è stato il capofamiglia di casa Lovisetto: papà Adriano, affiancato da Christian Cracco alle note sulla Skoda Fabia R5 di P.A. Racing, ha chiuso sul terzo gradino del podio assoluto, di gruppo e di classe, al culmine di un costante crescendo.

Un avvio accorto, al Sabato pomeriggio, veniva presto penalizzato da una divagazione in un campo, nelle prime battute domenicali, e da una scelta di gomme troppo dura sul secondo giro.

Con un rush finale da cardiopalma il pilota di Bastia di Rovolon, per i colori di Monselice Corse, si giocava il podio con De Cecco, risultando vincente complice l’uscita di scena del friulano.

P.A. Racing, un nome, una garanzia” – racconta Adriano Lovisetto – “e se siamo riusciti a risalire sino al gradino più basso del podio assoluto è tanto merito della loro Skoda Fabia e della loro professionalità. Dopo l’uscita, ad inizio Domenica, ci siamo un po’ contratti, era facile commettere errori. Dopo aver sbagliato le gomme sul secondo giro, troppo dure, abbiamo montato le morbide e ci siamo giocati il podio con De Cecco. Mi spiace per il suo ritiro. Grazie a tutti i nostri partners, a Jteam ed alla Monselice Corse. Complimenti all’organizzazione.”

Al risultato di prestigio di papà Adriano ha fatto, purtroppo, da contraltare il prematuro stop del figlio Gianmarco, assieme a Ivan Gasparotto sulla Citroen DS3 R5 iscritta per Monselice Corse.

Il giovane rampollo di casa Lovisetto accusava un problema alla frizione, all’uscita dal parco chiuso della Domenica, noia che lo staff di Delta Rally non riusciva ad arginare in tempo utile.

Davvero un peccato” – racconta Gianmarco Lovisetto – “perchè dopo uno shakedown in miglioramento costante ci sarebbe piaciuto confrontarci in una classe R5 ben nutrita. Grazie ai ragazzi di Delta Rally, hanno cercato in tutti i modi di farci partire ma non c’era più tempo.”

Sulla sesta prova speciale, quella di “Fassinaro”, andavano in fumo anche i sogni di gloria di Enrico Tessaro, il quale affiancava il rientrante Andrea Dal Ponte su una Skoda Fabia R5.

I due si sono dimostrati gli unici a contenere i distacchi dalla lepre Andolfi, prima di parcheggiare la vettura della casa ceca in un fossato, gettando alle ortiche la seconda piazza.

Scorzè sbiadito, un ottavo assoluto sotto le aspettative della vigilia, per il quarto alfiere Jteam al via: l’asiaghese Carlo Colferai ha fatto i conti con l’inesperienza, alla guida della Skoda Fabia R5 seguita da MS Munaretto ed iscritta per La Superba, assieme a Massimo Moriconi alle note.

Di fatto era il nostro esordio sulla Skoda Fabia R5” – racconta Colferai – “ed abbiamo pagato dazio. Qualche errore di troppo ma ci sta. Grazie a MS Munaretto, spettacolari nel sostituire il cambio senza farci pagare penalità. Grazie ai nostri partners, a Jteam ed alla scuderia La Superba. Complimenti all’organizzazione, si meritano di fare il pienone ad ogni edizione.”




Arriva la 1° Cicloturistica Strade Bianche del Sale, l’8 settembre a Cervia

Per voi che alla competizione preferite la bicicletta da vivere in relax,
godendo della bellezza dei paesaggi e delle tipicità gastronomiche insieme agli amici … è in arrivo una grande novità!

Gli organizzatori della storica Granfondo Via del Sale ti presentano la prima edizione della cicloturistica Strade Bianche del Sale Fantini Club.

L’appuntamento è per domenica 8 settembre a Cervia:
3 percorsi con 60 km di strade bianche, nel cuore della Romagna, aperti a qualsiasi tipo di bici (bici da strada, mountain bike, gravel, e-bike e bici d’epoca).

Scopri di più

Tre percorsi: 85, 100 e 140km

Percorsi della 1° strade bianche del sale

Un tracciato inedito che parte da Cervia per attraversare il bellissimo Parco della Salina e raggiungere le colline dell’entroterra, attraverso borghi e percorsi inesplorati

I più allenati potranno affrontare il percorso lungo e medio su alcune delle più belle salite del nostro territorio. Mentre se vuoi impegnare le gambe quanto basta, sul percorso corto troverai un’unica salita a Bertinoro, da cui godere di splendidi panorami.

Scopri i percorsi

News 1° Strade Bianche del Sale

La bellissima spiaggia del Fantini Club sarà luogo di partenza e arrivo della pedalata e quartier generale dell’evento.
Vi aspettiamo già da sabato 7 settembre con l’aperitivo di benvenuto con drink, buffet e musica, offerto a tutti gli iscritti ed estrazioni di premi a sorteggio!

Lungo il percorso, 3 punti ristoro vi attenderanno con prelibatezze tipicamente romagnole. E all’arrivo pasta party aperto a tutti, senza limiti di quantità! (Disponibile anche per gli accompagnatori a €10).

Le iscrizioni sono aperte!

Iscrizioni 1° strade bianche del sale

Prezzo speciale per la prima edizione: € 15
E se hai partecipato alla 23ª Granfondo Via del Sale iscrizione scontata a soli € 10!

Inclusi nella quota d’iscrizione
– ricco pacco gara,
– 3 ristori lungo il percorso,
– pasta party finale
– medaglia all’arrivo
– massaggi post gara
– aperitivo di benvenuto con premi a sorteggio
Iscriviti ora



Gerald Riegler (AART) e Bernd Zanon (AARC) continuano la serie positiva anche al Rally Città di Scorzè

Al Rally Città di Scorzè si impongono nuovamente Riegler (AART) e Zanon (AARC), impressiona all’esordio su una vettura R5 Alfred Kramer junior.

Quarti nella classifica assoluta , quarti di R5 e primi nell’Alpe Adria Rally Trophy Gerald Riegler e Bernhard Ettel con la loro solita Ford Fiesta R5 passano al primo posto della serie puntando dritti alla vittoria quando mancano solo due gare al termine. Impressionante esordio invece per Alfred Kramer junior e Jeanette Kvick sulla Ford Fiesta R5 che per tutta la gara hanno dimostrato ottime doti velocistiche arrivando a soli 1.2 secondi da Riegler, ormai veterano della classe R5. Chiude il podio di AART Stefan Kramer in coppia con Johann Drapela sulla Mitsubishi Lancer Evo 6.5 solitamente guidata dal papà Alfred.

Bernd Zanon e Denis Piceno

Dodicesimi assoluti, vittoria di classe s1600 e vittoria di Alpe Adria Rally Cup per Bernd Zanon e Denis Piceno sulla loro fida Renault Clio S1600, autori di una gara senza sbavature tra i canali delal pianura veneta. Secondo posto finalmente per Klaus Demuth che per l’occasione era navigato da Kurt Jabornig sulla solita Renault Clio Rs, dopo una serie di ritiri finalmente un arrivo per il pilota austriaco. Chiudono il podio Marco Crozzoli e Alan del Frari sull’inossidabile Opel Astra Gsi. Ritiro invece per Fabio Soravito e Giuseppe Soldà su Renault Clio Rs che hanno preferito fermarsi quando il motore della loro vettura ha cominciato a fare qualche rumorino strano.

Gara a parte in questa occasione per le vetture storiche iscritte alla serie Fia Alpe Adria Rally Cup in quanto partecipanti al 2°Historic Rally Città di Scorzè. Secondi assoluti si sono classificati Gottfried Kogler e Sophie Cornu sulla loro Ford Escort Rs, mentre Peter Scholler e Gabriele Olsinger su una vettura identica hanno concluso settimi nella graduatoria.

Piccola pausa ora per la serie Fia Alpe Adria Rally Cup che riprenderà a Melk, in Austria, con il Niederosterreich Rallye del 27 e 28 settembre.

Piercarlo Donda




EXPO MOTOR DAY: IL SIPARIO È PRONTO AD APRIRSI SULL’EVENTO ORGANIZZATO DA FIOCCO SPORT

L’associazione polesana, capitanata dall’ex rallysta Davide Fiocco, è pronta ad accendere, a Villadose, il semaforo verde sulla quinta edizione della kermesse.

Villadose (RO) – È alle porte la quinta edizione di Expo Motor Day, evento fortemente voluto dall’associazione Fiocco Sport, capitanata dall’ex pilota di rally Davide Fiocco, e diventato un appuntamento fisso nel calendario del territorio, in grado di calamitare appassionati e curiosi da tutta la regione nella tranquilla cittadina di Villadose, in provincia di Rovigo, che diventerà centro nevralgico motoristico della provincia .

Il cuore motoristico del Polesine tornerà a battere già da Venerdì 2 Agosto, a partire dalle ore 18 in piazza Barchessa, con l’apericena musicale, curato da Gianluca Vee Jay Company Smile, che precederà la presentazione di “DieciCentoMille”, un racconto musicale e coreografico, dal 2000 ad oggi, che sarà introdotto dallo staff di Radio Company.

Ci si darà poi appuntamento alla serata successiva, Sabato 3 Agosto dalle ore 18, tra via Umberto I e piazza Barchessa per la mostra statica dedicata al mondo dei motori, a 360°: in esposizione auto da rally, storiche, truck tuning, muscle car, trattori d’epoca, off-road, radiomodelli, spl audio, racing car e vetture di produzione; a seguire spazio alle due ruote con moto da enduro e da cross, quad, motoferraglia e moto custom, il tutto accompagnato dall’apericena musicale, curato da Gianluca Vee Jay Company Smile.

Dalle ore 22 spazio all’hard rock con il concerto degli Electro Shock, tribute band degli AC DC.

Durante tutta la serata esposizione e dimostrazione di camion, macchine movimento terra e trattori agricoli radiocomandati a cura di Kustoms RC Truck.

Dallo statico al dinamico con i due tradizionali eventi turistici, previsti per la giornata di Domenica 4 Agosto: sarà la settima edizione del Vespa Moto Incontro ad aprire le danze con le iscrizioni ufficiali, in piazza Barchessa a Villadose, dalle ore 8:30 alle 10.

Alle 10:30 partenza del serpentone per il giro panoramico con sosta prevista, alle ore 11:30, presso il San Gaetano Festival ad Anguillara Veneta.

Il rientro a Villadose, con consegna dei riconoscimenti, è in programma per le ore 12:30, a seguire il pranzo di commiato presso il ristorante Nuova Smeralda.

Dalle due si tornerà alle quattro ruote con la sesta edizione della Cinque Miglia Storico Sportivo, che animerà il Polesine nel corso del pomeriggio: iscrizioni aperte, in piazza Barchessa a Villadose, dalle ore 15:30 alle 17 e partenza fissata alle 17:30 per il tour panoramico.

Sosta intermedia prevista, alle ore 18, presso il San Gaetano Festival ad Anguillara Veneta, prima di fare rientro, verso Villadose, e ricevere i riconoscimenti dalle ore 20, allietati dall’apericena musicale curato da Gianluca Vee Jay Company Smile.

Villadose continuerà a rombare anche alla Domenica, presso il campetto di calcio CRG, con il primo Trofeo Expo RC Off Road: dalle 10 alle 12:30 previste le prove libere, dalle 14:30 alle 18 esibizione di radiomodelli a scoppio off road.

Ciliegina sulla torta il passaggio, alle ore 17, delle “Freccette Tricolori” a cura dell’Aereoclub “Luciano Baldi” di Rovigo.

Un weekend che si preannuncia entusiasmante, in grado di soddisfare l’appetito di ogni appassionato di motori, avvicinando al mondo delle due e quattro ruote anche i più curiosi.

immagini a cura di Federico Pellestrina




RALLY DI SCORZÈ: JTEAM AL VIA CON I LOVISETTO, COLFERAI E TESSARO

Nel mirino il bersaglio grosso con il vincitore dell’edizione 2018, alla caccia del triplete assoluto, puntando ad un posto al sole con il tridente al seguito.

Bassano del Grappa (VI), 01 Agosto 2019 – Ormai è nell’aria, la tensione per l’attesa si può tagliare con il coltello in vista di uno degli appuntamenti più amati, da piloti ed addetti ai lavori, dell’intero panorama rallystico nazionale, il Rally Città di Scorzè, in programma per il weekend.

L’evento che si snoda tra le veloci speciali immerse nella campagna dell’entroterra veneziano vedrà Jteam schierare ben quattro alfieri nella classe regina, la R5, tutti decisi a ben figurare.

Riflettori accesi sul due volte assoluto Adriano Lovisetto, Skoda Fabia R5 di P.A. Racing condivisa con Christian Cracco, che avrà nel mirino il terzo centro personale, dopo la vittoria dello scorso anno sulla stessa vettura ed il successo 2013 sulla WRC della casa ceca.

Occhi puntati sul pilota di Bastia di Rovolon, iscritto per i colori di Monselice Corse, che preannuncia una lotta, quasi in famiglia, con la vettura gemella numero cinque, quella Skoda Fabia R5 dove Enrico Tessaro, portacolori di Jteam, detterà le note ad Andrea Dal Ponte.

Lo scorso anno abbiamo vinto con la Skoda Fabia R5 di P.A. Racing” – racconta Adriano Lovisetto – “oltre all’edizione del 2013, dove correvamo con una Skoda Fabia WRC. Torneremo anche quest’anno con lo stesso pacchetto vincente del 2018. L’obiettivo è chiaramente quello di ripetersi ma non sarà facile. Il Città di Scorzè è una gara che affascina, sin dalla partenza in piazza con un pubblico che è calorosissimo. Ci teniamo a fare bella figura per tutti quelli che ci sostengono, da Jteam a Monselice Corse ed a tutti i partners che ci affiancano nel 2019.”

Altro asso nella manica di Jteam sarà sicuramente rappresentato da Carlo Colferai, al via con una Skoda Fabia R5, seguita da MS Munaretto ed iscritta per i colori della scuderia La Superba.

Il pilota di Asiago, affiancato da Massimo Moriconi, vuole ritrovare a Scorzè il proprio habitat naturale, avendo già chiuso ai piedi del podio assoluto nelle edizioni del 2016 e del 2017.

Come ogni anno siamo presenti con una vettura da assoluta” – racconta Colferai – “e, dato che la stagione non è andata come era nei piani, essendo saltato il programma nella Coppa Rally ACI Sport, vogliamo riscattarci qui a Scorzè, dove siamo sempre andati bene. Una gara che è nelle mie corde. Mi piace davvero molto. Grazie a Jteam, a La Superba, ai partners ed a mia moglie che mi permette di correre nonostante abbiamo, da poco, allargato la nostra famiglia.”

In attesa di riprendere il cammino nel CIWRC anche Gianmarco Lovisetto, con Ivan Gasparotto, sarà della partita, tornando alla guida di una vettura da assoluto, quella Citroen DS3 R5 utilizzata, ad inizio 2018, in occasione di uno sfortunato Rally del Grifo.

Per il rampollo di casa Lovisetto, iscritto per i colori di Monselice Corse e seguito sul campo da Delta Rally, l’imperativo sarà quello di macinare chilometri e maturare esperienza.

Sarò in classe con mio papà” – racconta Gianmarco Lovisetto – “ma chiaramente non punto a stargli davanti. Cerchiamo solo di fare esperienza e chilometri. Gara corta ma molto insidiosa.”




Domenica 4 agosto l’8° Ciclotour “Senza Confini”

Una facile pedalata per tutti, grandi, piccoli, famiglie, gruppi e turisti che potranno trascorrere una mattinata all’aria aperta,
in sella alle proprie bici, in uno splendido
contesto naturale e paesaggistico.
PARTECIPAZIONE GRATUITA A CHI RAGGIUNGERA’ TARVISIO CON IL TRENO E PER RAGAZZI MINORI DI 10 ANNI
ISCRIZIONI: ASD CICLO ASSI FRIULI – Udine – e-mail cicloassifriuli@gmail.com
RITROVO: dalle ore 8.30 in TARVISIO BOSCOVERDE.
PARTENZA: dalle ore 10.30.
PERCORSO lungo la Ciclovia Alpe Adria: in direzione Fusine. Arrivo Piana di Fusine.
PASTA PARTY: nei prati circostanti Baita del Sig. Mario Tosoni per sua gentile concessione.
OBBLIGO: di percorrere esclusivamente il tracciato della Ciclovia Alpe Adria.
CONSIGLIATO: l’uso del casco.

 

 

 

 

Info: cicloassifriuli@gmail.com
Cell: 335 7760496



In archivio la quindicesima edizione di Mondo Disabili & Mondo Motori

IL PENSIERO DI ROBERTO SCOPEL A CHI È MENO FORTUNATO

In archivio la quindicesima edizione di Mondo Disabili & Mondo Motori, evento diventato un appuntamento fisso per il pilota di Possagno, sempre pronto a regalare un sorriso.

Possagno (Tv) – Cala il sipario sull’edizione numero quindici di Mondo Disabili & Mondo Motori, una giornata diventata oramai appuntamento fisso nel panorama triveneto.

Domenica 7 luglio, a Fontigo di Sernaglia della Battaglia, Motoring Club e Rally Pro hanno dato la possibilità a centoquaranta disabili di salire su una vettura, da competizione o stradale, con un solo obiettivo ovvero quello di vivere autentiche emozioni, condite da tanti sorrisi.

A patrocinare una realtà, divenuta caposaldo del panorama automobilistico regionale, la deputata ed ex sindaco di Sernaglia della Battaglia, Sonia Fregolent, il primo cittadino sernagliese Mirco Villanova e il presidente di ACI Treviso Michele Beni.

Una giornata divenuta irrinunciabile, da alcuni anni, anche per Roberto Scopel, pronto a far scorrazzare i tanti ospiti, sul sedile di destra, su un tracciato di lunghezza attorno al chilometro.

È la quinta o sesta edizione, consecutiva, alla quale partecipo” – racconta Scopel – “e mi ricordo ancora la prima volta, quando ero stato invitato dal Motoring Club di Gabriele Favero per essere presente, in qualità di pilota locale. Da quando ho provato cosa vuol dire vivere, in pieno, questo evento mi sono ripromesso di esserci ad ogni edizione e così ho fatto. Mi sono sempre impegnato ad essere presente, che fosse con un’auto da rally o una stradale, perchè a livello umano è un’esperienza che non ha paragoni. È impagabile la sensazione che si prova quando capisci di aver reso felice chi è meno fortunato di te. Ti cambia completamente la vita.”

Dalle ore dieci, di Domenica mattina, il pilota di Possagno si è alternato alla guida tra una splendida Mitsubishi Lancer, in versione stradale messa a disposizione da Ivan Agostinetto, ed una Skoda Fabia R5, in configurazione rally, concessa per l’occasione da Xmotors.

Quasi tre le ore che hanno visto il breve circuito quale fulcro adrenalinico della manifestazione prima che lo spettacolo degli sbandieratori della Dama Castellana, attorno alle tredici, sancisse lo spegnimento dei motori ed il passaggio di tutti a tavola per il pranzo conviviale.

Anche il meteo si è dimostrato sostenitore, della quindicesima edizione di Mondo Disabili & Mondo Motori, lasciando cadere la pioggia pochi minuti dopo l’inizio del pasto.

In queste occasioni riesci davvero a capire cosa sia importante nella vita” – aggiunge Scopel – “e quanto siamo fortunati. Il nostro impegno, nell’occasione, si riduce ad una sola giornata ma la ricompensa che ti sanno dare questi ragazzi, con un sorriso o un abbraccio, è un’emozione indescrivibile. Erano quasi centocinquanta i ragazzi presenti ed erano una cinquantina le vetture a disposizione. Un particolare ringraziamento, di cuore, va fatto ad Ivan Agostinetto. Grazie a lui, avendomi messo a disposizione la sua Mitsubishi poco stradale, ho potuto partecipare anche quest’anno. Grazie di cuore anche ad Xmotors ed alla famiglia Lorenzon perchè han regalato un sorriso anche a me, facendomi provare la loro Skoda Fabia R5. Non ho fatto fatica a scendere dalla Lancer per passare sulla R5. A parte gli scherzi la sensazione più bella è il post. Ci si lamenta molto meno di cose stupide, focalizzando i veri valori della vita.”




Alla Scoperta delle Salite Cronometrate della Granfondo Campagnolo Roma

Alla Scoperta delle Salite Cronometrate della Granfondo Campagnolo Roma

Sei pronto ad affrontare le quattro cronoscalate il prossimo 13 ottobre?

Ecco i dettagli della prima e dell’ultima salita nel territorio dei Castelli Romani che caratterizzano il profilo della Granfondo Campagnolo Roma: la Panoramica e il Rostrum.

Iscriviti ora sul sito ufficiale! Ci vediamo il 13 ottobre.

La prima salita della Granfondo: La Panoramica 
La Panoramica è la prima salita che verrà affrontata il 13 ottobre.  La salita di 2,3 km ha una pendenza che oscilla tra il 6% e l’8, l’asfalto è liscio e il dislivello totale di 135 m. Si sale costeggiando il lago fino a godere di uno scorcio unico dall’alto di tutto il Lago Albano. È solo la prima della quattro salite, quindi è importante salire regolari e senza strafare nella prima parte, la piú dura.

L’ultima fatica: Il Rostrum
Appena 720m con punte al 18% e pendenza media del 12%, il Rostrum non sarà una passeggiata. Sembra di essere al Giro delle Fiandre, come su uno dei muri finali: gli ultimi i 300 m sembrano non finire mai. Giunti in cima la soddisfazione per aver completato tutte le salite cronometrate si unisce al sollievo della fine delle difficoltà altimetriche: non resterà che il ritorno verso Roma.

 




FABIO PERUZZO: DA CONSELVE AL MONDIALE RALLY IN GERMANIA

Ventinove anni di attività ed un sogno che diventa realtà, il debutto del portacolori di Omega nel FIA World Rally Championship, all’ADAC Rallye Deutschland, a fine Agosto in Germania.

Conselve (PD) – Si dice che sognare non costi nulla e che aiuti a vivere meglio ma chissà se, in quel lontano Rally di Bibione, correva l’anno 1990, Fabio Peruzzo si sarebbe mai immaginato di poter prendere parte al FIA World Rally Championship.

Da quell’esordio, al volante di una gloriosa Autobianchi A112 Abarth, sono passate ben ventinove primavere e, dopo tanto sudore e sacrifici, il pilota di Conselve potrà veder realizzato uno dei sogni di tanti, vivere da dentro la massima espressione del rallysmo mondiale.

Dal 22 al 25 di Agosto il portacolori della scuderia Omega sarà impegnato nell’ADAC Rallye Deutschland, decimo atto del campionato del mondo, nel cuore della Germania.

Per ogni pilota, non professionista, correre nel mondiale è coronare il sogno di una vita” – racconta Peruzzo – “e grazie ai partners che hanno creduto nel nostro progetto, con il supporto fondamentale della scuderia Omega, avremo modo di trasformare in realtà tutto questo. Sono stato spettatore al Deutschland nel 2002, l’anno nel quale il cannibale, Loeb, ottenne la sua prima vittoria assoluta in una gara del mondiale. Da quel momento mi sono innamorato di questa gara, dei suoi continui cambi di scenario e della folla oceanica che si riversa qui per ammirare i migliori piloti del mondo. Prevedo un carico di emozioni notevole e non vedo l’ora di partire. Sarà un’esperienza spettacolare, da ricordare e raccontare ai nostri nipotini.”

Per il primo ballo, nel giro che conta, Peruzzo si siederà al volante di una Peugeot 208 R2, messa a disposizione da Mauro Dalla Torre, consapevole di entrare in una gabbia piena di giovani leoni, desiderosi di dimostrare al mondo intero il proprio valore.

Ad affiancarlo, sul sedile di destra, arriverà, da Abano Terme, Nicola Terrasan.

Abbiamo scelto la Peugeot 208 R2” – aggiunge Peruzzo – “perchè è una classe tanto combattuta quanto accessibile. Misurarsi con i giovani talenti, che puntano ad essere i futuri campioni, sarà un banco di prova davvero duro. Grazie a Mauro Dalla Torre, che vanta varie esperienze nell’ambito del mondiale rally, potremo imparare davvero molto. Avere al mio fianco Nicola, con il quale corro da parecchio tempo, sarà un punto di forza e di tranquillità.”

Per calarsi nell’atmosfera tedesca Peruzzo si scalderà, i prossimi 3 e 4 Agosto, in occasione del Rally Città di Scorzè, evento che ripropone situazioni molto vicine all’appuntamento mondiale.

Non è da escludere, inoltre, la presenza del pilota di Conselve anche ad uno degli eventi più sentiti a livello nazionale, rinomato tra gli addetti ai lavori come “Mundialito Triveneto”: il Rally Città di Bassano, valido quest’anno per l’International Rally Cup.

Per allenarci al meglio ci presenteremo al via del Rally Città di Scorzè” – conclude Peruzzo – “perchè, per certi versi, assomiglia a quello che troveremo in Germania. Sarà un Agosto da ricordare a lungo per noi. Se dovesse andare tutto bene potremmo pensare anche al Bassano.”