Help Haiti si presenta a Cividale con uno spettacolo in friulano: “O sin di gnocis”.

Sarà il teatro Ristori di Cividale del Friuli a ospitare la serata promossa dall’Asd Chiarcosso Help Haiti, nota per le finalità benefiche delle sue manifestazioni sportive, dove nell’occasione verranno presentate la granfondo e la mediofondo di Cividale del Friuli che quest’anno si disputeranno il 13 maggio.

Sabato 24 febbraio siete tutti invitati allo spettacolo “O sin di gnocis” della Compagnia Teatrale Kapiti. L’appuntamento è fissato al Teatro Ristori di Cividale del Friuli alle ore 20.30.

Chi avrà voglia potrà fare un’offerta libera e rinnovare la tessera associativa con l’ A.s.d. Chiarcosso Help Haiti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aspettiamo una vostra conferma! (Contatti: 0432 529011 – 0432 529050 – 348 2601680 Mail: info@helphaiti.it)




Colnago Cycling Festival – 24 NAZIONI PRESENTI ALL’APPELLO: IL MONDO A DESENZANO DEL GARDA, ANCHE ….CRISTIANO MILITELLO!

CCF2017

24 NAZIONI PRESENTI ALL’APPELLO:  IL MONDO A DESENZANO DEL GARDA
TANTI EVENTI E SPETTACOLI PER UN FESTIVAL CHE CRESCE AD OGNI EDIZIONE 
Se ci sono ancora dubbi sul partecipare o meno ad uno degli eventi più attesi e imitati nel panorama delle grandi manifestazioni cicloturistiche italiane, il quinto per l’esattezza, bastano poche parole per esprimere quanto il Colnago Cycling Festival sia unico e inimitabile.

Partiamo dalla presenza di un brand, Colnago, e del suo fondatore che ha fatto letteralmente la storia del ciclismo. Cittadino onorario di Desenzano, profondamente innamorato della sponda bresciana del Garda, Ernesto Colnago, leggenda vivente del ciclismo nostrano, è sempre in prima linea per godersi lo spettacolo insieme a tutti i partecipanti.
Con lui grandi ospiti, i cui nomi si sveleranno a breve, l’immancabile Paolo Savoldelli e tanti campioni che ogni anno rendono la granfondo Colnago un momento di autentica celebrazione del buon ciclismo made in italy.

Una location senza paragoni, con due percorsi ricchi di emozioni non solo strettamente sportive, dalla partenza e arrivo sull’incantevole lungolago della Capitale del Garda, al fascino senza tempo del Vittoriale degli Italiani, attraverso gli scenari inediti della Val Sabbia, percorrendo sali⪰ndi, 3 salite diversissime dal profilo tecnico e paesaggistico, discese a perdifiato e tratti in cui si può godere della bellezza della natura circostante, fra ulivi secolari e filari di viti.

24 nazioni presenti all’appello, a testimonianza dell’internazionalità della manifestazione.

Coinvolgimento di media televisivi, social e della carta stampata di settore per raccontare l’evento in diretta su ogni piattaforma informativa.

1000 e oltre addetti alla sicurezza che presidieranno il perfetto svolgimento della kermesse sportiva, affinché i partecipanti possano godersi in tutta tranquillità la gara.

Week end lungo ricco di appuntamenti, dalla Randonnée del venerdì, alla Junior Bike del sabato, dall’area expo sempre più curata e bella nel cuore della città con brand di settore, alla serata di spettacoli con sorprese e musica per tutti.

Percorsi enogastronomici, iniziative culinarie di sicuro interesse, mostre a tema per gli appassionati di fotografia sportiva, un’intera cittadina vestita a festa che si mobilita per accogliere degnamente più di 10.000 visitatori con splendide vetrine a tema e tante iniziative collaterali.

Serve sapere altro per non mancare?

L’ultimo treno per essere parte di tutto questo si è appena messo in moto, mancano davvero pochi numeri di gara per raggiungere il tetto massimo e poi sarà sold out.

Quindi non resta che collegarsi al sito e avviare le procedure d’iscrizione on line, quindi rapide e semplici.

Si ricorda che:
– la partecipazione è ammessa per i tesserati ACSI Ciclismo e per tutti gli Enti e federazioni aderenti alla Consulta Nazionale Ciclismo con validità della tessera per l’anno in corso inviando modulo iscrizione compilato in tutte le sue parti.
– si può partecipare solo con un certificato medico agonistico per attività ciclismo, come da decreto ministeriale e riportato su ACSI CICLISMO per qualsiasi evento Cicloturistico Nazionale, pena l’esclusione da ogni classifica.

CRISTIANO MILITELLO AL COLNAGO CYCLING FESTIVAL
CCF2017

CRISTIANO MILITELLO
AL COLNAGO CYCLING FESTIVAL

SABATO 7 APRILE: SHOW DI MILITELLO
IN PIAZZA CAPPELLETTI NEL CUORE DI DESENZANO DEL GARDA

Ogni edizione grandi sorprese.
Ogni anno il Festival si rinnova e propone al suo pubblico, sempre più vasto e variegato, eventi e spettacoli che, oltre alla pura passione sportiva e all’agonismo della granfondo di domenica 8 aprile, sappiano soddisfare ogni tipo di palato, lasciando a tutti i partecipanti, sia atleti sia spettatori, ricordi indelebili di un magico week end di divertimento e allegria condivisa.

E proprio di allegria stiamo parlando, se ci riferiamo al Super Ospite della 6° Edizione del Festival più atteso del Garda.

Simpatia, ironia graffiante e grande abilità comunicativa racchiusi in un personaggio amatissimo da tutti, non solo comico, attore, cabarettista, conduttore televisivo e radiofonico, volto arcinoto di Striscia la Notizia…stiamo parlando nientepopodimeno di Cristiano Militello.

Nella serata di sabato, in Piazza Cappelletti nel cuore di Desenzano del Garda, il mattatore toscano presenterà il suo spettacolo, dove metterà in fila, in modo tagliente e serrato, i tic dell’uomo moderno, destreggiandosi a ritmo vertiginoso tra amanti e autovelox, centri commerciali e internet, calendari e discoteche.

Caustico, curioso, accattivante, Militello ripercorre con la sua verve da maledetto toscano i primi vent’anni della sua carriera, compreso un’esilarante video-monologo sugli striscioni più belli.

Tante le sorprese della serata a contorno dello spettacolo, con la possibilità di visitare l’area expo, dove numerosi marchi di settore esporranno le loro novità fino a tarda sera.

Per i dettagli della serata come di tutto il programma del festival, sarà data quanto prima comunicazione sul sito ufficiale www.colnagocyclingfestival.com  e nella Community facebook del festival, che ha superato i 20.000 follower.

La Granfondo Colnago per il secondo anno di seguito è prova del circuito Prestigio di Cicloturismo e per il terzo anno consecutivo nel calendario dello Zero Wind Show.

Colnago Cycling Festival Press Office



4^ MARCIA DELLO SCHIOPPETTINO: PREPOTTO ( UD ) 25 FEBBRAIO 2018

La Pro Loco di Prepotto organizza la 4^ Marcia dello Schioppettino di Prepotto. Il giorno 25 Febbraio 2018 sarà possibile vedere lo splendido paesaggio in uno dei quattro percorsi organizzati: 3, 8, 14 e 22 km. I percorsi si sviluppano su strade sterrate, sentieri, strade secondarie e prive di grande traffico, passando attraverso piccole borgate, splendidi boschi e vigne.

In tutti e quattro i percorsi sono presenti dei ristori così organizzati:

  • Sui 3 km uno all’arrivo
  • Sui 8 km 2 lungo il percorso più uno all’arrivo
  • Sui 14 km 3 lungo il percorso più uno all’arrivo
  • Sui 22 km 5 lungo il percorso più uno all’arrivo

 

La partenza è prevista dalle ore 8:30 alle ore 10:00 a Prepotto, Piazza fronte Municipio. Per motivi di sicurezza, è tassativamente vietato immettersi sul tracciato prima delle ore 8:30. L’assicurazione, i controlli per la vidimazione del cartellino di partecipazione ed i ristori entreranno in funzione dopo l’orario di partenza.

Iscrizione singoli e gruppi

Dalle ore 08.00 del giorno 01 febbraio 2018 alle ore 13.00 di sabato 24 febbraio 2018, per evitare le code domenica mattina, è possibile pre-iscrivere singoli e gruppi presso:

  • Bar Rebolla a Prepotto, Via Brolo 36 dove sarà già possibile ritirare i cartellini, gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdì 06-14 e 16-20 e sabato e domenica 07-14
  • e su questo sito cliccando qui

Iscrizioni e ritiro cartellini sabato 24 dalle 10.00 alle 17.00 e domenica 25 febbraio dalle 8.30, presso luogo di partenza (Palaschioppettino). Per i non tesserati fiasp si consiglia di portare con se la tessera sanitaria grazie alla quale l’iscrizione potrà essere più rapida.

Per motivi organizzativi, i gruppi non potranno iscriversi la mattina di domenica 25, tutte le persone potranno partecipare ma come “individuali”. A fini assicurativi è necessario iscrivere anche i bambini.

Servizi

Bus navetta dalla zona Novacuzzo (Zona industriale) dove c’è ampia possibilità di parcheggio.

Segnaletica chilometrica e direzionale, controlli e servizio scopa. L’assistenza sanitaria sarà curata dai volontari della CRI. Disponibilità di docce e WC in area limitrofa all’arrivo. Durante tutta la manifestazione presso il Palaschioppettino saranno attivi fornitissimi chioschi enogastronomici.

Contributo di partecipazione

Tesserati Fiasp:

  • 2,50 € senza riconoscimento;
  • 5,00 € con riconoscimento (Gnocchi)

Non Tesserati Fiasp:

  • 2,50 + 0,50 € (tessera giornaliera) senza riconoscimento;
  • 5,00 + 0,50 € (tessera giornaliera) con riconoscimento (Gnocchi)

I contributi suindicati sono finalizzati alla realizzazione della manifestazione.

Il regolamento completo è disponibile qui.

I ristori

  • Agriturismo “Ronco dello Schioppettino”
  • Azienda Agricola “Rieppi”
  • Trattoria “Al Copari”
  • Azienda Agricola “Ronc Soreli”
  • Azienda Agricola “Colli di Poianis”
  • Ristoro “Palaschioppettino” all’arrivo

I percorsi

Tutti i percorsi si sviluppano si strade sterrate, sentieri di varie pendenze strade sterrate e prive di grande traffico. I percorsi sono così organizzati:

  • 3 Km: sul percorso è presente un ristoro all’arrivo, il dislivello del tracciato è di 21mt.
  • 8 Km: sul percorso sono presenti due ristori più uno all’arrivo, il dislivello del tracciato è di 137mt.
  • 14 Km: sul percorso sono presenti tre ristori più uno all’arrivo, il dislivello del tracciato è di 86mt.
  • 22 Km: sul percorso sono presenti cinque ristori più uno all’arrivo, il dislivello del tracciato è di 157mt.

Si fa presente che per la natura dei sentieri l’unico percorso percorribile con passeggini è quello da 3km.

Nel caso di mal tempo i percorsi potranno subire qualche modifica.

Mappa

Se vuoi avere la mappa completa vai alla pagina Google Maps

Da notare che la 3^Marcia dello Schioppettino (l’edizione dello scorso anno) è stata inserita fra i tre finalisti della sezione “Raduni Eventi Sportivi” nel Premio “Italive – Il territorio dal vivo 2017” organizzato da Autostrade per l’Italia con la collaborazione di Coldiretti  (NdR).




Al via Xtreme Days Winter Edition, il festival di action sport su neve_prima tappa Misurina

Dopo il grande successo riscosso dall’edizione numero uno di Xtreme Days Winter Edition, il festival degli sport estremi e freestyle da praticare sulla neve ritorna con una formula ancora più avvincente che prevede ben due appuntamenti per accontentare sempre più sportivi, appassionati e curiosi provenienti da tutta Italia.
Le date e le location da segnare in agenda sono Misurina/Auronzo di Cadore (BL) dal 3 al 4 marzo e Piancavallo (PN) dal 24 al 25 marzo. Due mete montane per eccellenza che faranno da scenario al ricco programma di eventi organizzato dall’Associazione Sacile Cambia Marcia, anticipando la già attesissima edizione estiva che si terrà a giugno proprio a Sacile (PN).
Evento clou dell’edizione invernale è la Xtreme Winter Trail, la corsa su neve che si terrà a Piancavallo nella giornata di domenica 25 marzo e che prevede 2 formule, una per agonisti e l’altra per le famiglie. La prima si snoda su un percorso di 15 km ed è valida quale finale di campionato CSEN Winter Trail del Triveneto mentre la seconda, della lunghezza di 11 km, prevede un percorso amatoriale non competitivo da godersi in compagnia. Per le iscrizioni – già aperte per entrambe le trail – visitare il sito www.xtremetrail.Dopo il grande successo riscosso dall’edizione numero uno di Xtreme Days Winter Edition, il festival degli sport estremi e freestyle da praticare sulla neve ritorna con una formula ancora più avvincente che prevede ben due appuntamenti per accontentare sempre più sportivi, appassionati e curiosi provenienti da tutta Italia.
Le date e le location da segnare in agenda sono Misurina/Auronzo di Cadore (BL) dal 3 al 4 marzo e Piancavallo (PN) dal 24 al 25 marzo. Due mete montane per eccellenza che faranno da scenario al ricco programma di eventi organizzato dall’Associazione Sacile Cambia Marcia, anticipando la già attesissima edizione estiva che si terrà a giugno proprio a Sacile (PN).
Evento clou dell’edizione invernale è la Xtreme Winter Trail, la corsa su neve che si terrà a Piancavallo nella giornata di domenica 25 marzo e che prevede 2 formule, una per agonisti e l’altra per le famiglie. La prima si snoda su un percorso di 15 km ed è valida quale finale di campionato CSEN Winter Trail del Triveneto mentre la seconda, della lunghezza di 11 km, prevede un percorso amatoriale non competitivo da godersi in compagnia. Per le iscrizioni – già aperte per entrambe le trail – visitare il sito www.xtremetrail.it

Sul sito www.xtremewinterdays.it è possibile visionare tutte gli eventi in programma e procedere con l’iscrizione per le attività che lo richiedono. È possibile rimanere aggiornati anche attraverso le pagine social di Xtreme Days Winter Edition su Facebook e Instagram.

MISURINA >> EVENTI SPORTIVI
Il primo weekend all’insegna del divertimento e dell’adrenalina è atteso a Misurina/Auronzo di Cadore il 3 e 4 marzo 2018, con apertura del villaggio Xtreme Days alle ore 10.00. L’evento, organizzato dall’Ass. Sacile Cambia Marcia e fortemente voluto dall’attuale Amministrazione Comunale di Auronzo di Cadore, prevede tantissime discipline ed attività da praticare in famiglia, con gli amici o in solitaria durante l’arco di tutte e due le giornate. Si potrà camminare con le ciaspole sulla neve fresca insieme alla guida esperta Marco Milanese, rotolare per lunghe discese all’interno delle snow zorballs, far salire i bimbi in sella alle snow strider bike (bici dotate di sci), godersi appassionanti esibizioni di slackline e snowkite, cimentarsi in escursioni in fat bike, ammirare e provare i voli in parapendio, partecipare a classiche gare di slittino o prendere parte all’originale workshop di acroyoga, disciplina da eseguire in coppia che abbina yoga, massaggi thailandesi e acrobatica. Tra gli appuntamenti più attesi ci sono sicuramente la color ski, la discesa sugli sci più colorata che ci sia, e la Misurina Winter Run, un percorso di 17 km organizzato da ASD Cadini Promotion che si sviluppa dal lago di Misurina fino ai piedi delle Tre Cime.

MISURINA >> INTRATTENIMENTO
Xtreme Days Winter Editon è sinonimo anche di intrattenimento, grazie ad originali eventi all’insegna del piacere di stare in compagnia. Oltre allo stand enogastronomico dove poter ordinare alcune delle specialità montane della zona, sabato 3 marzo, i partecipanti potranno vivere un’esperienza indimenticabile partecipando ad un’escursione al chiaro di luna. A seguire, un aperitivo con special guests e proiezioni video, l’imperdibile cena “della luna piena” proposta nei locali di Misurina e il Full Moon Party. Ad arricchire il programma anche la conferenza dedicata all’alimentazione per la corsa d’inverno, un incontro utile a tutti gli sportivi e appassionati che prestano particolare attenzione alla dieta associata all’attività fisica. Ad allietare il weekend ci sarà l’intrattenimento musicale offerto da Radio Company.

La tappa di Misurina di Xtreme Days Winter Edition è organizzata dall’Associazione Sacile Cambia Marcia e dal Comune di Auronzo di Cadore, con il sostegno di Coop Alleanza 3.0, Misurina Neve, Consorzio turistico Tre Cime Dolomiti e Cadini Promotion. Radio Company è media partner.




Strade Bianche 2018 – Al via una squadra in più con il tre volte Campione del Mondo di Ciclocross, Wout Van Aert

Diventano 21 le squadre al via della prova uomini con l’inserimento della formazione belga della Veranda’s Willems – Crelan. Annunciati gli iscritti delle gare maschile e femminile

DOWNLOAD: Elenco Iscritti Uomini / Elenco Iscritti Donne

Milano, 16 febbraio 2018 – Si è da poco laureato Campione del Mondo di Ciclocross per la terza volta consecutiva, così come Peter Sagan nella prova iridata su Strada. I due si incontreranno sul percorso delle Strade Bianche, sabato 3 marzo, che vedrà al via molti pretendenti al successo a partire dal vincitore della passata edizione, Michał Kwiatkowski. RCS Sport ha voluto inserire una squadra in più tra le wild card e così al via vedremo 21 formazioni per un totale di 147 corridori. Nella gara femminile le squadre saranno 24 composte da 6 atlete ciascuna. Col dorsale numero 1 partirà la vincitrice del 2017, Elisa Longo Borghini.

12a STRADE BIANCHE NAMEDSPORT – 184 km, 11 tratti e 63 km di Strade Bianche (34,2% del percorso)

UCI WORLDTEAMS – 18 (aventi diritto) – totale 21 squadre di 7 corridori ciascuna

  • AG2R LA MONDIALE – Bardet, Latour
  • ASTANA PRO TEAM – Moser, Grivko
  • BAHRAIN – MERIDA – Nibali, Colbrelli
  • BMC RACING TEAM – Van Avermaet, Küng
  • BORA – HANSGROHE – Sagan, Oss
  • FDJ – Roux, Roy
  • LOTTO SOUDAL – Benoot, Marczynski
  • MITCHELTON – SCOTT – Durbridge, Juul Jensen
  • MOVISTAR TEAM – Amador, Bennati
  • QUICK – STEP FLOORS – Gilbert, Stybar
  • TEAM DIMENSION DATA – Boasson Hagen, Eisel
  • TEAM EF EDUCATION FIRST – DRAPAC P/B CANNONDALE – Vanmarcke, Phinney
  • TEAM KATUSHA ALPECIN – Belkov, Haas
  • TEAM LOTTO NL – JUMBO – Kruijswijk, Roglic
  • TEAM SKY – Kwiatkowski, Moscon
  • TEAM SUNWEB – Dumoulin, Matthews
  • TREK – SEGAFREDO – Brambilla, Stuyven
  • UAE TEAM EMIRATES – Ulissi, Mori

UCI Professional Continental Teams – 3 wild card

  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC – Bisolti, Ballerini
  • NIPPO – VINI FANTINI – EUROPA OVINI – Canola, Grosu
  • VERANDA’S WILLEMS – CRELAN – Van Aert, Devolder

Photo Credit: BettiniPhoto

4a STRADE BIANCHE WOMEN ELITE NAMEDSPORT – 136 km, 8 tratti e 31,4 km di Strade Bianche (23,1% del percorso)

UCI Women’s Teams – 24 squadre di 6 atlete ciascuna
  • ALÉ CIPOLLINI – Bastianelli, Hosking
  • AROMITALIA VAIANO – Leleivyte, Balducci
  • ASTANA WOMEN’S TEAM – Beggin, Sierra
  • BEPINK – Borghesi, Nosková
  • BOELS DOLMANS CYCLINGTEAM – Deignan, Blaak
  • BTC CITY LJUBLJANA – Bujak, Nilsson
  • CANYON // SRAM RACING – Ferrand Prevot, Niewiadoma
  • CERVELO – BIGLA PRO CYCLING TEAM – Lepistö, Ludwig
  • CYLANCE PRO CYCLING – Bronzini, Ratto
  • EUROTARGET – BIANCHI – VITASANA – Fidanza, Covrig
  • FDJ NOUVELLE – AQUITAINE FUTUROSCOPE – Gillow, Duval
  • HITEC PRODUCTS – BIRK SPORT – Guderzo, Heine
  • LOTTO SOUDAL LADIES – De Jong, Demey
  • MITCHELTON SCOTT – Spratt, Kennedy
  • MOVISTAR TEAM WOMEN – Biannic, Neylan
  • S.C. MICHELA FANINI – Balducci, Chacon Garcia
  • SERVETTO – STRADALLI CYCLE – ALURECYCLING – Dobrynina, Potokina
  • TEAM SUNWEB – Brand, Rivera
  • TEAM VIRTU CYCLING – Aalerud, Schweizer
  • TOP GIRLS FASSA BORTOLO – Cauz, Canvelli
  • TREK – DROPS – Buurman, Wiles
  • VALCAR PBM – Persico, Sanguineti
  • WAOWDEALS PRO CYCLING TEAM – Markus, Koster
  • WIGGLE HIGH5 – Longo Borghini, Ritter

FOTO CREDIT: LaPresse

Ufficio Stampa Ciclismo RCS Sport




Aperte le iscrizioni al Giro delle Fiandre Trevigiane

Il prossimo Sabato 14 Aprile 2018 le colline di Conegliano e Vittorio Veneto torneranno protagoniste con LA RONDA, il Giro Fiandre Trevigiane, l’avventura ciclistica ispirata al fascino delle Classiche del Nord!
L’appuntamento è a Conegliano, con partenza libera “alla francese” dalle ore 8.00 e andatura libera: niente classifiche e nessun tempo massimo, per una radonneè unica nel suo genere da vivere con divertimento, aggregazione e spirito di gruppo.
Le iscrizioni sono aperte da qualche giorno e già un centinaio di partecipanti si sono assicurati un posto al via: per loro gadget, ristoro, pasta party, docce e spogliatoi e la preziosissima traccia GPS per seguire il percorso attraverso un dedalo di stradine del tutto simili a quelle del Belgio.
Non lasciarti sfuggire l’occasione, iscriviti subito dal sito www.laronda.cc e vivi anche tu l’adrenalinica esperienza de LA RONDA! Hai tempo fino al 7 Aprile… sempre che non si esauriscano i posti a disposizione!
Il fascino delle strade bianche
Difficoltà d’altri tempi che sempre più spesso vengono riproposte dal ciclismo moderno: è forse per questo motivo che le strade bianche suscitano tanta curiosità ogni volta che vengono affrontate.
Gli sterrati delle Fiandre Trevigiane sono molto simili ai famosi “sterri” toscani e per certi versi anche ai settori in pavè del Belgio: generalmente compatti e ben tenuti, scorrevoli e sinuosi, da affrontare tutti d’un fiato proprio come i “kassei” del nord; in caso di pioggia potrebbero diventare scivolosi, ma mai eccessivamente fangosi.
Attenzione però che sconnessioni, buche e ghiaino fanno comunque parte del gioco: occhi aperti e caccia alla linea migliore!
 
Quale la bici consigliata? Tutte!
L’originalità del percorso fa de LA RONDA punto di incontro tra mondi ciclistici diversi: che siano da strada o mountain bike, gravel o ciclocross, tutte le bici sono le benvenute!
 
www.laronda.cc

Buona avventura nelle Fiandre Trevigiane

 

Ricevuto da Michele di MTB Passione



Strade Bianche 2018 e la sua Gran Fondo: pronta una nuova sfida tra le Crete Senesi

STRADE BIANCHE 2018 E LA SUA GRAN FONDO
PRONTA UNA NUOVA SFIDA TRA LE CRETE SENESI

Sabato 3 e domenica 4 marzo ritornano gli appuntamenti italiani di inizio stagione con le due gare pro WorldTour, maschile e femminile (annunciate le 24 squadre al via di quest’ultima) e la Gran Fondo, che quest’anno avrà il nuovo record di partecipanti con 5.000 iscritti. Ultimi pettorali disponibili sul sito www.gfstradebianche.it.

Siena  – Le istituzioni senesi e RCS Sport / RCS Active Team non hanno voluto rinunciare al primo grande weekend di ciclismo nonostante la concomitanza con le elezioni politiche italiane. Con uno sforzo organizzativo rilevante, infatti, sabato 3 e domenica 4 marzo andranno in scena come da programma la “Classica del nord più a sud d’Europa” uomini e donne e la sua Gran Fondo, che quest’anno farà registrare il record di sempre con 5.000 partecipanti al via. Tutte le gare partiranno, come lo scorso anno, dalla Fortezza Medicea di Siena e si concluderanno nell’incomparabile scenario di Piazza del Campo.

12a STRADE BIANCHE NAMEDSPORT – 184 km, 11 tratti e 63 km di Strade Bianche (34,2% del percorso)
La gara maschile, entrata ufficialmente lo scorso a far parte dell’élite del ciclismo mondiale, è ormai una gara chiave del calendario UCI WorldTour. L’ultimo vincitore, con arrivo in solitaria in Piazza del Campo, è stato Michał Kwiatkowski, che due settimane dopo si sarebbe aggiudicato anche la Milano-Sanremo.

PILLOLE STATISTICHE

  • Una gara per gli atleti del Nord – tutti i vincitori della Strade Bianche sono nati a Nord rispetto alla Toscana, regione che ospita la gara
  • Nessuna doppietta – in 11 edizioni, nessun atleta è mai riuscito ad imporsi per due anni di seguito. Non è nemmeno mai accaduto che una nazione abbia vinto per due anni consecutivi
  • 30 – Fabian Cancellara è l’unico atleta ad aver vinto la Strade Bianche dopo il raggiungimento del 30esimo compleanno: accadde nel 2012 e nel 2016

4a STRADE BIANCHE WOMEN ELITE NAMEDSPORT – 136 km, 8 tratti e 31,4 km di Strade Bianche (23,1% del percorso)
Elisa Longo Borghini ha fatto sventolare il tricolore italiano sotto la Torre dei Mangia in Piazza del Campo aggiudicandosi l’edizione 2017. Giunta alla 4a edizione, anche la Strade Bianche Women Elite è ormai una classica a cui puntano le migliori atlete del panorama internazionale.

Saranno 24 le squadre composte da 6 atlete ciascuna che si contenderanno l’edizione 2018: ALÉ CIPOLLINI, AROMITALIA VAIANO, ASTANA WOMEN’S TEAM, BEPINK, BOELS DOLMANS CYCLINGTEAM, BTC CITY LJUBLJANA, CANYON // SRAM RACING, CERVELO – BIGLA PRO CYCLING TEAM, CYLANCE PRO CYCLING, EUROTARGET – BIANCHI – VITASANA, FDJ NOUVELLE – AQUITAINE FUTUROSCOPE, HITEC PRODUCTS – BIRK SPORT, LOTTO SOUDAL LADIES, MITCHELTON SCOTT, MOVISTAR TEAM WOMEN,  S.C. MICHELA FANINI, SERVETTO – STRADALLI CYCLE – ALURECYCLING, TEAM SUNWEB, TEAM VIRTU CYCLING, TOP GIRLS FASSA BORTOLO, TREK – DROPS, VALCAR PBM, WAOWDEALS PRO CYCLING TEAM, WIGGLE HIGH5

PILLOLE STATISTICHE

  • Elisa Longo Borghini – miglior italiana in tutte e tre le edizioni disputate (3a classificata nel 2015, 4a classificata nel 2016, vincitrice nel 2017)
  • Lizzie Armitstead – sempre a podio (2a classificata nel 2015, vincitrice nel 2016 e 3a classificata nel 2017)
  • Katarzyna Niewiadoma – seconda classificata nelle ultime due edizioni, 2016 e 2017

GRAN FONDO STRADE BIANCHE BY TREK – “percorso lungo” 139 km, 8 tratti e 31,4 km di Strade Bianche (22,5% del percorso); “percorso corto” 86,6 km, 6 tratti e 21,6 km Strade Bianche (24,9% del percorso)

Dopo le esperienze del 2016 – dove oltre 2.000 amatori hanno partecipato alla Gran Fondo Strade Bianche by Trek – e del 2017 con 3.500 iscritti, quella del 2018 porta con sé un nuovo record. Oltre 5.000 saranno infatti gli amatori che si cimenteranno sulle strade dei Campioni. Il percorso sarà identico a quello della gara femminile, con l’aggiunta dei 3 km fino al raggiungimento del km 0. Riprova del fatto che questa manifestazione sta crescendo e ha un fascino particolare sia per il tracciato che per lo scenario, unico al mondo, di Siena e le sue Crete. Presentata anche la maglia ufficiale griffata Sportful. 

PILLOLE STATISTICHE

  • 611 – il numero di stranieri iscritti. Gli altri provengono da tutte le regioni italiane
  • Prime 3 province – le prime tre province di provenienza sono Milano, Roma e Firenze con Siena al quarto posto, segno che la Gran Fondo non è solo un evento sportivo ma anche turistico
  • 83% – gli atleti proviene da fuori la Regione Toscana

DICHIARAZIONI
Come sottolineato dall’ Amministrazione Comunale di Siena: <<La “Strade Bianche”, ormai tra le principali competizioni professionistiche mondiali, rappresenta uno degli appuntamenti più importanti per il territorio senese, sia dal punto di vista strettamente sportivo per il livello dei partecipanti sia per il ritorno di immagine generato dalla sua copertura mediatica. L’Amministrazione comunale, sotto la cui egida è cresciuto il brand “Strade Bianche” anche con l’organizzazione della gara femminile e di quella amatoriale, continuerà a sostenerne l’organizzazione e la promozione, nella certezza che la corsa continuerà a crescere ulteriormente in termini di rilevanza e di visibilità, anche grazie alla collaborazione di tutti i Comuni coinvolti. Questo è dimostrato dalla volontà di tutte le istituzioni del territorio, nonostante la concomitanza con le elezioni politiche del 4 marzo, di fare uno sforzo ulteriore – insieme agli organizzatori – per la buona riuscita di tutte le manifestazioni>>.

Paolo Bellino, Direttore Generale di RCS Sport ha dichiarato: <<Il connubio gara professionisti e Gran Fondo organizzate nello stesso weekend è un format che stiamo proponendo negli ultimi anni e che risulta vincente visti i numeri che genera. In questa occasione, la prima della nuova stagione, avremo oltre ai grandi campioni del pedale e agli appassionati sul percorso anche 5.000 amatori con le loro famiglie – l’83% proviene fuori dalla Regione Toscana – che porteranno al territorio che propone scenari e luoghi unici nel suo genere un indotto significativo. Siamo convinti che tutte queste peculiarità siano elementi distintivi di questa manifestazione e che ne permetteranno un’ulteriore crescita>>.

Mauro Vegni, Direttore dell’Area Ciclismo di RCS Sport, ha detto: <<Questo weekend nelle Terre di Siena è già diventato un appuntamento tradizionale nel mondo del Ciclismo Internazionale. La bontà del lavoro fatto in questi anni con l’amministrazione comunale, tutte le istituzioni e i comuni coinvolti sul territorio sta dando i suoi frutti. Lo dimostrano i numeri, il seguito mediatico e il pubblico che ogni anno crescono. La prova femminile, giunta alla sua quarta edizione, e quella maschile già alla dodicesima, vedranno al via i migliori atleti delle corse di un giorno. Il fatto che tutte le 18 formazioni di prima fascia ci abbiamo chiesto di partecipare è il segnale che questa gara ha qualcosa di speciale e tutti vogliono correrla e vincerla. L’obiettivo è quello di far crescere ancora di più, anno dopo anno, queste manifestazioni per portarle al livello di eccellenza che meritano>>.

Andrea Trabuio, Responsabile Area Mass Event di RCS Sport, ha dichiarato: <<La Gran Fondo Strade Bianche è stata una scommessa vinta sin dal momento in cui ci abbiamo creduto e investito, grazie anche al supporto e alla collaborazione di tutte le istituzioni, sul territorio, in particolare al Comune di Siena. Un evento unico nel suo genere a cui la gente si è già affezionata. Lo dimostrano gli oltre 2.000 partecipanti dell’edizione 2016, i 3.500 dello scorso anno e i 5.000 che partiranno il 4 marzo. Poter assistere alle sfide dei grandi campioni del pedale e poi, il giorno dopo, ricalcarne le “tracce” sulle Strade Bianche intorno a Siena non ha eguali>>.

Da sinistra:il Responsabile Area Mass Event di RCS Sport Andrea Trabuio, l’Assessore allo sport di Siena Leonardo Tafani, il Direttore Generale di RCS Sport Paolo Bellino e il Direttore dell’Area Ciclismo di RCS Sport Mauro Vegni

DESCRIZIONE DEI PERCORSI
PERCORSO MASCHILE
La differenza con lo scorso anno è sostanzialmente nei primi chilometri quando viene riproposto il tratto completo della salita sterrata di Bagnaia già affrontata nel 2014 e 2015 per intero e nel 2017 per non impegnare né attraversare la ss.223 Siena-Grosseto. Questo comporta percorrere il primo tratto “Vidritta” in senso opposto al 2017 e qualche km in più sul totale.

Percorso molto mosso e ondulato sia sul piano planimetrico che altimetrico, privo di lunghe salite, ma costellato di strappi più o meno ripidi specie su sterrato. Sono presenti circa 63 km di strade sterrate divise in 11 settori (dei quali 8 sono in comune con la corsa femminile) con fondo ben tenuto, ben battuto, privo di incursioni erbose e con scarso brecciolino sulla superficie.
Partenza da Siena (zona Stadio/Fortezza Medicea), primi chilometri ondulati su asfalto per raggiungere, al km 18, il 1° settore sterrato (2,1 km) perfettamente rettilineo sempre in leggerissima discesa.
Pochi chilometri separano dal 2° settore (5,8 km), prima vera asperità della corsa con un breve tratto in leggera discesa e un lungo tratto in salita, a volte con pendenze attorno e oltre il 10%.
Si raggiunge quindi Radi, dove si incontra il 3° settore (4,4 km, si tratta della seconda parte del primo sterrato del percorso delle origini) e subito dopo il 4° settore “La Piana” (5,5 km, presente sin dalla prima edizione, l’ex-secondo settore del percorso originale) altimetricamente meno impegnativo che porta a Buonconvento.
Pochi chilometri dopo si affronta la salita di Montalcino, la seconda asperità di giornata (4 km al 5%).
Dopo Torrenieri, iniziano il 5° (11,9 km) e 6° (8 km) settore, che sono intervallati da solo 1 km di asfalto, entrambi impegnativi, ondulati, molto nervosi e con parecchie curve e saliscendi.
Dopo il secondo passaggio in Buonconvento è posto il rifornimento fisso nella zona di Ponte d’Arbia prima di giungere a Monteroni d’Arbia. Qui inizia il 7° settore sterrato di San Martino in Grania (9,5 km) in mezzo alle Crete Senesi. Un settore sterrato lungo e con un susseguirsi di leggeri saliscendi nella prima parte, per concludersi con una scalata a curvoni che immette nuovamente nell’asfalto.
A Ponte del Garbo (Asciano) inizia l’8° settore sterrato (11,5 km, il più impegnativo della corsa), prevalentemente in salita e caratterizzato da notevoli saliscendi, tra i quali vanno citati quelli in prossimità di Monte Sante Marie che raggiungono bruscamente sia in salita che in discesa pendenze molto elevate (su brevi distanze).
Dopo Castelnuovo Berardenga si incontra un brevissimo sterrato di 300 m in piano prima di affrontare, dopo Monteaperti, il 9° settore di soli 800 m, ma con uno strappo sterrato con pendenze a doppia cifra. Si ritrova poi l’asfalto a Vico d’Arbia e si supera sempre su asfalto Pieve a Bozzone.
Si affronta quindi il 10° e penultimo settore (2,4 km) sulla strada in salita di Colle Pinzuto (pendenze fino al 15%).
Pochi chilometri dopo è posto l’11° e ultimo tratto sterrato (1,1 km) con una sequenza di discesa secca seguita dal una ripida risalita (pendenza max 18%) che si conclude alle Tolfe.
Al termine restano poco più di 12 km all’arrivo a Siena nel Campo.

Ultimi km
Gli ultimi km si snodano per la prima parte all’esterno dell’abitato di Siena su strade larghe e lunghi rettifili collegati tra loro da ampie curve, prima in discesa e poi in leggera salita fino ai 2 km dall’arrivo dove viene imboccata la via Esterna di Fontebranda con pendenze fino al 9%. A 900 m dall’arrivo si supera la Porta di Fontebranda e inizia la pavimentazione lastricata. La pendenza supera il 10% fino a raggiungere attorno ai 500 m dall’arrivo, in via Santa Caterina, punte del 16%. Segue una svolta decisa a destra nella via delle Terme e l’immissione in via Banchi di Sotto. Dai 300 m la strada è sempre in leggera discesa. Ai 150 m svolta a destra in via Rinaldini. Ai 70 m si entra nel Campo, ultimi 30 in discesa al 7%, traguardo pianeggiante.

PERCORSO FEMMINILE
Percorso molto mosso e ondulato sia sul piano planimetrico che altimetrico, privo di lunghe salite, ma costellato di strappi più o meno ripidi specie su sterrato. Sono presenti poco più di 30 km di strade sterrate divise in 8 settori (tutti in comune con la corsa maschile) con fondo ben tenuto, ben battuto, privo di incursioni erbose e con scarso brecciolino sulla superficie.
Partenza da Siena (zona Stadio/Fortezza Medicea), primi chilometri ondulati su asfalto per raggiungere, al km 18, il 1° settore sterrato (2,1 km) perfettamente rettilineo sempre in leggerissima discesa.
Pochi chilometri separano dal 2° settore (5,8 km), prima vera asperità della corsa con un breve tratto in leggera discesa e un lungo tratto in salita, a volte con pendenze attorno e oltre il 10%.
Si raggiunge quindi Radi dove si incontra il 3° settore (4,4 km, si tratta della seconda parte del primo sterrato del percorso delle origini) e subito dopo il 4° settore “La Piana” (5,5 km, l’ex-secondo settore del percorso in origine, presente sin dalla prima edizione) altimetricamente meno impegnativo che porta a Buonconvento.
Dopo il passaggio in Buonconvento è posto il rifornimento fisso nella zona di Ponte d’Arbia prima di giungere a Monteroni d’Arbia. Qui inizia il 5° settore sterrato di San Martino in Grania (9,5 km) in mezzo alle Crete Senesi. Un settore sterrato lungo e con un susseguirsi di leggeri saliscendi nella prima parte per concludersi con una scalata a curvoni che immette nuovamente nell’asfalto. Segue un tratto asfaltato con poche difficoltà fino all’immissione nel percorso classico maschile con il medesimo impegnativo finale.
Dopo Castelnuovo Berardenga si incontra un brevissimo sterrato di 300 m in piano prima di affrontare, dopo Monteaperti, il 6° settore di soli 800 m, ma con uno strappo sterrato con pendenze a doppia cifra. Si ritrova poi l’asfalto a Vico d’Arbia e si supera, sempre su asfalto, Pieve a Bozzone.
Si affronta quindi il 7° e penultimo settore (2,4 km) sulla strada in salita di Colle Pinzuto (pendenze fino al 15%).
Pochi chilometri dopo è posto l’8° e ultimo tratto sterrato (1,1 km) con una sequenza di discesa secca seguita da una ripida risalita (pendenza max 18%) che si conclude alle Tolfe.
Al termine restano poco più di 12 km all’arrivo a Siena nel Campo. Gli ultimi chilometri saranno gli stessi della prova maschile.

I PERCORSI DELLA GRAN FONDO
Il tracciato del percorso Gran Fondo sarà pressoché identico a quello della prova femminile (3 km in più, non viene calcolato il trasferimento al km 0), mentre quello Medio Fondo di 86,6 km prevede sei settori di strade bianche per un totale di 21,6 km di sterrato.

FOTO CREDIT: LaPresse
SHIFT Active Media
Manolo Bertocchi
RCS Sport
Stefano Diciatteo

 

 

 

 

 

 




Sabato 3 febbraio 2018 ‘Giornata dello sport integrato e inclusivo’ appuntamento a Latisana

S come sport. S come socialità. S come speciale. Sono queste le tre ‘S’ che caratterizzeranno la ‘Giornata dello sport integrato e inclusivo’ (con il sostegno di sponsor quali Banca San Biagio del Veneto Orientale, Vida auto srl, Centro medico BySalus). La Società Sportiva Dilettantistica ‘Formazione Sporting Club’, con la sua struttura di via Istria 13, a Latisana, Centro Polisportivo che ha al suo attivo oltre 1500 tesserati, organizza per sabato 3 febbraio, dalle 14 alle 16, delle prove gratuite, di tennis, karate e aikido, ginnastica artistica, balli caraibici, scherma, judo, disponibile anche la sala attrezzi. Insomma, sarà una giornata fatta di gioia e di divertimento, aperta a tutti. Nell’occasione andranno in scena anche alcuni allenamenti di sport integrato e inclusivo: protagonisti dei ragazzi con disabilità che si misureranno con dei coetanei normodotati. A fine giornata, a tutti i partecipanti sarà consegnato, da parte dei rappresentanti delle istituzioni, un ‘diploma’ che attesterà la partecipazione all’evento.

Un momento di condivisione
Sono oltre 9 anni che ‘Formazione Sporting Club’ nella sua attività, si occupa di disabilità e di sport integrato, nella convinzione che, proprio attraverso l’attività sportiva sia possibile promuovere la cultura dell’integrazione e la consapevolezza dell’essere uguali nelle nostre diversità. In proposito il direttore della società, Nicola Di Benedetto, ha chiarito come: «È dal 2009 ci occupiamo di disabilità e ‘lottiamo’ contro l’esclusione sociale. Lo facciamo con umiltà, impiegando un nucleo di professionisti dell’educazione motoria che, con passione e dedizione, promuovono ogni giorno l’inclusione. La nostra Polisportiva ha una sezione completamente dedicata alla disabilità, e questo è possibile anche grazie alla collaborazione di Enti e Istituzioni che da sempre sono molto sensibili ai temi dello sport integrato. La giornata del 3 febbraio – ha concluso – sarà come sempre un momento di condivisione dei risultati raggiunti e una definizione di nuovi traguardi nel campo dello sport per tutti».

10^ Convention Regionale ‘Special Olympics Fvg’
La ‘Giornata dello sport integrato e inclusivo’ non sarà solo sport (in senso stretto), ma anche condivisione e confronto. Questo grazie alla 10^ Convention Regionale “Special Olympics Fvg” che si svolgerà sempre alla palestra di via Istria 13, a Latisana, a partire dalle 9.30 (fino alle 12). Come precisato da Giuliano Clinori, direttore regionale di Special Olympics, nonché vicepresidente nazionale di Csen: «Sarà una giornata densa di appuntamenti e incontri cui presenzieranno anche molte autorità che da sempre sostengono la nostra attività. Special Olympics è infatti un movimento riconosciuto a livello internazionale nato da un’idea di Eunice Kennedy, cui peraltro faremo un breve e sentito omaggio durante l’appuntamento». Sarà un appuntamento particolarmente significativo, come lo stesso Clinori ha ricordato. Il tema dell’incontro, infatti, sarà ‘Chage the game’: «Si, perché ‘da oggi’ abbiamo deciso che i giochi cambieranno. In occasione degli appuntamenti targati ‘Special Olympics, infatti, a gareggiare, non saranno solo ragazzi con disabilità, ma le squadre, saranno composte da per metà da ragazzi ‘speciali’ e per l’altra parte da normodotati, come siamo soliti definirli. Questo – ha concluso – è possibile grazie a un nuovo regolamento, di cui parleremo sabato e con il quale puntiamo a consentire a tutti di divertirsi, ma senza differenze. Insomma diamo ‘battaglia’ agli stereotipi e ai pregiudizi». Ancora una volta, dunque, lo sport diventa mezzo per costruire, assieme, cultura dell’integrazione e della solidarietà, accettazione e valorizzazione della diversità. Sport come modo per promuovere la creatività e il bisogno di socializzazione, che è di tutti.

Per maggiori informazioni: csenfriuli@tiscali.it | 348.5296037 |




18 FEBBRAIO : LA SOUTHGARDABIKE SI PROVERA’ CON L’OLIMPIONICA PAOLA PEZZO

18 FEBBRAIO : LA SOUTHGARDABIKE SI PROVERA’ CON L’OLIMPIONICA PAOLA PEZZO

 COMBINATA SOUTHGARDABIKE E COLNAGO

Medole (MN): Grande novità per la prova percorso della dodicesima edizione della Southgardabike Colline Moreniche , il 18 febbraio si proverà il percorso  con l’olimpionica Paola Pezzo .

Si rinnova quindi l’appuntamento con la prova del percorso della SouthGardaBike, che come ormai accade da 12 stagioni, fra fine gennaio e febbraio trova una giornata ideale per testare le proprie gambe lungo le Colline Moreniche, che il prossimo 11  marzo saranno teatro della granfondo vera e propria.

La stagione è ormai alle porte, e prima di dare l’arrivederci sui campi di gara, i ragazzi del Pedale Medolese rinnovano l’invito a trascorrere una piacevole mattinata attraverso i sentieri del basso Garda, tra i comuni di Medole, Solferino, Castiglione delle Stiviere e Lonato del Garda, alla scoperta di tutti i segreti del tracciato partorito dalla mente di Gianluca Bosio, Claudio Manuini.

Così come domenica 11 marzo, anche per il track test l’organizzazione permette di scegliere tra uno dei due tracciati.

Appuntamento quindi domenica 18 febbraio alle ore 8.15 ritrovo presso il Parco Comunale di Medole (Via San Martino), luogo che nel weekend di gara accoglierà l’Area Expo, la tensostruttura per il Pasta Party, e il circuito per la Baby Bike.

Partenze dei gruppi :

ore 08:30  – partenza gruppo per prova percorso marathon, velocità media più elevata
ore 08:34 – partenza gruppo per prova percorso marathon , velocità media più soft
ore 08:37   – partenza gruppo per prova percorso corto

INFO
www.southgardabike.it




GRANFONDO LUCA AVESANI: DAL PRIMO FEBBRAIO RIPARTE AVESANI IN LOVE

DAL PRIMO FEBBRAIO RIPARTE AVESANI IN LOVE
PER SAN VALENTINO
IN PALIO UNA CENA A LUME DI CANDELA

La Granfondo Avesani vuole premiare gli innamorati che sceglieranno di vivere insieme una meravigliosa domenica in sella il primo maggio nella città dell’Amore.
A partire dalla mezzanotte del primo febbraio fino allo scoccare della mezzanotte del14 febbraio chi si iscriverà in coppia alla Granfondo Avesani parteciperà all’estrazionedi una cena a lume di candela presso il Ristorante Giulietta e Romeo proprio nel cuore di Verona, in Corso Sant’Anastasia (www.osteriagiuliettaeromeo.it). Un’occasione preziosa e romantica di trascorrere una deliziosa cenetta in compagnia della propria dolce metà.
Oltre ai Vip che pedaleranno con i partecipanti, Paola Pezzo e Paolo Savoldelli, due percorsi che vi faranno sognare attraverso territori di rara bellezza come la Lessina e la Valpolicella, un’accoglienza con brindisi di benvenuto in una delle location più prestigiose di Verona, La Gran Guardia, e la partenza al cospetto della maestosa Arena,eccovi un’altra valida ragione per essere schierati in griglia il primo maggio. Avesani In Love fa il bis con un’iniziativa che premia la passione e la condivisione.
Per essere sempre aggiornati, seguite tutte le news sulla pagina ufficiale facebook:  Avesani Luca, Verona Cycling Marathon.
La Granfondo Avesani fa parte per il secondo anno consecutivo di ZeroWindShow, il circuito nazionale che premia la passione – www.zerowindshow.com
Iscrizioni on line sul sito www.granfondoavesaniluca.com
Press Office Gf L. Avesani Verona CM