Gran Fondo Il Lombardia: in 2.500 sulle strade dei campioni

L’appuntamento, che comprendeva il Muro di Sormano, la salita del Ghisallo e partenza e arrivo a Cantù, ha chiuso la stagione degli appuntamenti dedicati agli amatori, organizzata da RCS Sport/RCS Active Team.


Cantù, 13 ottobre 2019 – Dopo la vittoria di Bauke Mollema su Alejandro Valverde e Egan Bernal ne Il Lombardia NamedSport, oggi 2.500 amatori si sono cimentati nella Gran Fondo Il Lombardia Enel, sulle strade dove i professionisti hanno dato spettacolo nella Classica delle foglie morte di ieri.

I 111,2 km del tracciato (113,5 km senza il Muro di Sormano) hanno via via selezionato i concorrenti, che hanno dovuto affrontare il tremendo Muro di Sormano e la mitica salita del Ghisallo prima di tornare a Cantù da dove erano partiti questa mattina.

Circa la metà dei 2.500 iscritti è arrivato da oltre confine. Tutti i cinque continenti sono stati rappresentati. Rispetto al 2018, cresce il numero delle nazionalità presenti: al via atleti di 41 paesi diversi, tra cui anche Lussemburgo, Estonia, Polinesia francese, Grecia, Ungheria, Israele, Cipro, Monaco, Benin e Giappone.


Il primo uomo a tagliare il traguardo di Cantu’ è l’italiano stato Davide Busuito, Campione Europeo in carica di Granfondo. Tra le donne si è imposta la tedesca Astrid Schartmueller.


Il pasta party conclusivo, sempre molto apprezzato dai partecipanti, è stata l’occasione per il consueto “Arrivederci!” al 2020.




BAUKE MOLLEMA VINCE IL 113^ IL LOMBARDIA

Il corridore olandese primo a Como davanti a Valverde e Bernal

Como, 12 ottobre 2019 – Il corridore olandese Bauke Mollema (Trek – Segafredo) ha vinto la 113esima edizione de Il Lombardia NamedSport, da Bergamo a Como (243 km). Sul traguardo ha preceduto Alejandro Valverde (Movistar Team) e Egan Bernal (Team INEOS).

RISULTATO FINALE
1 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) – 243 km in 5h52’59” media 41,305 km/h
2 – Alejandro Valverde (Movistar Team) a 16″
3 – Egan Bernal (Team INEOS) a 16″
4 – Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) a 16″
5 – Michael Woods (EF Education First) a 34″

Il vincitore Bauke Mollema, dopo la linea del traguardo, ha dichiarato: “Non riesco a credere di aver vinto una Classica Monumento. Non ero il favorito, forse gli altri corridori mi hanno un po’ sottovalutato. Ho trovato il momento giusto per attaccare, poi sono andato a tutta negli ultimi dieci chilometri. Non ci credo!“.




Woods vince la 100a Milano-Torino

100% WOODS
Il corridore canadese attacca tre volte sulla salita di Superga, nel finale della 100^ edizione della Classica più antica, per imporsi sul traguardo davanti a Valverde e Yates

Torino (Superga), 9 ottobre 2019 – Il canadese Michael Woods (EF Education First), un ex podista di livello internazionale, ha ottenuto la sua prima vittoria in una classica, nella corsa più antica del mondo, la 100^ Milano-Torino NamedSport. Si è imposto sul traguardo di Superga davanti a due grandi campioni quali Alejandro Valverde (Movistar Team) e Adam Yates (Mitchelton-Scott), candidandosi come uno dei favoriti per Il Lombardia NamedSport di sabato, giorno in cui compirà 33 anni.

RISULTATO FINALE

1 – Michael Woods (EF Education First) – 179km in 4h03’48” media 44,052km/h
2 – Alejandro Valverde (Movistar Team) s.t.
3 – Adam Yates (Mitchelton – Scott) a 5″


Il vincitore Michael Woods, ha dichiarato in conferenza stampa: “Questa mattina mi sono domandato più volte come avrei dovuto correre oggi, se a tutta o meno, considerando le condizioni meteo e, sopratutto, Il Lombardia di sabato che è uno dei miei obiettivi principali. Allo stesso tempo questo finale si adatta veramente bene alle mie caratteristiche: sarebbe stato troppo difficile non provarci e perdere l’opportunità di vincere. Sapevo di essere in buona forma. Questa salita favorisce chi attacca e corre in maniera aggressiva. Ho deciso quindi di attaccare già all’inizio della salita per mettere sotto pressione gli altri, penso che abbia funzionato. Dopo questo successo molti mi considereranno tra i favoriti de Il Lombardia ma è una corsa in cui non mai centrato la top 10. Il mio primo obiettivo sarà quello di provare a salire sul podio e provare a conquistarla più avanti nella mia carriera”.
Il secondo classificato Alejandro Valverde, ha dichiarato: “Michael Woods ha meritato la vittoria; ringrazio comunque il mio team per l’ottimo lavoro svolto. Ho aspettato quello che credevo sarebbe stato il momento giusto per attaccare: mi sarebbe piaciuto vincere. Complessivamente siamo abbastanza contenti del secondo posto, sono stato sconfitto ma di poco. Forse mi è mancata un po’ di sicurezza. Se analizziamo la settimana di gare con un quinto posto, un secondo posto, la sfortuna di ieri e il secondo posto di oggi, credo di poter dire di essere pronto per Il Lombardia”.

Il terzo classificato Adam Yates, ha dichiarato: “Sarei stato più contento di salire sul gradino più alto del podio ma ho fatto del mio meglio e tutta la squadra oggi è ha corso bene, in particolare Jack Haig. All’attacco della salita finale ha fatto un ottimo lavoro per portarmi davanti. Sapevamo che Michael Woods sarebbe stato uno dei corridori da battere. Ha dimostrato di avere le gambe migliori, soprattutto su una salita come questa. Il Lombardia di sabato sarà una gara completamente diversa. Oggi abbiamo affrontato un percorso abbastanza pianeggiante prima della salita finale mentre sabato ne affronteremo uno più difficile già dall’inizio. Farò del mio meglio e spero di ottenere un buon risultato”.#MilanoTorino

Foto Credit: LaPresse




Scherma:La stagione 2019/2020 di Mara Navarria si apre con un bronzo

Ginevra (Svizzera), 6 ottobre 2019 – La stagione 2019/2020 di Mara Navarria si apre con un bronzo: nella tappa svizzera di Ginevra Satellite World Cup l’azzurra ottiene un ottimo terzo posto finale dopo un match molto combattuto contro la polacca Knapic, perso alla priorità per una sola stoccata. Il suo è stato un percorso netto nella fase a gironi con 5 vittorie su 5 incontri disputati mentre nelle dirette è uscita vittoriosa contro Luna (SUI), Signani (ITA), Briasco (ITA) e Makkinnon (CAN).

Oggi prima gara dell’anno e sono contenta: mi sono ritrovata in pedana, volevo sperimentare e mettermi alla prova su alcune azioni specifiche. L’obbiettivo era di portare a casa degli assalti importanti e sono soddisfatta del risultato ottenuto oltre il podio”.

Mara tornerà in pedana a Spalato sabato 12 ottobre 2019 e poi alla Prima Prova Nazionale di Bastia Umbra, in programma dal 18 al 20 ottobre 2019.




Il Lombardia 2019, ecco la maglia dedicata a Gimondi

Svelata oggi nella sede della Regione Lombardia la Maglia dedicata a Gimondi che verrà consegnata al vincitore dell’ultima classica Monumento della stagione. 243 km da Bergamo a Como con le storiche salite del Ghisallo e di Sormano che faranno da trampolino di lancio per il gran finale con Civiglio e San Fermo della Battaglia. 

Da sinistra, Il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport con la Maglia dedicata a Gimondi

Milano, 8 ottobre 2019 – È stata svelata oggi a Milano nella sede della Regione Lombardia la maglia dedicata all’indimenticato Felice Gimondi, disegnata e prodotta da Castelli, che verrà consegnata al vincitore della classica monumento di fine stagione, sabato 12 ottobre. Il Lombardia NamedSport, che toccherà luoghi simbolo del ciclismo e della Lombardia, si annuncia spettacolare e con grandi campioni al via.

Il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha detto: “Grazie agli organizzatori e soprattutto ai ciclisti che ci offrono sempre un grande spettacolo sulle strade della nostra Regione. Con Il Lombardia vivremo una bellissima giornata di sport, resa speciale dalla dedica per Felice Gimondi. È stato uno dei corridori più amati perché interpretava in maniera sincera il ciclismo, facendo della fatica e della sofferenza il suo tratto principale”.

Un’immagine di una edizione precedente del “Lombardia” (foto Dario Furlan)

Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport ha dichiarato:“Con La Regione Lombardia abbiamo un rapporto consolidato e questa edizione della corsa ci ha dato modo di rafforzarlo. Da parte nostra era doveroso omaggiare Felice Gimondi. Lo faremo dedicandogli questa corsa simbolo, che lui ha vinto due volte, e che partirà dalla sua Bergamo. Inoltre al vincitore di questa 113^ edizione verrà consegnata una maglia con una dedica speciale che ricorda il grande campione. Le immagini in diretta di questa particolare edizione verranno trasmesse nei cinque continenti e sono certo che sapranno emozionare tutti gli appassionati nel Mondo”.

Antonio Rossi, Sottosegretario con delega ai Grandi Eventi Sportivi della Regione Lombardia ha detto: “Il Lombardia è uno dei grandi eventi della nostra Regione che è ricca di storia del ciclismo. Il Lombardia tocca le salite simbolo come il Ghisallo, il Muro di Sormano e il Civiglio. Quest’anno per me è molto emozionante poter rendere omaggio a Gimondi con questa gara. Mi piace molto l’idea di vedere i pro il sabato e poter percorrere il percorso il giorno dopo con la Gran Fondo il Lombardia. È una corsa spettacolare, faccio i complimenti a chi l’ha disegnata”.

“Felice Gimondi è stato uno dei più importanti e prestigiosi personaggi che ha caratterizzato positivamente gli ultimi sei decenni dello sport Lombardo. Per questo motivo l’iniziativa di dedicare durante “Il Lombardia” una maglia alla sua memoria é stata un’idea che non poteva che trovare il pieno appoggio e la condivisione di Regione Lombardia. Un riconoscimento all’uomo di sport a 360 gradi che permetterà, anche se non ce ne sarebbe bisogno, di consacrarlo a poche settimane dalla sua scomparsa, come un’icona internazionale del ciclismo internazionale”, Martina Cambiaghi, Assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia.


Da sinistra, Il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport, Antonio Rossi, Sottosegretario con delega ai Grandi Eventi Sportivi della Regione Lombardia e Stefano Allocchio, Direttore di Corsa RCS Sport

 IL PERCORSO
243 km da Bergamo a Como. Rispetto all’ultima edizione oltre alle salite di Colle Gallo, Colle Brianza, Madonna del Ghisallo, Colma di Sormano con il Muro e Civiglio ritorna, nel finale, il San Fermo della Battaglia.
#ILombardia

Foto Credit: LaPresse




Un Trittico d’Autunno grandi firme

Milano, 7 ottobre 2019 – Annunciato oggi l’elenco degli iscritti alle corse del Trittico d’Autunno di questa settimana, la Milano-Torino NamedSport del 9 ottobre, il GranPiemonte NamedSport del 10 e ll Lombardia NamedSport del 12, gare che chiudono la stagione europea del grande ciclismo targato RCS Sport / La Gazzetta dello Sport.

Si comincia con la Milano-Torino NamedSport di mercoledì 9 ottobre, dove tra gli iscritti spicca il nome del nuovo Campione del Mondo su Strada Mads Pedersen. Al via anche il vincitore del Tour de France Egan Bernal, Julian Alaphilippe, Miguel Angel Lopez, Jakob Fuglsang, Giulio Ciccone, Fausto Masnada, Davide Formolo, Adam Yates, Alejandro Valverde, Mikel Landa Meana, Ilnur Zakarin e Wilco Kelderman.

Il giorno seguente, giovedì 10 ottobre, tra gli iscritti al GranPiemonte NamedSport figurano i vincitori del Giro d’Italia e Tour de France 2019: Richard Carapaz e Egan Bernal. Tra gli altri anche il vincitore uscente Sonny Colbrelli, Emanuel Buchmann, Rafal Majka, Warren Barguil, Enrico Battaglin, Daniel Martin e Pierre Rolland.

Sabato 12 ottobre ll Lombardia NamedSport, ultima Classica Monumento della stagione, sarà una sfida tra contendenti di altissimo livello. Tra gli iscritti i vincitori delle prime quattro Classiche Monumento del 2019, Julian Alaphilippe, Philippe Gilbert, Alberto Bettiol e Jakob Fuglsang e di Vuelta e Tour Primoz Roglic ed Egan Bernal. Tra gli altri anche il due volte vincitore di questa corsa Vincenzo Nibali (2017, 2015) e i vincitori delle edizioni 2016 e 2014, Esteban Chaves e Daniel Martin; il campione italiano Davide Formolo, Tim Wellens, Tiesj Benoot, Adam Yates, Nairo Quintana, Mikel Landa Meana, Ilnur Zakarin e Giulio Ciccone.

OPERAZIONI PRELIMINARI
I dettagli delle operazioni preliminari delle tre corse sono scaricabili al seguente link.


LE SQUADRE

Qui elencate le squadre, di sette corridori ciascuna, che parteciperanno alle tre corse con i principali iscritti:

100esima Milano-Torino NamedSport – mercoledì 9 ottobre (21 formazioni: 16 UCI WorldTeams e 5 UCI Professional Continental Teams)

  • ASTANA PRO TEAM – Lopez, Fuglsang
  • BAHRAIN – MERIDA – Bole, Garcia Cortina
  • BORA – HANSGROHE –  Formolo, Majka
  • CCC TEAM – Antunes, Ten Dam
  • DECEUNINCK – QUICK-STEP – Alaphilippe, Gilbert
  • EF EDUCATION FIRST – Higuita, Kangert
  • GROUPAMA – FDJ – Gaudu, Reichenbach
  • LOTTO SOUDAL – Wellens, Benoot
  • MITCHELTON – SCOTT – A. Yates, Haig
  • MOVISTAR TEAM – Valverde, Landa
  • TEAM DIMENSION DATA – Kreuziger, Van Rensburg
  • TEAM INEOS – Bernal, Geoghegan Hart
  • TEAM KATUSHA ALPECIN – Battaglin, Zakarin
  • TEAM SUNWEB – Kelderman, Bakelants
  • TREK – SEGAFREDO – Pedersen, Ciccone
  • UAE TEAM EMIRATES – Costa, Oliveira
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC – Masnada, Cattaneo
  • BARDIANI CSF – Barbin, Carboni
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM – Visconti, Velasco
  • NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ – Canola, Bagioli
  • TEAM ARKEA – SAMSIC – Barguil, Gesbert

103esimo GranPiemonte NamedSport – giovedì 10 ottobre (19 formazioni: 10 UCI WorldTeams e 9 UCI Professional Continental Teams)

  • AG2R LA MONDIALE – Peters, Dupont
  • ASTANA PRO TEAM – Sanchez, Zeits
  • BAHRAIN – MERIDA – Colbrelli, Bole
  • BORA – HANSGROHE – Majka, Buchmann
  • EF EDUCATION FIRST – Bennett, Brown
  • MOVISTAR TEAM – Carapaz, Verona
  • TEAM DIMENSION DATA – Gasparotto, Meintjes
  • TEAM INEOS – Bernal, Ganna
  • TEAM KATUSHA ALPECIN – Battaglin, Zakarin
  • UAE TEAM EMIRATES – Martin, Polanc
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC – Masnada, Cattaneo
  • BARDIANI CSF – Carboni, Orsini
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM – Visconti, Velasco
  • NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ – Canola, Osorio
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY – Hermans, Neilands
  • GAZPROM – RUSVELO – Vlasov, Boev
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS – Herrada, Berhane
  • VITAL CONCEPT – B&B HOTELS – Rolland, Gautier
  • TEAM ARKEA – SAMSIC – Barguil, Hardy

113esimo Il Lombardia NamedSport – sabato 12 ottobre (25 formazioni: 18 UCI WorldTeams e 7 UCI Professional Continental Teams)

  • AG2R LA MONDIALE – Latour, Frank
  • ASTANA PRO TEAM – Fuglsang, Lopez
  • BAHRAIN – MERIDA – V. Nibali, Teuns
  • BORA – HANSGROHE – Formolo, Majka
  • CCC TEAM – Antunes, Pauwels
  • DECEUNINCK – QUICK-STEP – Alaphilippe, Gilbert
  • EF EDUCATION FIRST – Bettiol, Higuita
  • GROUPAMA – FDJ – Gaudu, Reichenbach
  • LOTTO SOUDAL – Wellens, Benoot
  • MITCHELTON – SCOTT – Chaves, A. Yates
  • MOVISTAR TEAM – Quintana, Landa
  • TEAM DIMENSION DATA – Kreuziger, Meintjes
  • TEAM INEOS – Bernal, Geoghegan Hart
  • TEAM JUMBO – VISMA – Roglic, Bennett
  • TEAM KATUSHA ALPECIN – Zakarin, Battaglin
  • TEAM SUNWEB – Kelderman, Bakelants
  • TREK – SEGAFREDO – Ciccone, Mollema
  • UAE TEAM EMIRATES – Martin, Ulissi
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC – Masnada, Vendrame
  • BARDIANI CSF – Carboni, Barbin
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM – Visconti, Velasco
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY –  Hermans, Plaza
  • GAZPROM – RUSVELO – Vlasov, Arslanov
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS – Herrada, Edet
  • VITAL CONCEPT – B&B HOTELS – Rolland, Gautier
 #MilanoTorino | #GranPiemonte | #ILombardia
Photo Credit: LaPresse



“Torneo Gorizia in 4 Lingue On Tour” Da venerdì a Grado oltre 500 atleti di calcio, volley, basket, teamgym e baskin

Sport, divertimento, volontariato e promozione del territorio: questi gli ingredienti del Torneo Gorizia in 4 Lingue On Tour, la cui settima edizione si svolgerà a Grado da venerdì 4 domenica 6 ottobreE’ quindi scattato il conto alla rovescia per l’evento, che riempirà impianti sportivi e strutture ricettive dell’Isola del sole, regalando grandi emozioni ai partecipanti e non solo. Cinque le discipline sportive che saranno disputate, dalle più conosciute come calcio, volley e basket, a quelle meno note ma estremamente coinvolgenti, ovvero la teamgym, la ginnastica acrobatica da poco entrata nella Federazione Ginnastica Italiana, e il rivoluzionario baskin, il basket inclusivo.

Notevoli i numeri: ben quaranta le società partecipanti, per un totale di oltre cinquecento atleti, di cui ben duecento che insieme ad allenatori e dirigenti soggiorneranno a Grado. Imponente la macchina organizzativa messa in piedi dalla Smilevents, che può contare sul sostegno della Regione e della Fondazione Carigo, sul supporto dei Comune di Grado e di Terzo di Aquileia e sulla collaborazione di Grado Sport Village e Grado Attivo. Cambia quindi lo scenario ma non lo spirito dell’evento, che si conferma un appuntamento multiculturale all’insegna del fair play e dei valori dello sport, in cui i ragazzi hanno l’occasione di mettersi alla prova ma anche di socializzare e di fare nuove amicizie. Anche l’edizione 2019 del Torneo sarà infatti all’insegna della conoscenza e della condivisione tra popoli, lingue e sport diversi. Il Grado Sport Village, in piazzale Azzurri d’Italia, dove gli atleti consumeranno i vari pasti, diventerà un vero e proprio Villaggio Olimpico dove giocheranno, mangeranno e rideranno, vivendo quelle emozioni incredibili che solo questi eventi possono regalare. Le sfide di volley femminile Under 14 e 16 si giocheranno al Palestra Buda Dancevich, mentre quelle di basket maschile Esordienti, baskin e calcio a 5 Pulcini andranno in scena nel rinnovato e bellissimo Grado Sport Village. Una manifestazione che, dato il coinvolgimento di tante squadre e società, sarà anche un’importante occasione di promozione del territorio e delle peculiarità dell’Isola del sole.

Il fiore all’occhiello della manifestazione sarà la terza edizione dell’Open International Open Teamgym Go 2019, con la regia della Dinamic Gym, che venerdì 4 e sabato 5 porterà nella palestra del Grado Sport Village 160 atleti delle società migliori d’Italia oltre alla rappresentanti di Austria e Lussemburgo, la vera novità dell’evento con i suoi 55 tesserati. Una sorta di pre europeo di ginnastica acrobatica entrata da pochi mesi nella grande e plurimedagliata famiglia della Fig, Federazione Italiana Ginnastica. Il Torneo Gorizia 4 Lingue On Tour porterà a Grado il primo confronto tra le società della regione di baskin, con un triangolare tra Zio Pino Udine, Tolmezzo e Portogruaro, domenica 6 dalle 10.30 alle 12.30 allo Sport Village. Al baskin sarà anche dedicato un convegno, che si svolgerà venerdì 4 alle 18.30 all’Hotel Fonzari di Grado. All’appuntamento, intitolato “Baskin lo sport per tutti”, interverranno Alberto Andriola, presidente della Asd Zio Pino Udine nonchè delegato territoriale Fvg per questa disciplina, Gioacchino Boglich, presidente AsSostegno, e Diego Falzari della Smilevents, moderati dall’avvocato Marilù Colucci.




CON RIDE GREEN IL GIRO D’ITALIA È SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE

Presentati i numeri della quarta edizione del progetto dedicato all’ambiente e alla raccolta differenziata, con la premiazione dei comuni più virtuosi 

Milano, settembre 2019 – Se ad aggiudicarsi la Maglia Rosa sul traguardo di Verona, dopo 21 durissime tappe è stato il sorprendente ecuadoriano Richard Carapaz, non sono più una sorpresa i numeri fatti registrare da Ride Green, il progetto di sostenibilità legato alla raccolta differenziata promosso da RCS Sport in collaborazione con la Cooperativa Erica. Ride Green ha evidenziato, una volta ancora, come la scelta sia stata vincente con 75.758,12 kg di rifiuti recuperati di cui il 92% differenziati e avviati al riciclo, dati che confermano il trend di crescita fatto registrare già nelle prime tre edizioni del progetto.

Nella sede di Corepla, consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, tra gli sponsor del progetto, sono stati presentati i risultati ufficiali del Giro d’Italia 2019 e premiate le città di tappa che si sono contraddistinte nell’iniziativa.

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA IN DETTAGLIO

PREMIATI I COMUNI PIÙ ATTIVI DEL GIRO

  • I Comuni che in partenza hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati sono stati: Valdaora (94,3%), Tortoreto Lido (93,7%) e Carpi (93%).
  • I Comuni che in arrivo hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati sono stati: Orbetello (93,3%), Terracina (93,3%) e Novi Ligure (93,1%).

MENZIONI SPECIALI
I gruppi di volontari che si sono dimostrati particolarmente disponibili e motivati sono stati:

  • I volontari della Pro Loco Coppino dell’Aquila, per l’arrivo della 7a tappa
  • I ragazzi del Liceo Linguistico di Courmayeur, che hanno partecipato alla 14a tappa
  • le Guardie Ambientali d’Italia – Sezione Provinciale di Roma, per la 4a tappa a Frascati
  • la Camera di Commercio di Cuneo e i ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato al progetto “Granda e Co” per la partenza della 12°a tappa
La ditta che partecipato più attivamente al progetto è stato il Gruppo Hera Spa per l’arrivo della 10a tappa a Modena.

Nella foto i rappresentanti dei comitati tappa, delle associazioni e delle aziende premiate da RCS Sport e E.R.I.C.A.

DICHIARAZIONI
Roberto Salamini, Responsabile Marketing & Communications di RCS Sport
, ha detto: “Il Giro d’Italia ha voluto abbracciare questo progetto fin dall’inizio e la scelta è stata vincente. I numeri delle quattro edizioni in cui abbiamo sviluppato questa iniziativa  si raccontano da soli. Tutte le componenti coinvolte durante la corsa hanno risposto in maniera più che positiva a partire dalle città di tappa, fino alle squadre, agli sponsor e a noi dell’organizzazione. Un Giro sempre più ecosostenibile è uno dei nostri punti fermi anche per i prossimi anni e si lega a tutti i progetti di Social Responsibility che sono uno dei principali obiettivi sia nostri che di tutto il gruppo RCS”.

Roberto Cavallo, Amministratore Delegato E.R.I.C.A., ha sottolineato come: “La strada che abbiamo intrapreso ormai quattro anni fa si conferma quella giusta e la chiave del successo è sempre la condivisione degli obiettivi con tutti partner del progetto, gli sponsor, i Comuni, le ditte e ovviamente il pubblico. Crediamo fermamente che anche grandi eventi come il Giro d’Italia possano essere all’insegna della sostenibilità: per questo siamo felici di aver promosso insieme ad A.I.C.A. (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) la Carta per gli eventi sostenibili proprio qualche settimana fa a Courmayeur, che conferma il nostro impegno in questa direzione”.

#Giro

PHOTO CREDIT: LaPresse

 

 




Presentata a San Daniele da We Like Bike la rete degli apparati per la ricarica elettrica delle e-Bike sostenuta da PrimaCassa

We Like Bike sempre più protagonista nel cicloturismo, ieri sera la presentazione della rete degli impianti e degli apparati per la ricarica elettrica delle bici a pdalata assistita

San Daniele, 25 settembre 2019 -Poco dopo la presentazione del progetto We Like Bike lo sponsor PrimaCassa aveva annunciato che avrebbe sostenuto la realizzazione di impianti di ricarica per e-Bike lungo i percorsi realizzati e promossi nel comprensorio collinare che accompagna il medio corso del Tagliamento, prevedendo l’installazione di venti “colonnine” (numero che si sta già ampliando).

E si è svolta proprio ieri 24 settembre a San Daniele la presentazione  della rete degli impianti e degli apparati per la ricarica elettrica delle e-Bike. Tale importante dotazione strutturale coincide con la fase di sperimentazione dell’impiego di una flotta di e-Bike della quale, in questi mesi, si è dotata We Like Bike per completare la gamma dei servizi sui percorsi e animare eventi specifici nei diversi centri.

Presenti all’evento i dirigenti dell’istituto di credito cooperativo PrimaCassa, di Repower (che si è occupata dell’installazione degli impianti di ricarica) e rappresentati della Comunità Collinare e delle amministrazioni del territorio.

Durante l’incontro sono state anche consegnate ai titolari degli esercizi che hanno aderito all’iniziativa le tabelle identificative da installare presso le loro attività; si è colta così l’occasione per ringraziare tutti gli operatori che hanno animato questo ulteriore sviluppo di We Like Bike e della ricettività turistica del territorio.

 

We Like Bike

  via Roma, 6 |  33038 San Daniele de Friuli (Udine)
  t. +39 331 2996069 | www.welikebike.it  |   f   WeLikeBike |  ig   WeLikeBike

 

 




GranPiemonte 2019: arrivo al Santuario di Oropa con Bernal e Carapaz

GRANPIEMONTE 2019: ARRIVO AL SANTUARIO DI OROPA CON BERNAL E CARAPAZ
Percorso impegnativo per la 103esima edizione della classica piemontese. Partenza il 10 ottobre da Agliè e arrivo al Santuario di Oropa (Biella) dopo 183 chilometri. Diventano 19 le formazioni al via con l’aggiunta del Team Ineos di Bernal. Annunciato al via anche il vincitore del Giro d’Italia Carapaz. Diretta su Rai Sport + HD dalle 14.30.

Torino, settembre 2019 – È stata presentata presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino la 103esima edizione del GranPiemonte NamedSport. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte è in programma giovedì 10 ottobre. Quest’anno torna un percorso adatto agli scalatori con un finale che prevede l’arrivo ai 1142 metri del Santuario di Oropa (Biella) già sede di sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultimo con la vittoria di Tom Dumoulin nel 2017 che poi avrebbe vinto la Corsa Rosa. Saranno 19 le formazioni alla partenza con un WorldTeam in più rispetto a quelle annunciate. Infatti il Team Ineos del vincitore del Tour de France Egan Bernal ha chiesto di partecipare alla corsa con il colombiano al via. Atteso anche Richard Carapaz, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia.

IL PERCORSO
La corsa si snoda tra il Canavese e il Biellese. Nella prima parte si presenta articolato e ondulato su strade a volte ristrette (specie negli attraversamenti cittadini) e a volte larghe e rettilinee. Dopo il Rifornimento Fisso (km 102-105) il percorso è praticamente pianeggiante fino a Valdengo dove inizia la salita pedalabile di Nelva attraverso Valle San Nicolao e Bianchette. Discesa veloce su Biella dove inizia la salita finale di Oropa sul percorso “classico” già affrontato in diverse occasioni dal Giro d’Italia.

Ultimi km
Ultimi 11 km in salita da Biella fino al Santuario di Oropa. Prima parte, fino all’abitato di Favaro, con pendenze dolci. Nell’abitato di Favaro, con pavimentazione in porfido, si raggiungono le pendenze massime (attorno al 13%). La salita prosegue con numerose curve e con pendenze attorno al 9% fino all’arrivo su un rettilineo in porfido di 130 m largo 6.5 m.

DICHIARAZIONI
“E’ un onore per la nostra Regione ospitare una competizione sportiva di questo livello, a maggior ragione nel centenario della nascita di Fausto Coppi – affermano il Presidente Alberto Cirio e l’assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca. Occasioni come questa permettono al nostro territorio di farsi conoscere in tutta la sua bellezza e dimostrano che il Piemonte è terra di opportunità per chiunque voglia organizzare eventi in cui l’agonismo ai suoi massimi livelli è di casa. Il ciclismo è molto legato alla nostra Regione e la cornice che ospiterà l’edizione di quest’anno della gara ‘Gran Piemonte’ è estremamente suggestiva e ricca di bellezze naturali e storiche”.

Da sinistra: Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport, Mauro Vegni, Direttore Ciclismo di RCS Sport, l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca, il Sindaco di Biella Claudio Corradino e Marco Succio, Sindaco di Agliè.

Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport, ha dichiarato: “Il rapporto con la Regione Piemonte è ormai consolidato da anni e siamo fiduciosi che continuerà a svilupparsi nel migliore dei modi. Il GranPiemonte è la prima manifestazione internazionale che affrontiamo con la nuova giunta ma siamo certi che ci troveremo in sintonia e troveremo la chiave per organizzare altri grandi eventi sul territorio. La corsa verrà proposta in diretta sulle reti Rai e sarà fruibile anche nei 5 continenti grazie alla distribuzione internazionale delle immagini”. 

Mauro Vegni, Direttore Ciclismo di RCS Sport, ha detto: “Quest’anno, in accordo con la Regione Piemonte, abbiamo deciso di arrivare con la 103esima edizione del GranPiemonte al Santuario di Oropa che già ha ospitato sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultima volta, nel 2017, ci fu la vittoria di Tom Dumoulin che poi quel Giro lo vinse. La scelta di proporre per questa edizione una corsa che prevedesse l’arrivo in salita, a differenza degli ultimi anni, è stata vincente. Infatti – oltre alle 18 squadre che avevamo annunciato due settimane fa – abbiamo ricevuto proprio ieri richiesta di partecipazione da parte del Team Ineos che sarà al via con il vincitore dell’ultimo Tour de France, Bernal. Siamo certi che sarà una corsa molto bella e combattuta in un territorio ricco di cultura, storia e grande sport”.

LE FORMAZIONI AL VIA
19 formazioni: 10 UCI WorldTeams e 9 UCI Professional Continental Teams.

  • AG2R LA MONDIALE
  • ASTANA PRO TEAM
  • BAHRAIN – MERIDA
  • BORA – HANSGROHE
  • EF EDUCATION FIRST
  • MOVISTAR TEAM
  • TEAM DIMENSION DATA
  • TEAM INEOS
  • TEAM KATUSHA ALPECIN
  • UAE TEAM EMIRATES
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC
  • BARDIANI CSF
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM
  • NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY
  • GAZPROM – RUSVELO
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS
  • VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
  • TEAM ARKEA – SAMSIC

#GranPiemonte

Foto Credit: LaPresse