Dal 15 al 17 novembre a Sant’Agnello (NA) Wedding Experience in penisola sorrentina. Spopola il matrimonio 2.0 con storytelling e quello eco-friendly 

Dal 15 al 17 novembre a Sant’Agnello, nella storica Villa Crawford, una tre giorni dedicata alle nuove tendenze per il giorno del sì in penisola sorrentina.
Arte, storytelling, poesie, cartoline postali e il “blue see wedding” sono tra i nuovi trend del matrimonio. Non a caso è stata scelta la storica dimora dello scrittore americano Francis Marion Crawford, che ha vissuto a Sant’Agnello dal 1885, anno del suo matrimonio, per ospitare la manifestazione “Wedding Experience a Villa Crawford”, in programma dal 15 al 17 novembre nella penisola sorrentina.
L’evento è stato ideato da tre professionisti del settore come la event creator Pina Raia, il fotografo Ciro Caruso e il flower designer Raffaele Auriemma, che portano in Costiera tutte le novità relative al giorno più bello, come le tendenze ispirate all’arte e alla poesia, quelle “green”, il matrimonio sensoriale, quello naturale e il “blue see wedding”. Grande spazio è riservato anche alla moda. In passerella le spose glamour dello stilista Maurizio Galatola: armonia perfetta tra abiti realizzati su misura, acconciatura e make up.
Pina Raia è annoverata tra le migliori e più conosciute event coordinator italiane. Le coppie 2.0 non sono più quelle di una volta; manager di successo, Raia è capace di interpretare i gusti e coordinare tutti gli aspetti dell’organizzazione del giorno più bello e non solo. Ciro Caruso scatta da più di vent’anni; sperimenta e scopre tutte le potenzialità della macchina fotografica, viaggiando in tutto il mondo, ricercando soggetti e situazioni diverse, per rapire i piccoli dettagli e portarli nei servizi fotografici “wedding”. L’arte floreale è la mission di Raffaele Auriemma. I fiori sono un elemento fondamentale, aprono una porta su un universo composto da colori, libertà e bellezza. Il suo lavoro di flower designer rende unico e originale ogni matrimonio. Un focus fondamentale merita il cibo: wedding menù a cura di chef Ciro Longobardi. Originario di Gragnano, ha maturato esperienze in Italia e in Francia in ristoranti di lusso. Già chef presso il ristorante “Don Alfonso” a Sant’Agata e a “Le Terrazze” a Positano è approdato a Villa Crawford affiancato da un valido staff composto da ragazzi della penisola sorrentina in una struttura unica, un convento nel Rione Cappuccini. Il giorno del sì può essere anche un evento ricco di cultura. Con l’associazione no profit “Poesie metropolitane” si propone il matrimonio sensoriale e poetico. Spazio alla creatività: come bomboniera una poesia inedita, la serenata è decantata in versi, un disegnatore realizza con illustrazioni lo storytelling degli sposi, esperienze sensoriali per grandi e piccini e per tutti gli ospiti la possibilità di scrivere e spedire una vera cartolina. Eco-friendly è il matrimonio ispirato al mare, il cosiddetto “blue sea wedding”. Il tema rispetta l’ambiente e il mare: un omaggio al blu, all’incanto della costiera, dagli allestimenti ai fiori agli abiti delle damigelle. Tra le tendenze spicca anche il “matrimonio naturale”, che si lega al bisogno dell’uomo di riavvicinarsi alla terra e alla natura. Si utilizzano tessuti naturali, oggetti riciclati, si regalano bomboniere artigianali: un matrimonio che si ispira alla vita sana e autentica. Spiccano così il matrimonio vintage, il boh-chic dove la parola d’ordine è “eleganza” e il nuovissimo “wabi-sabi” ispirato alla filosofia giapponese, che propone la sobrietà, colori naturali, oggetti aggiustati, anche vistosamente. “Wabi-sabi” è l’unione di due parole che rimandano al concetto di bellezza discreta e di bellezza legata allo scorrere del tempo. Nella pratica, il wabi-sabi insegna ad esercitare il distacco dall’idea di perfezione assoluta, apprezzando al contrario i segni, la patina lasciata dallo scorrere degli anni, esaltando e celebrando i difetti come una parte importante della storia di un oggetto o una persona. Trovare la bellezza nelle cose semplici, vedere la bellezza nell’imperfezione, nelle cose apparentemente incomplete. Musica con le band Anima Lunare e Soul-Food Vocalist. Spazio al design con le ceramiche d’autore Rossoaltramonto firmate da Giovanna Avossa. La sua arte è ricca di varietà e combinazioni imprevedibili, i soggetti dipinti giocano nella dualità della tradizione e modernità, le sue opere rappresentano scene di vita quotidiana, anche quelle degli sposi. La tre giorni “Wedding Experience” sarà anche l’occasione per presentare Villa Crawford ai futuri sposi. Nella pace della villa, lo scrittore ha composto molte delle opere che lo hanno reso celebre nel mondo e, col passar del tempo, ha trasformato la casa colonica in una dimora che ricorda gli antichi castelli medievali. La posizione è naturalmente privilegiata, a picco sul mare, con vista sul Golfo di Napoli ed è diventata la meta preferita di turisti provenienti da ogni parte del mondo che scelgono di sposarsi in Costiera.
Per richiedere invito OMAGGIO: http://bit.ly/2omWbes
Wedding Experience a Villa Crawford
15, 16 e 17 novembre
Via Nuovo Rione Cappuccini, 2
Sant’Agnello (Napoli)



A Napoli la presentazione della collezione Cento sfumature di… con Lady Meret

Enrico Rubinacci festeggia 100 anni di attività.

100 modelli, 100 accessori, 100 nuance. Venerdì 18 ottobre alle 18 l’impresa Enrico Rubinacci festeggia 100 anni di attività con la presentazione della nuova collezione “Cento sfumature di…” organizzata da Mia Communication. Testimonial dell’evento Debora Romano la fidanzata del portiere azzurro Alex Meret.

L’azienda fondata da Giovanni Rubinacci nel 1919 vanta un’antica e grande tradizione sartoriale nel confezionamento su misura di pellicceria. Attività proseguita dai figli Giuseppe ed Enrico, in uno stile inconfondibile e sempre al passo con la moda, poi portata avanti da Enrico dopo la scomparsa del fratello. Il capostipite Giovanni, nell’immediato dopoguerra, dopo la morte del padre a causa della febbre “spagnola” cominciava a lavorare a soli 8 anni come apprendista pellicciaio, per poi diventare un affermato imprenditore del settore e rappresentante nel mondo del made in Naples e del made in Italy.

Oggi, il taglio è sempre sartoriale, ma Enrico Rubinacci ha letteralmente spogliato giacche e cappotti adattandoli allo stile di ogni donna. Lo street style, concluse le più famose fashion week, detta le tendenze di stagione. In passerella capi “young” e “strong”, accessori sbarazzini: giubbotti, maxi bomber, giacche di jeans con inserti di pelliccia colorati e in diverse nuance. Parka in tessuto tecnico o in denim con interni in pelliccia multicolor sono stati pizzicati per le strade di New York; anche le giovani e le donne napoletane scelgono questo look raffinato e casual per un pomeriggio tranquillo. Del giubbino di pelle e della cappa non si può fare a meno.  Sfilano caldi e morbidi gilet, poncho, giacche corte, cappotti dall’inconfondibile design, che danno il via libera alle tonalità cariche come il verde, il viola, il rosso, il giallo, il bordeaux e il vinaccia. Parole d’ordine: estro ed eleganza. Le pellicce i cappellini con pon pon animalier fanno parte dell’armadio modaiolo, come i marsupi maculati, ma non mancano guanti di nappa, cappelli e baschi di cashmere, eleganti borse e zainetti “pop”. Il segreto per affrontare l’inverno è il colbacco e il capo black che è sempre di moda. Rubinacci veste tutte le bambole, anche quelle delle vostre bambine con modelli colorati e divertenti. Quest’anno con la pelliccia si sorseggia il caffè, un corner speciale sarà dedicato all’oro nero di Amoy ai dolci di Sant’Honorè e alla celebre pizzetta del Romano Cafè. E come da tradizione, le ospiti di Enrico Rubinacci saranno modelle per un giorno, indossando capi, accessori e scattando foto e selfie in un fashion set allestito per il party. Durante la sfilata: musica live con il violino elettrico di Stella Manfredi e flower design dedicato ai cento anni dell’atelier realizzato da Claudia Maresca.




DOMANI 6 giugno ALLE ORE 18 INAUGURAZIONE ESPOSIZIONE COSTUMI DI SCENA AL TEATRO NUOVO

Ha cucito per oltre quarant’anni i preziosi tutù e i costumi indossati da generazioni di bambine udinesi per i saggi di danza, intrecciando nastri, lustrini e paillettes: nel corso della sua lunga vita la Signora Maria Canciani, classe 1922, ha realizzato tanti piccoli coloratissimi e speciali capolavori di sartoria che hanno segnato un’epoca. Le sue mani sapienti ne hanno confezionati oltre 400 all’anno: tutti preziosi capi unici di finissima fattura che hanno accompagnato i sogni di centinaia di allieve delle scuole di danza cittadine.

Settanta di questi capolavori, gentilmente messi a disposizione da tante affezionate clienti e poi raccolti e rimessi a nuovo dalla figlia della signora Maria, Elisabetta, saranno visibili nel foyer del Giovanni da Udine da giovedì 6 giugno (inaugurazione ore 18.00), in occasione dei saggi di danza ospitati nel teatro cittadino durante il mese di giugno.




Arezzo: giugno si apre all’insegna dell’amore dal 2 al 4 giugno

Nell’occasione la Fondazione Arezzo Intour presenterà i servizi dedicati a chi si sposa Fiori d’arancio, confetti, promesse che sanno di eternità e ancora tutto quello che serve per rendere perfetto il fatidico “si”. Ad Arezzo il mese di giugno si apre all’insegna dell’amore e per tre giorni la città diventa capitale europea dei matrimoni. Arrivano da tutto il mondo i wedding planners che dal 2 al 4 giugno prenderanno parte all’ EWPC (Exotic WeddingPlanning Conference), esclusivo appuntamento che riunisce i più quotati operatori del settore del mondo, provenienti da 50 paesi diversi.   Un meeting per addetti ai lavori dove si condividono le ultime novità dell’universo wedding e dove si costruiscono quelle che sono le tendenze del futuro per questo settore. L’appuntamento nasce a seguito di un importante accordo di collaborazione stretto tra la Fondazione Arezzo Intour e Exito Media Concepts Private Ltd, la società di Bangalore (India) che crea rete e costruisce relazioni nell’industria del wedding.

Dopo Dubai, Goa (India) e Barcellona, dove si sono svolte le ultime edizioni del EWPC, sarà Arezzo la sede europea che accoglierà la conferenza. La tre giorni realizzata da Exito insieme alla Fondazione Arezzo Intour e in collaborazione con la Fondazione Guido d’Arezzo, il Comune di Arezzo e la Camera di Commercio di Arezzo, sarà un’occasione esclusiva per raccontare l’unicità della terra toscana e dello stile italiano a coloro che progettano il giorno più bello per le coppie che decidono di sposarsi e per presentare Arezzowedding, il ramo della neonata DMO (ente per la gestione della destinazione turistica) che si occuperà di riunire e proporre i servizi di tutti coloro che operano nel settore.

E Arezzo con la sua bellezza sarà essa stessa protagonista dell’evento: gli ospiti di Exito verranno infatti accolti in due strepitose location cittadine che per l’occasione saranno teatro di altrettanti serate esclusive. Il 3 sera nella Fortezza Medicea di Arezzo un allestimento a tema storico sorprenderà i convegnisti che saranno immersi in atmosfere che raccontano la città rinascimentale. Il 4 giugno, l’Anfiteatro romano sarà palcoscenico di una serata all’insegna della musica che, sulle orme di Guido d’Arezzo,rende la città famosa nel mondo.  “Sono sempre di più gli stranieri che scelgono l’Italia e la Toscana per dirsi “si”, – spiega Marcello Comanduccipresidente della Fondazione Arezzo Intour – un business in continua crescita che oltretutto fa registrare numeri importanti anche sul piano delle presenze. Uno straniero su tre che si sposa in Italia lo fa in Toscana ed è per questo che, all’interno della Fondazione Intour, abbiamo costituito una business unit che si occuperà di coordinare i professionisti del wedding per entrare nel mercato in modo professionale e ben strutturato. Ecco allora che l’EWPC rappresenta un’opportunità unica per presentare e la nostra città e questo settore. Non siamo noi a prendere la ventiquattrore per proporre Arezzo nei vari eventi dedicati al comparto, ma sono i wedding planner di tutta Europa a venire da noi. Non è stato facile sostenere la candidatura della nostra città nei confronti di quella proposta da altre metropoli europee, ma grazie a un lavoro serrato, siamo riusciti a portare a casa questo meeting. E con soddisfazione possiamo affermare che di fatto questo è uno dei primi grandi obiettivi raggiunti dalla Fondazione Arezzo Intour”.




GrandVision>FestadellaDonna>Dal 7 al 10 marzo nei punti vendita GrandVision tante sorprese dedicate alle donne

Dal 7 al 10 marzo nei punti vendita GrandVision sorprese uniche dedicate alle donne.
Audace, enigmatica, divertente, intuitiva, passionale e ironica. Ogni donna è speciale a suo
modo e unica proprio come uno tra gli accessori indispensabili per essere trendy e sentirsi
sempre a proprio agio: gli occhiali da sole.
Un must have da portare con sé in ogni occasione: in ufficio, al parco con i bambini, per un
aperitivo con gli amici e perfino durante le giornate di pioggia, perché il sole può sorprendere e
spuntare fuori da un momento all’altro.
Per festeggiare tutte le sue clienti, ma non solo, GrandVision ha pensato ad un’iniziativa
speciale in occasione della Giornata Internazionale della Donna.
Dal 7 al 10 marzo in tutti i punti vendita GrandVision è possibile scegliere tra un’ampia
selezione di montature di occhiali da sole delle migliori marche, eccezionalmente scontate del
30%.
Un’occasione imperdibile per scegliere l’occhiale da sole perfetto adatto al proprio stile e per far
sentire speciale ogni donna, unica come te!

Nel Nord Est Italia GrandVision è presente nei seguenti territori:
Lombardia (Milano, Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Monza Brianza, Mantova, Pavia,
Sondrio, Varese)
Friuli-Venezia Giulia (Udine, Trieste, Gorizia)
Veneto (Padova, Vicenza, Verona, Venezia, Belluno)
Trentino Alto Adige (Trento, Bolzano)
Per cercare lo store più vicino a te o per prenotare un appuntamento per un controllo della vista
gratuito vai su:
www.grandvision.it




KIABI, ad Udine con un nuovo store!

Lo scorso week-end, sabato 3 e domenica 4 marzo, l’azienda di abbigliamento leader del mercato fast fashion ha inaugurato ad Udine uno store di 1.700 mq. Due giornate dedicate a tutti i clienti tra shopping, divertimento e sorprese.

Oltre ai simpatici gadget donati da KIABI, i visitatori del nuovo punto vendita hanno potuto usufruire di sconti a loro riservati, – 30%, su tutte le collezioni uomo, donna e bambino. E per i più piccoli una sorpresa davvero irresistibile: un fantastico trucca bimbi.

Dopo Firenze ed Ascoli, KIABI è arrivata anche ad Udine all’interno di uno dei più importanti Shopping Center italiani: Città Fiera. Per il territorio la nuova apertura ha significato un aumento dell’indotto in termini di impiego. Le risorse che compongono il nuovo team sono 17, tutti ragazzi appassionati di moda che vogliono mettersi in gioco e crescere professionalmente di una realtà aziendale giovane e all’avanguardia.

KIABI Free pone sempre più al centro il cliente e le sue esigenze per rendere il momento dello shopping un’esperienza originale e divertente grazie a servizi personalizzati e alla crescente interazione tra l’acquisto digitale e quello effettuato all’interno dello store. KIABI vuole accompagnare grandi e piccini durante i momenti più importanti della loro vita, dal ritorno a scuola, al primo appuntamento grazie ad un outfit per tutte le occasioni speciali!

KIABI è il brand nato in Francia nel 1978 per iniziativa della famiglia Muliez, gruppo che ha fondato Auchan, Decathlon, Leroy Merlin e Pimkie. Da quasi 40 anni a fianco delle famiglie di tutto il mondo con un’offerta di moda unica, divertente e accessibile, con un eccellente rapporto qualità prezzo. KIABI oggi veste i momenti più belli della vita dei propri clienti, uomo, donna, bambino, bebè, premaman e taglie comode. Una shopping experience tecnologica e innovativa rende il momento dell’acquisto un vero e proprio divertimento da condividere con chi si ama, per un primo giorno di scuola o un appuntamento semplicemente perfetti e firmati KIABI.
KIABI, LA FELICITÀ TI DONA.




KIABI : Sabato 3 marzo l’azienda di abbigliamento inaugura un nuovo store nella città di Udine

Dopo Firenze ed Ascoli KIABI arriva in una nuova città, Udine. Sabato 3 marzo l’azienda di abbigliamento inaugura un KIABI Free di 1.700 mq all’interno dello Shopping Center Città Fiera, uno dei Centri Commerciali più importanti d’Italia per estensione (120.000 mq. di Gla) e frequentazione (ca. 9.000.000).

Il nuovo store KIABI rappresenta per il territorio di Udine un importante aumento dell’indotto in termini di impiego. Nuovi posti di lavoro per i ragazzi appassionati di moda che vogliono mettersi in gioco e crescere professionalmente di una realtà aziendale giovane e all’avanguardia. Sono 17 le risorse che formeranno il nuovo team:14 assistenti alla clientela, 2 responsabili di reparto e una direttrice che, proprio in KIABI, ha iniziato anni fa un percorso professionale fino ad oggi con il raggiungimento del nuovo ruolo. L’età media della squadra è di 23 anni, numeri che confermano ancora una volta come l’azienda creda nell’inserimento dei giovani.

Sabato 3 e domenica 4 marzo, KIABI dedica a tutti i visitatori del nuovo store soprese ed iniziative speciali: i clienti potranno infatti usufruire di sconti riservati, – 30%, su tutte le collezioni uomo, donna e bambino ed essere accolti da simpatici omaggi. Inoltre un team di trucca bimbi coinvolgerà anche i clienti più piccoli che potranno così giocare e divertirsi con tanti make-up colorati.Innovazione, tecnologia digitale ed un pizzico di divertimento per una shopping experience di qualità. KIABI Free pone sempre più al centro il cliente e le sue esigenze per rendere il momento dello shopping un’esperienza unica a 360° grazie a servizi totalmente personalizzati, a spazi più ariosi e colorati, alla crescente interazione tra l’acquisto digitale e quello effettuato direttamente all’interno dello store. Il cliente potrà effettuare gli ordini da casa e ritirarli in negozio; qualora non trovasse nel punto vendita i capi desiderati potrà connettersi allo store virtuale (tramite gli schermi o il proprio device mobile) e verificarne la disponibilità in altri punti vendita. KIABI vuole accompagnare grandi e piccini durante i momenti più importanti della loro vita, dal ritorno a scuola, al primo appuntamento grazie ad un outfit per tutte le occasioni speciali!

KIABI è il brand nato in Francia nel 1978 per iniziativa della famiglia Muliez, gruppo che ha fondato Auchan, Decathlon, Leroy Merlin e Pimkie. Da quasi 40 anni a fianco delle famiglie di tutto il mondo con un’offerta di moda unica, divertente e accessibile, con un eccellente rapporto qualità prezzo. KIABI oggi veste i momenti più belli della vita dei propri clienti, uomo, donna, bambino, bebè, premaman e taglie comode. Una shopping experience tecnologica e innovativa rende il momento dell’acquisto un vero e proprio divertimento da condividere con chi si ama, per un primo giorno di scuola o un appuntamento semplicemente perfetti e firmati KIABI.
KIABI, LA FELICITÀ TI DONA.




Blown Wind: il nuovo must italiano dello Street Style

Un grande successo per la presentazione estiva dei due giovani fondatori del marchio Alessandro Solombrino ed Ezio Prato, tenutasi nella sera di domenica 4 febbraio, in virtù della loro presentazione estiva, hanno scelto uno dei locali di prima categoria della by Night partenopea: il Row Club.

Il Club sito in via Vito Fornari a Napoli, è gestito dai due giovani imprenditori Alessandro Lautiero e Raffaele Ferrigno e ha dato modo di ospitare al meglio i 300 invitati.

Un percorso esplosivo quello del marchio Blown Wind che si snoda sotto forma di una narrazione per immagini, passando dalla geniale intuizione dell’utilizzo degli animali come auto celebrazione e incoraggiamento di se stessi alla ricerca dell’estetica mai scontata.

Un marchio giovane, nato nel 2015, ma che fin da subito ha saputo imporsi dapprima nello scenario partenopeo, ed in seguito, in quello nazionale.

A supporto dell’evento, sono stati dopo la piacevole degustazione di vino, le deliziose portate di “tapas” di pizza de “La pizza è” accompagnati dal caffè Made in Naples “Amoy”.

Evento riuscito alla perfezione sotto tutti i punti di vista grazie alla coesione organizzazione/location (dovuti i ringraziamenti a Graziano Galderisi, Gianluca Avino e Genny Moccia ) ; alla selezione musicale durante di Fabiana Tarzia aka Mya , e per l’after Show da Christian Ciotola e Dj Jesa.




20 GEN. A Foggia l’etoile Raffaele Paganini e Jelena Ivanovic e Marietou Dione per il corso di modelle

arà lo Spazio Coworking del D-Campus di Foggia ad ospitare – SABATO 20 GENNAIO 2018 [dalle ore 10.30] – la presentazione ufficiale del Corso trimestrale per aspiranti modelle e del Corso avanzato per modelle, che si terranno da febbraio ad aprile 2018 nella città pugliese, presso la sede del Centro Studi Sa.be.form.
Alla presentazione ufficiale – moderata dal giornalista Michelangelo Iossa – interverranno: Nicola Paparusso [Segretario Generale di African Fashion Gate], l’etoile Raffaele Paganini, la top model Marietou Dione, Anna Nuzziello [operatrice di inclusione sociale] e Antonietta Mastrangelo della Beauty School Sa.be.form di Foggia.

Per questi due corsi esclusivi, AFG / African Fashion Gate [worldwide catwalcs for change], una delle più importanti realtà del comparto-moda in Italia e in Europa, ha ‘messo in campo’ alcune eccellenze internazionali della danza classica e della moda per dar vita ad un corso innovativo.
La grazia del movimento con l’etoile Raffaele Paganini, la disiplina della passerella e del pre-passerella con la top model degli anni ’90 Jelena Ivanovic [oggi tra le più apprezzate e rinomate scout di modelle al mondo], la postura e i fondamenti del catwalk con Marietou Dione, modella protagonista delle tappe-chiave del fashion internazionale [Parigi, Milano, Roma e moltissime altre].




UDINESPOSA 12-13-14 GENNAIO 2018 FIERA DI UDINE

UDINESPOSA – La fiera dedicata al Matrimonio fa parte di un circuito di attività promozionali e di comunicazione denominato “SPOSO&SPOSAFRIULIVG” dedicato al mondo degli sposi.

UDINESPOSA è considerato, ormai da anni, uno dei più importanti eventi di settore a livello nazionale e sicuramente la fiera di riferimento per il Triveneto.

Infatti, per area espositiva e numero di espositori UDINESPOSA oggi può è considato il maggiore evento di settore del Nord Italia aperto al pubblico ed è diventato famoso soprattutto per il suo dinamico format fieristico che lo contraddistingue dalle classiche fiere campionarie.

Nata nel 2004 con circa 60 espositori ed occupando un solo padiglione del Quartiere Fieristico Udinese oggi UDINESPOSA è in grado di proporre al visitatore oltre 9000 metri quadrati espositivi su quattro padiglioni con la presenza di quasi 250 espositori provenienti principalmente dal Friuli Venezia Giulia ma numerosi anche dal Veneto, Trentino Alto Adige, Austria, Slovenia e Croazia.

Si può quindi dire che UDINESPOSA è riuscita a varcare i confini regionali confermandosi come punto di riferimento non solo per le coppie di tutto il nord-est ma anche dei paesi vicini. Oggi UDINESPOSA è, quindi, una fiera in grado di garantire il massimo dell’offerta per tutte le possibilità e fornire interessanti spunti su quelle che potranno essere le tendenze delle stagioni successive.

Un appuntamento immancabile per chi sta progettando il suo matrimonio o vuole semplicemente avere informazioni su come organizzare una qualsiasi cerimonia oltre ad essere un’occasione imperdibile di visibilità per i più importanti operatori di settore.

Ma quello che rende particolare UDINESPOSA è l’atmosfera che si respira all’interno dell’evento; talmente unica da poter dire…. provare per credere.

DAL 12 AL 14 GENNAIO 2018 :

ORARI FIERA
12.13.14 GENNAIO 2018
– Venerdì12 Gennaio 16.00 – 21.00
– Sabato13 Gennaio 10.00 – 20.00
– Domenica14 Gennaio 10.00 – 20.00

COSTO INGRESSI
– Intero €8.00
– Ridotto Coupon €7.00
– Ridotto Coppia (cadauno) €7.50