TRENO “VIETATO” AI PENDOLARI NOVARESI BALLARÈ: «CHIEDO SPIEGAZIONI ALLA REGIONE»

In questi giorni diverse inchieste giornalistiche hanno reso pubblica una situazione che riguarda centinaia di novaresi che si spostano ogni mattina verso Milano per raggiungere il loro posto di lavoro. La vicenda è quella del treno Minuetto 10401 R, proveniente da Biella Chiavazza e diretto a Milano Porta Garibaldi che fa tappa a Novara ogni giorno alle 7,29. Un treno “battezzato” solo lo scorso 12 dicembre con l’entrata in vigore del nuovo orario di Trenitalia, ma che ha già sollevato, sempre stando alle ricostruzioni dei giornali, una vibrante protesta dei pendolari novaresi. Infatti ai viaggiatori in partenza da Novara è inibita la possibilità di salire su questo treno. «Sono rimasto allibito – commenta il sindaco di Novara Andrea Ballarè – nel leggere che il divieto deriva dal fatto che la Regione Piemonte, dopo le forti pressioni della Provincia di Biella, ha concordato con Trenitalia l’attivazione di questo treno versando la cospicua somma di 875.000 all’anno, ma considerandolo una sorta di “carrozza privata” riservata ai viaggiatori biellesi». «Non voglio credere – aggiunge il sindaco – che la Regione possa pensare che sia normale dare corpo a questo privilegio incomprensibile. I pendolari di Novara non possono essere considerati viaggiatori di serie B rispetto ai pendolari biellesi. Tanto più che, sempre stando agli articoli comparsi in questi giorni, non sembra che sussistano problemi legati al servizio, se è vero che a Novara il treno sostanzialmente si svuota, e potrebbe accogliere numerosi viaggiatori diretti a Milano». «Per approfondire questa situazione – prosegue il sindaco – ho già chiesto un incontro con i comitati dei pendolari novaresi dai quali voglio avere informazioni di prima mano. E subito dopo chiederò spiegazioni all’assessore regionale ai trasporti». «Restano  – conclude il sindaco – l’amarezza  per una situazione che crea ulteriori disagi ai lavoratori pendolari della nostra città, e la sorpresa per l’atteggiamento della Regione. Voglio fare da subito, quindi un appello al novarese presidente Cota: metta mano a questa situazione assurda, magari lasciandosi interrogare dal fatto che persino lui, se volesse andare da Novara a Milano con il 10401R, non potrebbe farlo. Anche se per quel treno la giunta da lui guidata spende quasi 7000 euro all’anno per ciascuno dei 130 viaggiatori che lo utilizzano. Tutti rigorosamente targati Biella»

dal corrispondente di Novara




Grande Festa del Cioccolato a Novara

Sabato 17 e domenica 18 dicembre nell’ambito delle iniziative di “Novara Natale 2011” in piazza della Repubblica si terrà Cioccoexpò Novara 2011: una grande kermesse del cioccolato interamente dedicata ai prodotti dell’eccellenza artigianale, che mette in mostra le peculiarità delle produzioni che si realizzano attraverso le infinite declinazioni del cioccolato. Un evento espositivo che vuole essere un crocevia di culture alimentari e di savoir faire tradizionali che si esprimono nelle produzioni artigianali di cioccolato di alta qualità, con espositori, artigiani e maestri cioccolatieri provenienti da varie regioni italiane, produttori di dolci tipici che si accompagnano al “cibo degli Dei”.
Oltre alla presenza dei migliori produttori artigianali di cioccolato, la manifestazione è anche l’occasione per proporre una serie di percorsi tematici che si snodano all’interno della filiera del cioccolato e che si articolano in differenti ambiti con degustazioni ed eventi.
La manifestazione si rivolge al grande pubblico, ma anche ad un target specialistico di intenditori ed operatori del comparto: famiglie, attività commerciali, cioccolatieri e gourmet, opinion leader e giornalisti di settore.
L’evento espositivo sarà articolato in differenti aree tematiche e sarà organizzato in collaborazione con l’Associazione “Artigianexpò, Compagnia dei Mastri Artigiani” di Torino.
Nell’ambito dell’evento espositivo sabato 17 dicembre sarà proposto un laboratorio dimostrativo no-stop di lavorazione del cioccolato, con la presenza di un artista scultore che realizzerà dal vivo sculture e manufatti lavorando su un blocco di cioccolato di 50 kg. I “trucioli” saranno a disposizione degli spettatori che li potranno gustare in diretta.
La formula organizzativa dell’evento sarà aperta alla partecipazione di tutti gli attori che ai vari livelli tutelano, promuovono, custodiscono, difendono e valorizzano le produzioni artigianali e tipiche del cioccolato all’insegna del gusto e della qualità.

Ecco Tutti gli eventi del week-end novarese:
Sabato e domenica il programma di “Novara Natale 2011” tocca il culmine: due giorni densissimi di iniziative e di proposte coordinate dal Comune di Novara con la collaborazione di numerosi enti e associazioni cittadini.
Si comincia da un inedito, il “Cioccoexpo Novara 2011”, una grande kermesse del cioccolato che nella cornice di Piazza Duomo offrirà mille occasioni per scoprire le prelibatezze dei maestri cioccolatieri di tutta Italia.

Nella giornata di domenica sono poi in programma altri mercatini: in viale XX settembre il mercato natalizio promosso da Fiva Ascom e sotto i portici di Palazzo Orelli il mercatino dell’hobbystica e delle curiosità promosso dalla Pro Loco Novara;. Si conclude poi domenica sera il mercatino della solidarietà promosso dal Centro Servizi per il Volontariato in piazza Puccini.
Sabato e domenica torna anche un altro “classico” delle feste natalizie a Novara: il “Trenino lillipuziano” che si muoverà nelle vie del centro con capolinea in piazza Duomo. L’accesso è gratuito.

Sempre in questo week end vivrà il suo momento clou anche l’allestimento natalizio di Casa Bossi. Dalle ore 15 alle ore 19 è in programma una apertura straordinaria della residenza Antonelliana, corredata da due proiezioni in anteprima assoluta: alle 16,30 “Futuri possibili” cortometraggio realizzato nel workshop “CORTOmaINTENSO” a cura dell’Ens(ente nazionale sordi) di Novara, e alle 17 “Al tempo di Caronte”, videoclip della rock Band Eva’s Milk
Sempre domenica 18, è in programmala settima edizione del Presepe vivente proposto dal movimento di Comunione e Liberazione, dall’Associazione Amici della Cattedrale, dall’Associazione di Volontariato per l’Educazione Nexus e dal Centro Culturale Charles Pèguy, con la collaborazione di Comune di Novara e Provincia di Novara
Tornano alla sezione ragazzi della Biblioteca Civica gli appuntamenti di Un tranquillo week end di lettura, animazioni e laboratori intorno al libro riservati ai ragazzi. Gli orari sono sabato 17 dalle 14,30 alle 19 e domenica 18 dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19. La partecipazione è gratuita e i genitori hanno la possibilità di lasciare i ragazzi in biblioteca fino al termine delle attività.
Diversi appuntamenti anche per il settore della musica e del teatro. Anticipato domani sera dal concerto dell’orchestra sinfonica di Belgrado nel programma del Festival Cantelli in cartellone al Teatro Coccia, alla chiesa di San Nazzaro alla Costa, sabato sera alle 21 il Concerto di Natale con il Coro C.A.I. “Città di Novara” il Coro “Camerata Corale La Grangia” di Torino e il Coro “Scricciolo” di Cameri. I concerti natalizi del Conservatorio prevedono sempre sabnato 17 alle 17 un omaggio a Nino Rota con un ensemble musicale del conservatorio e la compagnia La Ribatla. Sempre al Coccia sabato sera e domenica pomeriggio lo spettacolo di Michelle Hunziker “Mi scappa da ridere”.
Sempre aperta la pista di pattinaggio sul ghiaccio con i consueti orari (da ricordare l’apertura serale il venerdì e il sabato sera)




PRIMO WEEK END “SOTTO L’ALBERO”:

Sarà l’inaugurazione della pista di pattinaggio sul ghiaccio allestita in piazza Martiri con la collaborazione di Acqua Novara e Vco l’anteprima dell’avvio del grande programma di manifestazioni natalizie allestito dal Comune di Novara. La pista sarà inaugurata alle 18 con uno spettacolo di pattinatori professionisti. Apertura ufficiale anche per il “jumping”, l’attrazione allestita accanto alla pista. La pista sarà aperta in questo primo periodo di attività (fino al 23 dicembre) da lunedì a venerdì dalle 15.30 alle19.30, il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 13.00 e dalle  15.30 alle 19.30. Il venerdì e sabato è prevista anche l’ apertura serale dalle  21.00 alle 23.00. Domani, sabato 3 dicembre, è già tempo di mercatini di Natale. In corso Mazzini e in Piazza Duomo “Profumi e sapori della natura” (Mercatino con  prodotti biologici di nicchia e curiosità) e “Aspettando il Natale” mercatino  con sfizi, golosità,  curiosità e tante idee per i regali di Natale In piazza Puccini  (ribattezzata “Piazza della solidarietà” apre la quattordicesima edizione del Mercatino della Solidarietà, l’iniziativa natalizia promossa dal Centro di Servizi per il Volontariato di Novara, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Novara. Le associazioni e i gruppi propongono idee regalo “solidali” per tutti i gusti Sabato pomeriggio alle dalle 15.30 alle 18,30 al Broletto, ogni mezz’ora, laboratori creativi per i ragazzi. Con materiali naturali e di recupero di possono realizzare ghirlande, decorazioni per l’albero di Natale, biglietti d’auguri e altre idee per i regali di Natale. I ragazzi e le ragazze che intendono partecipare devono necessariamente portare i materiali di recupero (come ghiande, pigne, rametti, figlie, noci, radici, tappi, ritagli di stoffa, bottoni). L’organizzazione è curata dalla associazione Arti e sapori di nord ovest. L’avvio dei laboratori sarà preceduto  alle 15 sempre al Broletto (Aula didattica) dalla presentazione del progetto “Fai crescere una storia” e del libro “I racconti del parco”  Sempre sabato, alle 17 all’auditorium del Conservatorio è in programma un  concerto per pianoforte con Mattia Rossetti (Musiche di Beethoven, Berg, Liszt, Schumann) Dalle 14.30 alle 19.00, primo appuntamento con “Un tranquillo weekend di lettura” un progetto laboratoriale destinato ai bambini dai 3 ai 10 anni che avrà luogo presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Civica Carlo Negroni Al Teatro Coccia alle 20.30 , nell’ambito della stagione di danza, va in scena  Cenerentola” Balletto in due atti  Coproduzione Fondazione Teatro Coccia di Novara e Fondazione Donizetti di Bergamo. Lo spettacolo sarà replicato domenica alle 16. Anche gli appuntamenti di domenica 4 dicembre sono numerosissimi. In biblioteca secondo appuntamento con “Un tranquillo weekend di lettura” dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19.  Alle ore 11 si avvia la manifestazione “Musicalbus” promossa dalla Sun: davanti al Teatro Coccia, con balletto e momento musicale con gli allievi del Civico Istituto Musicale Brera e dalle 11.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 17 Musicalbus su tutte le linee  Ancora mercatini in Piazza Martiri con l’Associazione Arti e Sapori del Nord Ovest e a Veveri con l’organizzazione di Confesercenti Il programma completo di Novara Natale 2011 è pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Novara www.comune.novara.it

La redazione




NOVARA: GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI

 

L’iniziativa è stata promossa dal consigliere delegato del sindaco per la promozione della nuova cittadinanza, la pace e i diritti umani.

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, redatta dalle Nazioni Unite il 10 Dicembre del 1948, rappresenta una tappa importante per tutta la comunità internazionale: è una tappa di inizio verso la pace, il dialogo tra i popoli e il rispetto dei diritti dell’essere umano in tutto il mondo.

Per ricordare l’approvazione di questo importantissimo documento, ogni anno si celebra il 10 dicembre la Giornata Mondiale dei diritti Umani.

Anche il Comune di Novara, su iniziativa del consigliere Alfredo Reali (delegato del sindaco per la promozione della nuova cittadinanza, la pace e i diritti umani) ha organizzato un programma di tre incontri per approfondire queste tematiche.

Gli incontri si svolgeranno nell’Auditorium dell’Istituto Magistrale Bellini (B.do Lamarmora 10, con possibilità di ingresso anche dal parcheggio di via Gatti).

 

La Redazione




WEEK END TRICOLORE, NOVARA PER I 150 ANNI DI UNITA’

Dal Corrispondente di Novara

Il sindaco Andrea Ballarè: «Un bel momento collettivo, in cui Novara ha saputo sentirsi comunità riconoscendosi nell’identità italiana condivisa»E’ stato un grande successo, per la qualità degli eventi e per la partecipazione del pubblico, il week end “tricolore” «Novara italiana da 150 anni» che il Comune di Novara ha promosso ed organizzato sabato e domenica a chiusura dell’anno dedicato alla celebrazione dei centocinquant’anni dell’unità nazionale.Un successo che si rispecchia nei numeri: tutto esaurito al Conservatorio Cantelli per le performance delle scuole cittadine (particolarmente applaudita con una vera standing ovation  l’orchestra della scuola media Duca d’Aosta) e per i due appuntamenti dedicati a Giorgio Gaber. Folla anche nelle piazze per le danze popolari e i concerti dei cori. Trecento novaresi hanno visitato la Caserma Cavalli dove sono state esposte le attrezzature del Reparto sanità. Grande successo ancora una volta anche per i musei aperti: nei soli due musei del Comune di Novara (il Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi e la Galleria Giannoni) sono stati registrati tra sabato e domenica oltre 1000 visitatori, a cui vanno aggiunti i visitatori degli altri musei e soprattutto le centinaia di persone che sono salite in vista alla sede storica della Banca Popolare di Novara, teatro di importanti episodi risorgimentali, riaperta al pubblico per l’occasione Buone performances anche per i ristoranti che hanno “adottato” i menù tipici di una regione italiana, perfino con qualche “sold out”. Bene anche la maratona cinematografica con oltre 400 presenze nei due giorni. Molta gente anche alla sala Borsa per la vetrina dell’Eccellenza artigiana.  «Sono molto soddisfatto – commenta il sindaco Andrea Ballarè – perché questo evento, che abbiamo voluto per sottolineare anche a Novara finalmente in modo degno la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, è stata una ulteriore occasione per far percepire ai novaresi quel senso di comunità in cui crediamo fortemente. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno collaborato all’ottima riuscita dell’iniziativa, a cominciare dal personale comunale che si è davvero superato in impegno e dedizione. Grazie alle associazioni e ai gruppi che hanno dato il meglio per questa occasioen così importante. Un plasuo speciale ai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Ravizza, sessantadue studenti che hanno lavorato come hostess e steward nelle diverse postazioni della grande festa e che hanno realizzato i due rinfreschi che abbiamo offerto aglio artisti che si sono esibiti gratuitamente in piazza» “Novara italiana da 150 anni” è stato un evento “al femminile”: sono state infatti le assessore Paola Turchelli, Margherita Patti e Sara Paladini a organizzare e gestire la due giorni. «Sottolineo in particolare – commenta l’assessore alla cultura – lo straordinario successo che ottengono sempre i nostri musei ad ogni apertura “speciale”, con tanti visitatori anche dalle province vicine. Questo ci dimostra una volta di più che il nostro sistema museale è una carta vincente, che potrà darci molte soddisfazioni anche nel futuro»   «Un bell’evento corale – aggiunge l’assessore al Commercio Sara Paladini – che ha messo insieme le eccellenze della città. Il modo giusto per festeggiare questo anniversario che per noi è importante» «Mi pare giusto sottolineare – conclude l’assessore all’istruzione Margherita Patti – come ancora una volta le scuole si sono dimostrate un valore aggiunto per la città: lo spettacolo collettivo di sabato pomeriggio lo ha reso evidente a tutti»

 




Japan Festival Today 2011:“Requiem” alla Basilica di San Gaudenzio

Dal corrispondente di Novara

All’interno del programma del “Japan Festival” che apre quest’anno la stagione del Teatro Coccia di Novara, sabato prossimo, 19 novembre, la basilica di San Gaudenzio sarà teatro di un evento musicale singolare: un doppio “Requiem” in memoria delle vittime del terremoto e dello tsunami dello scorso marzo in terra nipponica.L’orchestra sinfonica “Carlo Coccia” e il Coro “San Gregorio Magno” eseguiranno il celeberrimo “Requiem” K626 di Wolfgang Amadeus Mozart, preceduto dal “Requiem for strings” del compositore giapponese Tore Takemitsu. Takemitsu (1930 – 1996) è considerato uno dei maggiori compositori giapponesi di musica contemporanea. Pur guardando all’Occidente e alla sua musica come canone fondamentale della sua arte, Takemitsu non rinnega la tradizione giapponese che riemerge in continuazione nelle sue composizioni. Dirigerà l’orchestra il maestro Hirofumi Yoshida, maestro del coro Mauro Rolfi.

I solisti saranno Sanae Kachi (soprano),

La soprano Sanae Kachi

Marta Fumagalli (contralto), Hideki Matayoshi (tenore), Gabriele Sagona (basso).

Inizio alle ore 21, ingresso libero

 





BALLARE’ CONTINUA IL SUO GIRO NELLE SCUOLA

Questa mattina il sindaco Andrea Ballarè con l’assessore all’istruzione Margherita
Patti hanno proseguito il viaggio nelle scuole della città. La terza tappa di questa
iniziativa ha toccato una scuola paritaria, la “San Vincenzo De Paoli” di via
Canobio, che raggruppa un asilo nido, una scuola materna e una scuola elementare.
Come sempre il sindaco ha avuto modo di confrontarsi con gli insegnanti e i
dirigenti della scuola, e soprattutto di dialogare con i bambini.

Nessun contradditorio tra il sindaco e gli studenti

La prossima tappa del viaggio del sindaco nelle scuole novaresi sarà venerdì 18
novembre in un’altra scuola paritaria,la “Maria Ausiliatrice” di via Battistini

La Redazione




CON LE AZIENDE PER IL PATTO CITTÀ-COMUNITÀ»

Dal corrispondente di Novara

Inizia domani pomeriggio la serie di incontri del sindaco con le principali realtà aziendali private e pubbliche del territorio. «Per conoscere, ascoltare e proporre» «Ci muoviamo con tre obiettivi: anzitutto la conoscenza. Credo che sia importante che il sindaco di Novara conosca bene le imprese che operano sul territorio e che sono soggetti importanti della società. Poi l’ascolto: l’amministrazione deve porsi in ascolto delle richieste e delle esigenze delle imprese per rispondere in modo efficiente e costruttivo. Infine la proposta: vado nelle aziende per scrivere insieme agli imprenditori novaresi un nuovo patto di corresponsabilità, il mattone fondamentale di quella che più volte abbiamo chiamato città-comunità» Descrive così il sindaco di Novara Andrea Ballarè il senso del “viaggio” nelle imprese del territorio che comincia domani pomeriggio. Una prima serie di otto incontri entro dicembre, poi un seguito all’inizio del nuovo anno. «In questa fase di grande difficoltà, con la crisi che morde e i trasferimenti dello Stato sempre più ridotti, deve giocoforza cambiare il rapporto tra l’ente pubblico e le imprese. Io credo che i soggetti sociali più significativi – e le imprese sono tra questi –  debbano avvertire il dovere civico di assumersi una nuova responsabilità sociale, per contribuire a costruire il futuro della città. Penso al tema del lavoro, ma anche al sostegno ai servizi al cittadino o alla cultura. Vogliamo fare questo percorso insieme a loro, in modo innovativo». Il “viaggio” tra le principali società operanti sul territorio toccherà soggetti privati e alcune aziende pubbliche. Si comincia domani alle 15 alle SUN, la Spa che gestisce il trasporto pubblico locale. Seguiranno Procos, Novamont, Versace, Assa, Mirato, Radici Chimica e Azzimonti.




SECONDA TAPPA DEL SINDACO ALLE SCUOLE

Seconda tappa questa mattina per il viaggio nelle scuole novaresi del sindaco Andrea
Ballarè che con l’assessore all’istruzione Margherita Patti ha visitato la scuola
primaria “Bollini” di via Cacciapiatti, nel quartiere di San Martino. Il sindaco ha
incontrato il dirigente scolastico Carlo Bergamaschi, gli insegnanti, poi ha
compiuto una visita alle strutture della scuola e infine ha avuto un lungo e intenso
incontro con i ragazzi e le ragazze delle tre classi quinte dell’istituto. I ragazzi
hanno rivolto al sindaco molte domande, con curiosità sulla vita amministrativa e
sul funzionamento del Comune. Numerosissime le richieste e le proposte sia per
interventi sulla struttura della scuola sia più in generale della città.
Il sindaco ha risposto a tutti in un dialogo molto fitto e interessante.
La prossima tappa del viaggio nelle scuole novaresi, lunedì prossimo 14 novembre,

porterà il sindaco alla primaria “SanVincenzo” in via Canobio

 

La redazione




IL VIAGGIO DI BALLARÈ NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI

IL SINDACO A SCUOLA: COMINCIA LUNEDÌ 24

Si comincia dalla primaria “Ferrandi” di Baluardo Partigiani 2

«Lo avevo annunciato nel corso della campagna elettorale ed ora do seguito concreto a questo proposito. Perché credo davvero che la scuola sia uno dei centri vitali più importanti della città. Ho parlato sempre al futuro e so bene che la i ragazzi, gli studenti, sono il nostro futuro». Comincia così dal prossimo lunedì 24 ottobre il “viaggio” del sindaco nel mondo della scuola novarese. Un viaggio intenso e profondo, non certo una “passerella”. Ballarè sarà in tutte le scuole cittadine di competenza comunale (pubbliche e paritarie), incontrerà i dirigenti e il corpo insegnante, entrerà nelle classi e dialogherà con i ragazzi, in qualche caso si fermerà a pranzo in mensa. Una vera e propria “full immersion”, con cadenza settimanale. Si comincia lunedì prossimo 24 ottobre dalla scuola primaria Ferrandi di Baluardo Partigiani 2. Il sindaco, con l’assessore all’istruzione Margherita Patti arriverà nel plesso scolastico intorno alle 10.

La redazione