RINVIATO IL CONCERTO SGT.PEPPER – TRIBUTO AI BEATLES in programma il 23 maggio a Udine

CONCERTO RINVIATO

SGT. PEPPER – TRIBUTO AI BEATLES

23 MAGGIO 2019, ore 21:00

UDINE, TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

Si comunica che il concerto tributo ai The Beatles “SGT. PEPPER”, previsto per il 23 maggio 2019 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, è rimandato a data da definirsi per esigenze organizzative della Produzione.

Il rimborso dei biglietti dovrà essere richiesto a partire entro e non oltre il giorno venerdì 31 maggio 2019, recandosi nel punto vendita d’acquisto, consegnando i biglietti in originale, sia per il circuito Ticketone che direttamente in biglietteria del teatro secondo i suoi orari d’apertura (dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 19:00).

Nel caso di acquisti effettuati sul sito TicketOne.it o tramite call center, il customer service invierà una email ai clienti contenente i dettagli.

Eventuali informazioni possono essere richieste all’indirizzo ecomm.customerservice@ticketone.it o al numero 892.101




FESTIVAL VICINO/LONTANO 2019 XV EDIZIONE DOMENICA 19 MAGGIO Caffè Contarena, ore 11

Caffè Contarena, ore 11 La presidente di MSF Claudia Lodesani e il medico Roberto Scaini faranno il punto sull’azione umanitaria di MSF, dalle epidemie di colera nello Yemen all’epidemia di Ebola in Africa, e sugli altri contesti di emergenza dal Congo al Sud Sudan.

 

Caffè Contarena, ore 15 incontro stampa consuntivo di vicino/lontano 2019

Con il Presidente Guido Nassimbeni e le curatrici Paola Colombo e Franca Rigoni.

 Il programma 2019 di vicino/lontano, aggiornamenti e dettagli sul sito www.vicinolontano.it




“DA DONNA A DONNA” 19 maggio, ore 11,00, Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo

Terzo appuntamento Rassegna “DA DONNA A DONNA”

“Psicologia, Arte, Musica e Composizione – Donne tra Mente e Creatività”

19 maggio, ore 11,00, Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo

Domenica 19 maggio, alle ore 11,00, terzo appuntamento con la Rassegna “Da Donna a Donna”, ideata dalla scrittrice e giornalista Sara Favarò e dalla ricercatrice e psicocriminologa Iva Marino, organizzata con il patrocinio della FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori).

L’incontro, nato in collaborazione con il progetto “AlterAzione Donne per la Musica” del Conservatorio di Palermo, ha per tema: “Psicologia, Arte, Musica e Composizione – Donne tra Mente e Creatività”, si svolgerà presso la Sala Sollima del Conservatorio in Via Squarcialupo, 45.

Introduce e coordina la dottoressa Iva Mariano. Indirizzo di saluto del professore Giuseppe Ingrassia, delegato del Rettore della Università degli Studi di Palermo.  Interventi dei Maestri Marco Betta, docente di Composizione e di Anna Maria Sollima, docente di Storia della Musica e coordinatrice del progetto “AlterAzione”, entrambi del Conservatorio Alessandro Scarlatti, e di Sara Favarò, delegato regionale della FUIS e presidente del “Gruppo Arte Sikelia” e dell’Associazione culturale “Un Cori Tuttu u Munnu”.

Interventi musicali con composizioni di Maria Giacchino Cusenza, “Humoreske”, pianista Micol Caronna; di Barbara Giuranna, “Canto Arabo”, violinista Pietro Sucato, pianista Rosalba Coniglio; di Maria De Gregorio Schiavo, “Largo”, violinista Marco Longo, pianista Rosalba Coniglio.

L’iniziativa è collegata al concerto organizzato da “AlterAzione” al Conservatorio di Palermo, dedicato alle tre compositrici palermitane Barbara Giuranna, Maria Giacchino e Maria De Gregorio, che si svolgerà il 22 maggio alle ore 19,00 presso la Sala Ferrara (già Sala Scarlatti) del Conservatorio.

Ingresso libero ad entrambe le manifestazioni, fino ad esaurimento posti.




dal 14 video festival di Imperia

Di nuovo assiepato di giovani l’Auditorium della Camera di Commercio per l’incontro di questa
mattina con Eleonora Gaggero. La giovanissima attrice-scrittrice ha raccontato le sue esperienze
rispondendo alle domande dei teen ager.
Intanto il secondo appuntamento della giornata, quello delle 18,30 con Stefano Sivieri, è stato spostato:
non più al Teatro Rossini ma sempre all’Auditorium.
Il Videofestival si concluderà domani con la proclamazione dei vincitori nelle varie categorie nel corso
della serata di Gala preceduta dal Red Carpet (ore 19) cui hanno assicurato la loro partecipazione gli
ospiti:
Enrico Beruschi, Presidente onorario di questa edizione; Edoardo Stoppa di Striscia la Notizia; Duccio Forzano, regista del Festival di Sanremo e di molti appuntamenti targati Rai. Presenti anche Osvaldo Bevilacqua, anima di Sereno Variabile e Costantino Della Gherardesca (Boss in incognito, The Voice
of Italy).

E.L.




UDINE: Audiobus torna in città e si fa in tre!

Alla corsa C, con un nuovo ‘look’, si aggiungeranno la 4 e la 2. Ogni percorso racconterà una storia diversa e mostrerà luoghi differenti della città di Udine

UDINE – Un viaggio accompagnato da una voce narrante, una performance artistica in spazi inconsueti, la città vista sotto un’altra luce. A Udine torna (sempre nell’ambito ‘Terminal – Festival dell’arte in strada’, dal 24 al 26 maggio) la magia di Audiobus che quest’anno (è la grande novità) si fa in tre: alla corsa C, con un nuovo ‘look’, si aggiungeranno la 4 e la 2.

IL VIAGGIOAudiobus – di Zeroidee, Giovanni Chiarot e Renato Rinaldi con il supporto di Autoservizi Fvg Spa Saf; una produzione di Terminal Festival realizzato da Circo all’inCirca e Puntozero con il sostegno di Regione Fvg, assessorato alla Cultura del Comune di Udine, MiBACT, PromoturismoFVG e Fondazione Friuli –, anche nel 2019, sarà un viaggio straordinario su un autobus urbano (posti limitati, massimo 35 persone per ogni corsa, iscrizione online su terminal-festival.com), in bilico tra reale e surreale. A ogni viaggiatore sarà dato un paio di cuffie, una voce narrante lo accompagnerà, liberando la sua fantasia e facendogli compiere un viaggio in cui arte e spazio pubblico si contaminano. Una performance multidisciplinare dove tutto accade contemporaneamente dentro e fuori l’autobus.

Credit Bartolomeo Rossi

AUDIOBUS LINEA C – La linea C (di Renato Rinaldi e Giovanni Chiarot, con la compagnia Arearea, la voce di Natalie Fella e gli autisti Saf) sarà un omaggio a Georges Perec. Un tragitto letterario, un percorso inatteso, gremito di suggestioni visive e sonore, di acrobazie, di storie che ci interrogano: Cos’è che fa di una città, una città? Lo spazio attorno allo spettatore-viaggiatore si animerà, si popolerà, si deformerà al punto che non saprà più dire cosa è finzione e cosa realtà. Audiobus linea C partirà da piazza Venerio, sabato 25 maggio, alle 14.45, 15.45 e 16.45; domenica 26 maggio, alle 10.30 e alle 11.30. La corsa durerà circa 50 minuti.

AUDIOBUS LINEA 4 – La prima novità è la linea 4 con un viaggio (di Sarah Chiarcos con Francesco Collavino, Francesco Russo e Marianna Moccia, con le voci di Angelo Floramo e Carlo Zoratti) che racconterà la storia di una famiglia come tante, con una tavola apparecchiata per un pranzo che non andrà come previsto. Le cose vanno sempre come al solito, finché semplicemente non vanno in un altro modo. Perché può succedere di perdersi – di perdere la strada, di perdere il filo – e le cose non saranno mai più come prima. Audiobus linea 4 (non è consigliato per i bambini cui risulterebbe di difficile comprensione) partirà da piazza Venerio, sabato 25 maggio alle 15 e alle 16.15; domenica 26 maggio alle 14.30, 15.45 e alle 17. La corsa durerà circa 60 minuti.

AUDIOBUS LINEA 2 – Altra novità dell’edizione 2019 di Audiobus è la linea numero 2, con le performance degli artisti del Circo all’inCirca e le suggestioni sonore del musicista Paolo Paron. In questo caso ci si imbarcherà in un viaggio dai confini sfumati, si partirà con un autobus e si rientrerà con un altro. Nel mezzo un viaggio surreale, fatto di domande e di acrobazie. Perchè viaggiamo? Qual è la meta? Da quanto tempo siamo in viaggio? Una traversata urbana alla scoperta dell’irrazionalità di cui è costellata la razionalità cittadina. Audiobus linea 2 partirà da piazza Venerio, sabato 25 maggio alle 15.50 e alle 16.50; domenica 26 maggio alle 10.40, 15.40, 16.40. La corsa durerà circa 60 minuti.

INFO SUI VIAGGI – I posti sui bus saranno limitati a massimo 35 persone per ogni corsa, per questa ragione quest’anno l’organizzazione ha previsto un’iscrizione online. Dal 17 maggio sarà sufficiente prenotare il proprio posto su terminal-festival.com, scegliendo la data e l’orario della corsa. Il costo del biglietto per ogni singolo viaggio è di 3 euro (comprensivo di corsa e spettacolo). I ticket dovranno essere ritirati, all’infopoint di piazza Venerio, 30 minuti prima della corsa, in quell’occasione saranno consegnate anche le cuffie. Coloro che non ritireranno i ticket entro 15 minuti dall’orario di partenza non avranno più diritto di prelazione sul posto prenotato, che sarà assegnato a chi si presenterà direttamente all’infopoint.

IL FESTIVAL – Audiobus non sarà però l’unico appuntamento di ‘Terminal – Festival dell’arte in strada’, in programma dal 24 al 26 maggio in piazza Venerio, un luogo non centrale nel tessuto cittadino ma che per tre giorni (e proprio questa è la sfida) sarà animato da spettacoli, musica, teatro, danza, circo contemporaneo. I protagonisti saranno sempre numerosi artisti internazionali che faranno rivivere uno spazio urbano generalmente poco ‘abitato’. Per il programma completo però, è necessario attendere ancora qualche giorno. La presentazione ufficiale è in programma il 23 maggio. Terminal (che aderisce alla giornata mondiale del gioco promossa dal Comune di Udine-Ludoteca)

è ideato da Circo all’inCirca e Puntozero con il sostegno della Regione Fvg, dell’assessorato alla Cultura del Comune di Udine, del MiBACT, di PromoturismoFVG e della Fondazione Friuli. Hanno collaborato alla realizzazione Ars Motus, Associazione Brocante, Associazione Arearea, Associazione Tra le Nuvole, Associació Valenciana de Circ, Cirqueon , Associazione A+AUD, Cas’Aupa, Dissonanze, SAF, Wallonie-Bruxelles International, Bluenergy, Intersezioni.

Informazioni e programma dettagliato su: www.terminal-festival.com | Facebook |

Prenotazioni: https://www.terminal-festival.com/audiobus-prenotazioni/

press.cuberli




Per i decennale dialoghi sull’uomo di Pistoia

Per il decennale del festival di

Michele Serra

antropologia un grande debutto: Michele Serra porta a Pistoia, in prima nazionale, il suo nuovo spettacolo con la regia di Andrea Renzi L’amaca di domani”. Considerazioni in pubblico alla presenza di una mucca (venerdì 24, ore 21.15, Teatro Manzoni).

Avion Travel

Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono al centro di un monologo teatrale comico e sentimentale, impudico e coinvolgente nel quale Serra apre allo spettatore la sua bottega di scrittura. Il finale, per fortuna, è ancora da scrivere. Una produzione SPAlive in collaborazione con Teatri Uniti e Feltrinelli.

Il ruolo della parola è centrale anche nelle canzoni degli Avion Travel, che sabato 25 maggio alle 21.30 saliranno sul palco del Teatro Manzoni. Il raffinato gruppo casertano, composto da Peppe Servillo (voce); Mimì Ciaramella (batteria); Peppe D’Argenzio (sax); Flavio D’Ancona (tastiere); Duilio Galioto (piano e tastiere); Ferruccio Spinetti (contrabbasso), proporrà i successi più famosi e amati dal pubblico in una sorta di percorso biografico-musicale.
Domenica 26 maggio alle 18,30 in Piazza del Duomo chiude il festival l’incontro con l’attore e drammaturgo Ascanio Celestini: un racconto in forma di spettacolo dedicato agli ultimi, ai dimenticati, a coloro cui è stata negata la convivenza, a quelli che non sono graditi, al massimo tollerati. Celestini narra di personaggi diversi tra loro, ma che si muovono in un unico ambiente: una periferia. Il narratore racconta quello che vede, a volte ciò che conosce, altre quel che immagina. Ad accompagnare Celestini sul palco il musicista Gianluca Casadei.

Dopo teatro e musica al festival avrà spazio anche il cinema con una mini rassegna al teatro Bolognini dedicata al racconto della società italiana attraverso le pellicole del grande Luchino Visconti, con introduzione della critica Paola Jacobbi. Da Rocco e i suoi fratelli sull’immigrazione interna nel nostro Paese, a Il Gattopardo, che indaga i mutamenti sociali in Sicilia all’indomani dell’Unità d’Italia, fino a Gruppo di famiglia in un interno, affresco dei torm




Paolo Conte in concerto per l’AIRC teatro Rossetti 18 maggio

Sabato 18 maggio Paolo Conte torna a Trieste, nella suggestiva cornice del Teatro Rossetti, per una serata di musica e impegno dove l’artista, accompagnato da un’orchestra, guiderà il suo pubblico in un viaggio a ritroso nei grandi classici di una carriera lunga più di cinquant’anni. ‘FIFTY YEARS of AZZURRO’ è uno spettacolo speciale a favore del Comitato Friuli Venezia Giulia AIRC per raccogliere fondi a sostegno dei migliori progetti di ricerca per la cura dei tumori pediatrici.

In occasione del concerto di Trieste In favore di AIRC l’artista eseguirà alcuni brani tra i più famosi del suo repertorio come “Sotto le stelle del jazz”,  “Alle prese con una verde milonga”, “Via con me”, “Dancing”, “Gli impermeabili”, “Max” “Diavolo Rosso”, e altri.

Il concerto di Paolo Conte per AIRC rinnova l’alleanza tra musica e ricerca oncologica per una serata di grande impegno collettivo con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare ai ricercatori impegnati in progetti di ricerca d’avanguardia per la cura dei tumori pediatrici. Ogni anno in Italia si ammalano di cancro circa 1.400 bambini (0-14 anni) e 800 adolescenti (15-18 anni). Grazie ai progressi della ricerca, circa l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi, ma servono terapie sempre più specifiche ed efficaci per le forme più rare e aggressive*.

I biglietti della serata per AIRC di ‘FIFTY YEARS of AZZURRO’ – sabato 18 maggio, Teatro Rossetti di Trieste – sono disponibili a partire da 50 euro, su ticketone.it, attraverso la rete di agenzie Vivaticket,  presso la biglietteria del Politeama Rossetti e sul sito ilrossetti.it.

Banco BPM, partner istituzionale di AIRC, sostiene questo appuntamento per favorire la divulgazione scientifica e il coinvolgimento del pubblico al sostegno della ricerca sul cancro. Questa partnership si inserisce in una più ampia visione di responsabilità Sociale di Impresa, per coinvolgere i dipendenti, le loro famiglie, i clienti e le comunità locali.

Il Comitato AIRC Friuli Venezia Giulia, presieduto da Guido Perelli Rocco, è attivo dal 1981 e organizza e promuove ogni anno un ricco programma con numerosi appuntamenti di raccolta fondi che si affiancano alle campagne nazionali di AIRC. Grazie all’impegno del Comitato, dei volontari e dei sostenitori, per il Friuli Venezia Giulia nel 2019 sono stati deliberati oltre 2.255.000 euro per il sostegno di 21 progetti di ricerca e 2 borse di studio.

 

*Fonti dei dati: AIRTUM – I Tumori in Italia – Rapporto 2012 I tumori dei bambini e degli adolescenti | Ministero della Salute – Tumori pediatrici (per la percentuale di casi di tumore nella fascia 0-14 anni)

 

Biglietti – Disponibili a partire da 50 euro su ticketone.it, rete agenzie Vivaticket, biglietteria Politeama Rossetti e ilrossetti.it

Informazioni – AIRC Comitato Friuli Venezia Giulia – Tel. 040/365663 | email com.friuli.vg@airc.it

Ufficio Stampa PAOLO CONTE: Lucrezia Spiezio – Cel. +39 380 2678 858 – lucreziaspiezio@gmail.com

Management e booking PAOLO CONTE: Concerto Musicinfo@concerto.net

Coordinamento: Ventidieci – info@ventidieci.it  




Arriva il VIDEOGIRO 2019! Contest videociclistico a tappe – 1ª EDIZIONE

Definita dallo scrittore e drammaturgo statunitense William Saroyan “la più nobile invenzione dell’umanità”, la bicicletta sarà al centro del video contest a carattere locale VIDEOGIRO. Ispirato alla storica trasmissione televisiva Cantagiro nata nel 1962 per legare il mondo della musica a quello del ciclismo, Videogiro intende tessere un filo che unisca due strumenti di libertà: la bicicletta e il cinema.

Da maggio a settembre, 7 città/tappe saranno coinvolte in un percorso che porterà altrettanti filmmaker, uno per ogni comune coinvolto, alla realizzazione di un video della durata massima di 5 minuti. Il corto dovrà essere girato nel comune assegnato e nei comuni direttamente confinanti con esso, il tema sarà libero, ma protagonista assoluta sarà la bicicletta in tutte le sue sfaccettature. A settembre, quando le riprese saranno concluse, i 7 corti saranno in tour nei cinema locali di Almese (TO), Candelo (BI), Carmagnola (TO), Collegno (TO), La Spezia, Malesco (VCO) e Piasco (CN) e il pubblicò voterà la migliore performance “videociclistica”; verranno premiati con il voto del pubblico i primi 3 classificati (1°- 1.000€; 2° – 400€; 3° – 100€).

Prima dello start, Videogiro si presenterà al pubblico in un tour di eventi-tappa nelle città che hanno aderito all’iniziativa. In quest’occasione verrà proiettato l’avvincente e pluripremiato film sul ciclismo Wonderful Losers. A different World di Arūnas Matelis (Lituania/Italia/Svizzera/Belgio/Lettonia/Irlanda del Nord-UK/Irlanda/Spagna, 2017, 71’, col.), candidato dalla Lituania agli Oscar 2019 nella categoria Miglior Film in Lingua Straniera e Miglior Documentario.Wonderful Losers segue la faticosa vita dei gregari nel mondo del ciclismo, atleti abituati a sacrificarsi per permettere ad altri di vincere. Realizzato in 7 anni, seguendo tantissime tappe del Giro d’Italia – come quelle che nel 2014 hanno attraversato le Langhe, il Canavese e il Biellese – e intervistando atleti di tutta Europa. Questo documentario è una co-produzione torinese con Stefilm, una delle più attive case di produzioni piemontesi ed è distribuito da Movieday. Tra i protagonisti del film: il siciliano Paolo Tiralongo, il canadese Svein Tuft, il lombardo Daniele Colli e molti addetti ai lavori come il medico di gara del Giro d’Italia Giovanni Tredici e i rianimatori Massimo Branca e Elena Della Valle.

EVENTI/TAPPA – IL CALENDARIO

  • 20 maggio: Piasco, Cinema Polivalente Serra (Via Umberto I, 145), ore 21.00;

  • 20 maggio: Collegno, Cinecircolo Suburbana (Via A. Bendini, 11), ore 21.00;

  • 22 maggio: Almese, Teatro Magnetto (Via Avigliana, 17), ore 21.00;

  • 22 maggio: Carmagnola, Cinema Elios (Piazza Verdi, 4), ore 21.00;

  • 23 maggio: Candelo, Cinema Verdi (Via Senatore M. Pozzo, 2), ore 21.00;

  • 31 maggio: Malesco, Cinema Comunale (Piazza Ettore Romagnoli – Malesco), ore 21.00;

  • 5 giugno: La Spezia, Cinema Il Nuovo (Via Cristoforo Colombo, 99), ore 20.00.

Curato dall’Associazione Piemonte Movie – che da sempre opera per la promozione e diffusione del cinema realizzato in Piemonte -, Videogiro è un evento del progetto Open Cinema, dal quale è nato Sìnémàh (sinemah.net), il primo circuito italiano di sale cinematografiche e festival dei territori di provincia.

INFORMAZIONI www.sinemah.net | www.piemontemovie.com




ENERGY AWARDS FVG Il galà dei Comuni più efficienti del FVG22 mag. – Dalle ore 17.30 UDINE, Castello

Di fronte alle sfide climatiche globali, le Amministrazioni Comunali svolgono a livello locale un ruolo fondamentale. Essendo però le misure di efficientamento energetico inserite in strategie a lungo termine, i risultati sono apprezzabili in periodi dilatati e spesso restano inosservati agli occhi dei cittadini. Eppure, nel Friuli Venezia Giulia esistono molte realtà virtuose. La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e L’Agenzia per l’Energia del Friuli Venezia Giulia hanno quindi ideato e lanciato l’iniziativa Energy Awards FVG con lo scopo di premiare e dare visibilità ai Comuni++, ovvero le Amministrazioni che più si sono impegnate nell’adozione di buone pratiche volte a favorire la riduzione dei consumi di risorse ed energia, contribuendo concretamente alla lotta ai cambiamenti climatici.

La cerimonia di consegna degli Energy Awards FVG si terrà quindi mercoledì 22 maggio nell’elegante Salone del Parlamento del Castello di Udine. La partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione sul sito www.energyawards.ape.fvg.it.

Conferenza stampa di presentazione

La serata si aprirà, dopo le fasi di accreditamento che avranno inizIo alle 17.00, con i saluti istituzionali da parte dell’Assessore Regionale all’Ambiente ed Energia, Fabio Scoccimarro e del Sindaco di Udine,Pietro Fontanini, a cui seguirà un intervento di presentazione dell’iniziativa da parte del Direttore di APE FVG, Matteo Mazzolini, e un intervento tematico sulla possibilità di recupero del calore di scarto a livello regionale da parte della responsabile del progetto CE-HEAT, Anna Sappa. Il progetto CE-HEAT punta a migliorare l’utilizzo del calore di scarto, tema che è stato identificato come uno dei problemi più pressanti su scala transnazionale e locale. Nell’area di progetto sono stati stimati 326.154 TJ di calore di scarto potenziale, che se recuperato porterebbe a un risparmio di 20.055.198 t/a di anidride carbonica. Il progetto, del quale verranno illustrati i risultati, mette a disposizione degli interessati un catasto energetico per identificare le fonti di calore di scarto disponibili sul territorio regionale ed un “DecisionSupport System” per aiutare gli investitori a valutare dal punto di vista tecnico e finanziario le opportunità di investimento nonché un Piano d’Azione regionale per favorire l’utilizzo del calore di scarto.

La serata vedrà il suo culmine con la cerimonia di consegna degli Energy Awards FVG, che saranno consegnati dall’Assessore Scoccimarro ai Comuni energeticamente più efficienti della regione. I premi rappresentano in questo senso uno strumento di promozione delle iniziative avviate dalle Amministrazioni Comunali per ridurre il consumo di fonti fossili e le emissioni di gas serra. Questo particolare momento vuole anche essere un’occasione di incontro per permettere alle Amministrazioni Comunali lo scambio di buone pratiche e incitare quei Comuni che vogliono fare ancora di più per migliorare le proprie prestazioni energetiche, salvaguardare l’ambiente e la qualità della vita dei propri cittadini risparmiando denaro. Concluse le premiazioni seguirà una cena a buffet nei giardini prospicienti la Casa della Contadinanza a fianco del Castello.

La serata evento con la premiazione del 22 maggio rappresenta solo la conclusione di un percorso che le amministrazioni hanno intrapreso mesi fa, con la compilazione della check list creata da APE FVG. A questa è seguita poi la fase di verifica da parte dell’Agenzia per l’Energia, un lavoro complesso di richiesta e analisi dei documenti che accertassero l’effettiva attivazione delle iniziative dichiarate in sede di compilazione. Una volta effettuata la verifica è venuto il momento della validazione da parte dei tecnici di APE FVG, ultimo step da affrontare prima della premiazione. Le categorie oggetto della premiazione sono cinque, dalla A++ alla E++.

Attraverso le proprie attività, l’Agenzia Per l’Energia del Friuli Venezia Giulia – APE FVG promuove lo sviluppo sostenibile aiutando individui, aziende e amministrazioni locali a conseguire miglioramenti significativi e misurabili nell’utilizzo razionale dell’energia e delle sue fonti rinnovabili. APE FVG si rivolge a tutti i cittadini con eventi e campagne informative che organizza per sviluppare la consapevolezza dei consumi; realizza pubblicazioni tematiche a diversi livelli di approfondimento; sviluppa partnership a livello locale ed europeo; offre attività di consulenza, audit energetico e di valutazione tecnico-economica degli investimenti nell’ambito delle fonti rinnovabili.

Per maggiori info: Ape FVG: tel. + 39 0432 980 322 – mail: info@ape.fvg.it




Apre stamane alle 10,30 il Videofestival di Imperia

Dopo la cerimonia di apertura, oggi alle 10,30 avranno inizio anche gli incontri di «Nonsolocinema». Il primo è con Andrea Franzoso, l’autore televisivo che ha scritto il libro intitolato: «Disobbediente. Essere onesti è la vera rivoluzione». Sempre alle 10,30, la conferenza «Mai come adesso, il mare», in collaborazione con la Guardia Costiera, biologi marini e gli studenti del Polo Tecnologico.

Tutti i giorni, al pomeriggio dalle 15,30 e alla sera dalle 21, sempre all’Auditorium della Camera di Commercio, saranno proiettate le pellicole finaliste del Festival, la cui visione è libera e gratuita. La maggior parte di quelle pervenute sono spagnole (716), oltre il doppio delle italiane (356).

Tra corti, documentari e videoclip di amatori o professionisti in competizione figurano anche lavori arrivati dal Senegal, dall’Australia, dal Brasile, dall’Indonesia, dagli Stati Uniti e dal Congo, oltre che da Francia, Germania, Spagna e naturalmente Italia.

Sabato pomeriggio alle 17,30 elezione di Miss Gran Prix e, alle 19, sfilata dei vincitori sul red carpet.

Altri segmenti della città coinvolti nella tre giorni:  dalle scuole, con gli studenti dell’Istituto tecnico turistico Thomas Hanbury che si occupano dell’accoglienza, alla Confcommercio, con il concorso a premi per i negozi che avranno allestito le più belle vetrine sul tema “I migliori film”». Non mancherà, infine, una parentesi gastronomia, poiché in molti esercizi cittadini, con Food&Film, saranno proposti piatti ispirati a trame cinematografiche: «Su il sipario, dunque, sulla Settimana del Cinema, una fabbrica dei sogni dove si uniscono realtà, finzione, spettacolo e mondanità».