venerdì , 25 maggio 2018
Notizie più calde //
Home » Archivi dell'autore: Paolo Locatelli

Archivi dell'autore: Paolo Locatelli

Paolo Locatelli
Giornalista e critico musicale.

Così fan tutte al Verdi di Trieste

Un Così fan tutte in abiti tradizionali è sempre rinunciatario, o quantomeno rischioso. La fedeltà al Libretto, in maiuscolo come fosse il Verbo, per quanto possa chiarire più agilmente gli snodi drammaturgici e dare loro credibilità – ma siamo così sicuri che nell’opera di Mozart la credibilità, intesa come verosimiglianza, sia fondamentale? – allarga la distanza che separa pubblico e ...

Continua a leggere »

Lucia di Lammermoor al Teatro Verdi di Trieste

Punto primo, fondamentale: la Lucia di Lammermoor al Verdi di Trieste è finalmente integrale, o quasi, forse per la prima volta nella storia del teatro. C’è quindi il cantabile del basso, c’è la scena della torre, ci sono i “da capo” nelle cabalette. Punto secondo, lo spettacolo di Ciabatti/Bisleri, che rivive a sette anni dal debutto, ha ancora molto da ...

Continua a leggere »

Yuri Temirkanov torna alla Fenice

Grossomodo esistono due tipi di direttori d’orchestra: gli sbobinatori più o meno accurati della partitura, i quali puntano innanzitutto a tradurre la pagina in suono mettendo tutti i puntini sulle “i”, e quelli che fanno musica. Yuri Temirkanov appartiene alla seconda categoria, anzi, ne è uno dei più gloriosi vessilliferi. Il grande maestro russo non è un apostolo della perfezione ...

Continua a leggere »

La Fille du Régiment di Donizetti al Teatro Verdi di Trieste

Col passare del tempo – sono quasi dieci anni! – La fille du régiment firmata dalla coppia Livermore/Bisleri (Teatro Verdi di Trieste, 2009) ha perso qualche pezzo per strada e anche un po’ di spirito, ma tiene ancora, più nel secondo che nel primo atto. Certo Sarah Schinasi, che riprende la regia, non si danna l’anima per rinfrescare l’allestimento ma ...

Continua a leggere »

Scuole aperte alla musica con orchestre e cori scolastici

Scuola aperte alla musica per creare un “Sistema di Orchestre e Cori scolastici” è l’obiettivo e il titolo dell’iniziativa, attiva fino a giugno 2018, sorta dall’intesa tra l’Accademia Musicale Città di Palmanova e l’Istituto comprensivo della città stellata stessa. La proposta, che interessa le scuole primarie di Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Palmanova e Trivignano Udinese, coinvolge più di 100 ragazzi e ...

Continua a leggere »

Sarà un 2018 all’insegna della grande musica quello del Verdi di Pordenone

PORDENONE – Giovani e musica come binomio strategico per le scelte artistiche e la programmazione futura del Teatro Verdi di Pordenone: «una linea di indirizzo – spiega il presidente Giovanni Lessio – convintamente avviata nel corso delle ultime stagioni con un sistema di nuove proposte legate ai concetti di ‘educazione musicale’: dal premio “Città di Pordenone” Pia Baschiera Tallon al ...

Continua a leggere »

Un Ballo in Maschera al Teatro La Fenice

La tara che affligge il Ballo in Maschera in scena al Teatro La Fenice è una sorta di strabismo divergente: Aliverta guarda da una parte, Chung da quella opposta. Se il regista la butta in politica, o in sociologia, per il maestro coreano l’opera verdiana è fondamentalmente un affare intimo e privato. Il problema è che a entrambi manca un ...

Continua a leggere »

Teatro La Fenice: Un ballo in maschera inaugura la Stagione 2017-2018

La Fondazione Teatro La Fenice inaugura la Stagione Lirica e Balletto 2017-2018 con Un ballo in maschera di Giuseppe Verdi. Il melodramma in tre atti, su libretto di Antonio Somma, torna sul palcoscenico di campo San Fantin a quasi vent’anni dalla sua ultima messinscena veneziana in un nuovo allestimento con la regia di Gianmaria Aliverta, le scene di Massimo Checchetto, ...

Continua a leggere »

Crazy songs al Gustavo Modena

Quando un’orchestra accompagna dei cantanti di musica leggera l’effetto Sanremo è sempre dietro l’angolo. È possibile evitarlo? Per me la risposta è sì. È fattibile grazie a una sapiente selezione dei brani e avendo a disposizione dei cantanti con una spiccata personalità e sensibilità artistico-interpretativa, qualcuno che sappia tenere il palco e ti impedisca di togliergli gli occhi di dosso, magari ...

Continua a leggere »

Evgenij Onegin apre la stagione operistica del Teatro Verdi di Trieste

Čajkovskij non era certo uno sprovveduto e sapeva benissimo che nell’Evgenij Onegin succede poco o nulla, tuttavia egli capì che la profondità poetica del ritratto umano che vi è racchiuso, così semplice e universale per Tat’jana, così lambiccato per il protagonista, poteva supplire a qualsiasi carenza. Certo non è un’opera da grandi gesti o pose tragiche ma da mezzetinte e ...

Continua a leggere »

Scroll To Top