sabato , 16 Gennaio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » WEEKEND DI FUOCO PER FOLKEST: DAL 3 OTTOBRE IN PROGRAMMA LA CONSEGNADEL PREMIO ALLA CARRIERA A TERESA DE SIO
WEEKEND DI FUOCO PER FOLKEST: DAL 3 OTTOBRE IN PROGRAMMA LA CONSEGNADEL PREMIO ALLA CARRIERA A TERESA DE SIO

WEEKEND DI FUOCO PER FOLKEST: DAL 3 OTTOBRE IN PROGRAMMA LA CONSEGNADEL PREMIO ALLA CARRIERA A TERESA DE SIO

image_pdfimage_print

Spilimbergo – Giornata densa di appuntamenti quella di sabato 3 ottobre per Folkest che entra nel gran finale. Grande attesa per Teresa De Sio alla quale verrà consegnato il Premio Folkest alla Carriera di quest’anno, scelta “per l’accorta navigazione tra le note della tradizione popolare della sua terra, il Mediterraneo e la canzone d’autore”. 

Folkest assegna questo Premio dal 1996  a chi abbia lasciato – nel corso della propria carriera artistica – un segno indelebile nella musica e nella società. Negli anni è stato attribuito, a partire da Ian Anderson dei Jethro Tull, ad artisti di grande calibro come Joan Baez, Noa, Branduardi, Alice, The Chieftains, Edoardo De Angelis, Riccardo Tesi.

Teresa De Sio dopo una intensa ricerca e divulgazione sulla musica folk, testimoniata da dischi che hanno venduto complessivamente oltre due milioni e mezzo di copie, collaborazioni importanti con musicisti come Eugenio Bennato, Brian Eno, Paul Buckmaster, Michael Brook e Pino Daniele. E inoltre, il docu-film Craj premiato al Festival del Cinema di Venezia nel 2005, i fortunati romanzi Metti il diavolo a ballare e “L’attentissima”. Teresa De Sio col suo ultimo disco “Puro Desiderio” porterà a Spilimbergo il suo mondo musicale e poetico intimo.

Largo spazio sarà dato inoltre sabato 3 ottobre alla competizione del Premio Alberto Cesa, rivolto ai nuovi talenti della world music, che vanta per l’artista vincitore una significativa dotazione grazie al Nuovo Imaie, per la realizzazione di una tournée. In gara il triestino  Bratiska, i toscani Calimani, Carlo Pestelli dal Piemonte, la Little Train Band dal Veneto, i Mesudì dal Lazio, i lombardi Musica Spiccia, i Politikos – gruppo italo greco – e i Violoncelli Itineranti featuring Ana Pilat, connubio musicale italo croato e sloveno. Anticipa questa prima selezione Silvio Orlandi che, alle 20.30, per l’appuntamento “La ghironda di Michèle”, dedicherà un omaggio alla  grande ghirondista Michèle Fromentau, recentemente scomparsa, esibendosi su una stupenda ghironda del Berry che proprio l’artista francese scelse perché fosse regalata a Spilimbergo in occasione del  gemellaggio tra la cittadina del mosaico e la città di  La Châtre. Un dono  prezioso che Spilimbergo potrà ascoltare grazie alle sapienti mani di Silvio Orlando, un musicista che all’attività concertistica affianca quella di artigiano liutaio, costruttore di ghironde in particolare, e di insegnante di questo affascinante strumento che ci arriva direttamente dal  passato disperso nelle nebbie della tradizione.

Anche quest’anno Folkest ripropone “Parole e Musica” in cui dedica una due giorni di appuntamenti, sempre dal 3 ottobre, ricchi di incontri con produttori, musicisti e scrittori ma anche operatori dello spettacolo per analizzare il mondo della musica nei suoi vari ambiti. Nel Salone di Palazzo Tadea il 3 ottobre a partire dalle 16 incontro con Francesco Giunta e il suo Troppu Very Well, trent’anni di vita e musica rivisitati con Andrea Del Favero. A seguire I Beatles di Pirano con Slobodan Simič – Sime, Sergio Settomini e Fulvio Lacovich, un incontro che ripercorre la storia della scena rock a Pirano, nata anni ’50 e infine l’incontro con Alessandro D’Alessandro, organetto solista e coordinatore artistico dell’Orchestra Bottoni, il cui disco d’esordio è stato finalista al Premio Tenco 2015 e secondo miglior disco al Premio Loano 2014. 

Il 4 ottobre primo appuntamento, sempre a Palazzo Tadea, alle 11 con la presentazione di Diritti connessi e i diritti dei musicisti in tempo di COVID-19 a cura dell’Associazione Note Legali in cui si analizzano i diritti che tutelano attività che permettono la fruizione e la diffusione dell’opera musicale, chiamati diritti connessi, come i diritti di produzione fonografica, di produzione cinematografica, di emissione radiofonica e televisiva, nel contesto attuale. Nel pomeriggio alle 16,  presentazione con Nara Gavioli Costanzini e Maurizio Bettelli di Le scimmie e le donne rock a Modena pubblicato da Artestampa in cui si narra l’avventura della prima band tutta al femminile attiva dalla metà degli anni ‘60 fino al 1974. Appuntamento inoltre, alle 17 con  Ballando le parole  con Francesca Fedrizzi, counselor e tangoterapeuta e Matteo Sgobino, chitarrista e cantante, membro di varie formazioni in Friuli Venezia Giulia, tra le quali i Lune Troublante e i Mocambo Swing, per raccontare come il “linguaggio del Tango” può dare  la possibilità di entrare in una comunicazione  profonda con le persone colpite  da  afasia e del suo effetto terapeutico. Senza dimenticare l’incontro con Silvio Orlandi, insieme al direttore artistico di Folkest Andrea Del Favero e a Marco Salvadori alle 18, incentrato sulla grande ghirondista Michèle Fromentau, che come già anticipato, scelse per Spilimbergo la ghironda del Berry con cui si è esibito Silvio Orlandi per Folkest il 3 ottobre.

Dal 4 ottobre, al Teatro Miotto dalle 20.30, si susseguiranno inoltre tutta una serie di grandi artisti del folk: dal siciliano Francesco Giunta (in collaborazione con il festival Frattempi – i segni del tempo), i Suonno d’Ajere, splendidi vincitori del Premio Cesa nel 2019 e la Fanfara Station, trionfatori del Premio Parodi 2019, alla regina della musica della Sardegna, la direttrice artistica del Premio Parodi Elena Ledda, il 5 ottobre, – a Spilimbergo anche per condurre un seminario organizzato  in collaborazione con Associazione Musicale Gottardo Tomat ed Ecomuseo Lis Aganis nell’arco delle giornate del 3 e 4 ottobre – il cui concerto insieme a Mauro Palmas siglerà la chiusura della competizione Premio Cesa con la proclamazione del vincitore.

E.L.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top