mercoledì , 18 luglio 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » Volley Serie A1: altro grande successo per l’Igor Novara
Volley Serie A1: altro grande successo per l’Igor Novara

Volley Serie A1: altro grande successo per l’Igor Novara

Altra partita, altra vittoria per l’Igor Gorgonzola Novara che, alla seconda giornata del campionato femminile Samsung Gear Serie A1, mantiene il punteggio pieno e il primo posto in classifica vincendo con un convincente 3-0 contro il Metalleghe Montichiari. Eccetto che per il primo set, il risultato non è stato per nulla scontato, con molte azioni combattute, lievi distacchi nel punteggio compensati da altrettanti recuperi e nuovi sorpassi: le ragazze di Fenoglio hanno dovuto fare appello a tutte le loro energie e alla loro esperienza pallavolistica per portarsi a casa il risultato, in una partita che, già si sapeva, sarebbe stata bella tosta. Grande prova di Piccinini, la giocatrice con maggior esperienza, e di tutte le altre compagne, ma solo un nome richieggia ancora adesso nel PalaGeorge; il nome di colei che è diventata, già dopo poche azioni, l’avversaria da fermare, quella dalla palla pesante e dalla forte incisività, il sogno per i tifosi di Novara, l’incubo per i padroni di casa: Plak! Classe 1995 per 190 cm di altezza, Celeste Plak ha svolto una partita quasi perfetta, effettuando ben 21 punti (quasi un set intero), aggiudicandosi il titolo di top-scorer dell’incontro: forza, determinazione e anche un po’ di spensieratezza sono le caratteristiche principali di questa giovane olandese che sale in alto, attacca con tutta la potenza che ha e… nessuno la riesce a fermare!
Celeste è stata ovviamente la giocatrice più evidente, proprio per la sua grande incisività, ma non ha certo giocato e vinto da sola. Dietro di lei, spesso anche in penombra, altre sei ragazze si sono date da fare, ci hanno messo impegno e cuore, e anche un po’ di esperienza in più, e tutte insieme hanno lottato per aggiudicarsi anche questa partita. In poche parole, il Novara quest’anno appare come una squadra, una vera squadra unita.

L’incontro inizia con Plak in banda con Piccinini, Barun opposta a Dijkema, Chirichella e Bonifacio al centro e Sansonna libero. Barbieri, il coach di Montichiari, invece fa scendere in campo Malagurski opposta a Dalia, Efimienko e Gioli al centro, Busa e Nikolic in banda e Ruzzini libero.
Il primo set viene giocato dalle ragazze di Fenoglio con molta tranquillità e senza neanche troppa fatica nell’aggiudicarsi le azioni: dopo infatti un avvio punto a punto, con il primo break che vede le avversarie in vantaggio, Chirichella, Piccinini e Plak, in particolare, allungano, fino a chiudere il primo parziale 16-25.
Secondo e terzo set invece molto più avvincenti, con una lotta costante e continui sorpassi nel punteggio: le novaresi rimangono sempre concentrate, con quella sicurezza e complicità che aveva contraddistinto il loro gioco nella partita dello scorso week-end; pochi sono gli errori “pesanti” da loro commessi, molte le palle rigiocate e salvate prima che toccassero terra. Forse l’unico lieve black-out si è verificato nel terzo set quando il Montichiari, incoraggiato anche dal folto pubblico presente, si porta pericolosamente in vantaggio. Ma il sogno per la squadra di Barbieri di aggiudicarsi il set svanisce velocemente grazie alla grintosa Piccinini che, con tre punti consecutivi, scuote le compagne e dà una svolta all’andamento dell’incontro. Sul match-point di Novara, Fenoglio fa entrare Alberti, ex-giocatrice di Savino del Bene Scandicci: è proprio questa ragazza del 1993 che sigla l’ultimo punto, murando Busa.

Nella prossima giornata, il 30 ottobre, l’Igor scenderà in campo contro la Foppapedretti Bergamo, squadra nella quale la Piccinini ha militato per numerosi anni: sarà sicuramente una partita molto combattuta ed avvincente che entusiasmerà i tifosi presenti e che, in un certo senso, sarà un assaggio di questo lungo, e al momento ben promettente, campionato.

Metalleghe Montichiari – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (16-25, 26-28, 23-25)
Metalleghe Montichiari: Busa 12, Dalia 1, Domenighini ne, Efimienko 8, Boldini, Malagurski 14, Gravesteijn ne, Nikolic 5, Lualdi, Ruzzini (L), Gioli 4, Aquilino (L) ne. All. Barbieri.
Igor Gorgonzola Novara: Alberti 1, Cambi ne, Plak 21, D’Odorico, Donà, Pietersen, Bonifacio 10, Chirichella 3, Sansonna (L), Piccinini 14, Dijkema 2, Zannoni (L) ne, Barun 14. All. Fenoglio.

(foto Roberto Muliere)

Sonia Bosio

About Sonia Bosio

Sonia Bosio

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top