martedì , 19 Novembre 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » UN FIUME DI NOTE: DOMANI, MERCOLEDI’ 29 AGOSTO LA RASSEGNA MUSICALE ITINERANTE SI SPOSTA A SACILE
UN FIUME DI NOTE: DOMANI, MERCOLEDI’ 29 AGOSTO LA RASSEGNA MUSICALE ITINERANTE SI SPOSTA A SACILE

UN FIUME DI NOTE: DOMANI, MERCOLEDI’ 29 AGOSTO LA RASSEGNA MUSICALE ITINERANTE SI SPOSTA A SACILE

image_pdfimage_print

Un nuovo appuntamento con alcune delle migliori espressioni musicali della nostra regione per la ricca rassegna musicale Un Fiume di Note”, la kermesse in corso queste settimane che apre ufficialmente il cartellone degli eventi del neonato Distretto Regionale del Pianoforte “Musicæ”, il nuovo progetto culturale ideato dal direttore di Piano FVG Davide Fregona. Organizzato dall’Associazione “Amici della Musica A. Romagnoli” di Sacile, la kermesse musicale itinerante si sposta domani, mercoledì 29 agosto nellaChiesetta della Pietà di Sacile con il concerto “Il Cantiere dell’arte” (ore 20.45) in collaborazione con il Comune di Sacile e la Fondazione Luigi Bon. Musiche di Ludwig van Beethoven e Amadeus Mozart per la giovane e talentuosa ensemble di fiaticomposta da Gabriele Bressan, Nicola Zampis, Maria Benedetti, Sara Papinutti, Alessandro Bressan, Leonardo Calligaris, Nicola Fattori e Andrea Mancini diretta da Claudio Mansutti.

Il Cantiere dell’arte” è un progetto giovane e lungimirante nato all’interno della Fondazione Bon di Colugna. Un laboratorio ed ensemble musicale insieme ideato per valorizzare vari repertori musicali ed i migliori giovani talenti della regione, oltre che un cantiere come percorso di crescita individuale e collettiva, musicale e personale. L’Ensemble si è già esibito in festival come Emilia Romagna Festival, Carniarmonie, Nei Suoni dei Luoghi, Armonie in Corte. I suoi componenti si stanno specializzando nelle migliori accademie internazionali e nazionali come la Musik Akdemie di Basilea, l’École de Musique di Losanna, i Conservatori di Firenze e Trento, e collaborano con diverse orchestre come la Filarmonica di Lubiana, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali e altre ancora.

A dirigere l’ottetto di fiati il musicista di levatura internazionale Claudio Mansutti: da anni a capo della Fondazione Bon, si è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti presso Conservatorio “J. Tomadini” di Udine sotto la guida del M.A. Pecile e in seguito si è perfezionato con i maestri P. Borali (RAI Milano) e K.Leister (Berliner Philarmoniker). Ha vinto 5 Concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera, ha registrato per la RAI e l’ORF. È stato fondatore del Diapason Ensemble e dell’Orchestra Accademia Ars Musicae di Klagenfurt di cui è stato primo clarinetto. Tra le altre, si è esibito in veste di solista con Accademia Ars Musicae Orchestra, Zagreb Radio and Television Orchestra, Virtuosi di Praga, Salzburger Solisten, Vienna Mahler Orchestra, Budapest Chamber Orchestra, Moravian Philharmonic Orchestra, FVG Mitteleuropea Orchestra e in Cina con la Shenzhen Symphony Orchestra, la Qingdao Symphony Orchestra e la Hangzhou Philharmonic Orchestra. Ha diretto i Solisti di Sofia e diverse compagini del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra della Radio Televisione di Lubiana e collabora con l’Ensemble d’archi dei Berliner. Ha, inoltre, fondato L’Ensemble Variabile, gruppo di musicisti di alto livello a formazione variabile al fine di eseguire un repertorio cameristico più ampio possibile con cui si è esibito a Napoli, Roma, Madrid e diversi centri della Spagna, in Francia, in Austria, in Slovenia, in Repubblica Ceca, Germania, Norvegia. Nel 2015 ha suonato in duo alla Carnagie Hall di New York.

Per la rassegna “Un Fiume di Note”, giovedì 30 agosto sarà la volta del giovane e talentuoso “Piccolo Coro Artemìa” protagonista del concerto “Voci nell’Aria”, un programma che regalerà un variegato repertorio di autori contemporanei e pop, proposti sia a cappella che con accompagnamento strumentale. La rassegna proseguirà fino al 9 settembre prossimo.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top