giovedì , 18 ottobre 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » Udinese: ottava sconfitta di fila!
Udinese: ottava sconfitta di fila!
UDINE, ITALY - JANUARY 06: A general view before the Serie A match between Udinese Calcio v Atalanta BC at Stadio Friuli on January 6, 2016 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Udinese: ottava sconfitta di fila!

image_pdfimage_print

Salvezza e terzo posto, questi gli obiettivi di Udinese-Lazio nel primo posticipo della 31a giornata.

Dopo 7 sconfitte consecutive e l’incontro di sabato fra tifoserie, società e squadra ci si aspetta la prova d’orgoglio utile anche per rispondere alle vittorie odierne di Crotone e Verona che riducono a 6 i punti di vantaggi dei friulani rispetto al terz’ultimo posto, al fischio d’inizio della gara contro i capitolini.

Nei friulani rientra Lasagna che si presenta al tiro dopo 3 minuti, Strakosha para. Inizio incoraggiante dei bianconeri che tentano qualche interessante sortita offensiva: all’8’ va al tiro Larsen, ci arriva ancora il portiere ospite. Dopo i primi 10 minuti i primi applausi del pubblico che non smette di incitare i bianconeri. Al 13’ cross dalla destra di Larsen per la testa di Lasagna che porta in vantaggio l’Udinese e fa esplodere di un misto gioia e liberazione il Friuli. La Lazio dopo aver subito il gol non sta a guardare e pochi minuti più tardi si fa pericolosa con un tiro di Immobile, palla alta. Al 26’ pareggio Lazio: palla dalla sinistra per Milinkovic-Savic che trova Immobile pronto alla deviazione vincente. Proteste dei friulani per un possibile fallo ad inizio azione che Rocchi non ravvisa. Al 37’ raddoppio Lazio: palla per Luis Alberto che dalla sinistra fulmina Bizzarri per il vantaggio ospite.

Al 3’ della ripresa colpo di testa di Maxi Lopez, palla a lato. Lazio che però con il passare dei minuti sembra maggiormente in controllo del match. Al 13’ ancora Luis Alberto, palla alta. Poca Udinese nella ripresa, gli uomini di Oddo non riescono ad impensierire una Lazio che gioca anche a far calare il ritmo al match. Al 31’ punizione da fuori area di Lasagna: palla alle stelle. 3 minuti più tardi biancocelesti vicino al terzo gol con il tiro di Marusic viene salvato da Bizzarri. Al 44’ l’episodio che poteva dare un’altra storia al match: colpo di testa di Lasagna da pochi metri, palla fuori di un nulla. Al primo minuto tiro da fuori per la Lazio, palla a lato. Ultimo tentativi per De Paul e Balic, ma che non portano all’agognato pareggio.

E così, è ottava sconfitta di fila, con il pubblico che continua a tifare anche dopo il fischio finale in segno di vicinanza alla squadra.

Dispiaciuto per la sconfitta mister Oddo, ma soddisfatto per la prestazione dei suoi ragazzi certificata anche dagli applausi finali dei tifosi. Per il mister se queste saranno le prestazioni del futuro non ci saranno problemi nel fare punti da qui alla fine, magari iniziando dalla prossima gara, l’importantissimo scontro salvezza di sabato a Cagliari.

Vittoria importante invece per mister Inzaghi, non semplice considerato anche la gara di giovedì in Europa League. Successo utile anche per la classifica visti i passi falsi di giornata di Roma e Inter.

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top