mercoledì , 28 Settembre 2022
Notizie più calde //
Home » Attualità » TRIESTELOVESJAZZ: DOMANI, MERCOLEDì 20, ANGELO COMISSO E THE LAST COAT OF PINK al SARTORIO
TRIESTELOVESJAZZ: DOMANI, MERCOLEDì 20, ANGELO COMISSO E THE LAST COAT OF PINK al SARTORIO

TRIESTELOVESJAZZ: DOMANI, MERCOLEDì 20, ANGELO COMISSO E THE LAST COAT OF PINK al SARTORIO

TRIESTELOVESJAZZ

SEDICESIMA EDIZIONE

LUGLIO-SETTEMBRE 2022

The Last Coat of Pink

Promosso dal Comune di Trieste nell’ambito di “TriesteEstate” ed organizzato dalla Casa della Musica/Scuola di Musica55, la sedicesima edizione del Festival Internazionale TriesteLovesJazz si articola in ventitré appuntamenti nel periodo compreso tra i mesi di luglio e di settembre.

Nel programma non mancheranno l’appuntamento dedicato al Maestro Lelio Luttazzi, i premi Franco Russo e Jacopo Starini dedicati ai giovani musicisti ed il consueto e suggestivo concerto all’alba per pianoforte.

Il palco del Castello di San Giusto e quello del Parco del Museo Sartorio ospiteranno concerti con la partecipazione di protagonisti della scena del Jazz mondiale, di vari artisti italiani, europei ed extraeuropei di primo piano e musicisti della nostra città e della nostra area geografica che testimoniano, come in ogni edizione, l’alto profilo musicale e la vocazione internazionale del festival.

Gabriele Centis

Tutti i concerti sono ad entrata libera ad esaurimento dei posti.

Martedì 19 Luglio 2022

Parco di Villa Sartorio

Ore 21.00

Ingresso Libero

Glauco Venier “Quartetto Nuovo”

Violoncelli Itineranti

GLAUCO VENIER “QUARTETTO NUOVO”

Dopo più di vent’anni di collaborazione con la leggendaria cantante jazz inglese Norma Winstone e cinque dischi per la storica etichetta tedesca ECM, il friulano Glauco Venier si propone al pubblico con il suo nuovo gruppo formato da giovani musicisti di grande talento, tutti provenienti dalla stessa regione del leader. Un insieme di composizioni originali del pianista pensate per esaltare le singole personalità artistiche di questi solisti, di musiche composte dagli stessi membri del quartetto e un omaggio a Thelonious Monk a quarant’anni dalla sua scomparsa.

Mirko Cisilino: Tromba, Corno, Trombone

Glauco Venier: Pianoforte

Alessio Zoratto: Contrabbasso

Marco D’Orlando: Batteria

VIOLONCELLI ITINERANTI

L’ensemble formato da tre violoncelli e voce propone un repertorio ampio e variegato che comprende brani originali, di carattere jazzistico e folk rivisitati in chiave cameristica. La musica dei Violoncelli Itineranti è permeata dalla costante ricerca di nuove possibilità tecniche e timbriche che, intessute alla voce di Andrejka, creano una sonorità importante e raffinata. Nate nel 2016, si esibiscono regolarmente in Slovenia, Italia e Croazia; nel 2019 hanno pubblicato il loro primo album “Sonce ljubo” rivisitando brani della tradizione popolare italiana, slovena e istriana in collaborazione con un coro sloveno e finanziato dal Ministero Sloveno, nel 2020 si sono classificate seconde al Premio Alberto Cesa promosso dal Folkest e l’anno scorso si sono distinte al Miela Music Contest per la «migliore produzione musicale, rappresentando il momento più interessante, originale e coinvolgente».

Andrejka Možina: Voce, Violoncello

Irene Ferro Casagrande: Violoncello

Carla Scandura: Violoncello

Mercoledì 20 Luglio 2022

Parco di Villa Sartorio

Ore 21.00

Ingresso Libero

The Last Coat of Pink

Angelo Comisso

THE LAST COAT OF PINK

Kathya West e Danilo Gallo, con l’aggiunta del pianoforte di Alberto Dipace, affondano le mani nel repertorio di un autentico monumento della musica inglese: i Pink Floyd, dei quali The Last Coat of Pink offre una selezione di rivisitazioni “da camera”, principalmente tratte dal monumentale “The Wall” del 1979, ma anche da altri capolavori, “The Dark Side of The Moon”, “Wish You Were Here” e “A Momentary Lapse of Reason”. L’atmosfera che si respira è di estrema eleganza con la voce di Kathya alle prese con pagine di musica scritte originariamente per tessiture ben più ingombranti e ricche orchestrazioni ma che in questa dimensione cameristica regalano sensazioni e suggestioni piacevoli ed inaspettate grazie al fatto di diventare subito riconoscibili e riconducibili alle versioni della band inglese con le quali è straordinario metterle a confronto.

Kathya West: Voce

Danilo Gallo: Contrabbasso

Alberto Dipace: Pianoforte

ANGELO COMISSO

Pianista, compositore e arrangiatore dallo stile appassionato e dalla personalità senza compromessi. Angelo Comisso svolge da anni un’intensa attività concertistica a livello internazionale. Con i suoi Piano-solo crea un percorso musicale di contaminazione fra la musica colta-contemporanea, il jazz di marchio europeo e l’improvvisazione totale.

Ottenuta la maturità artistica presso il Liceo Musicale annesso al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia si diploma in pianoforte classico presso lo stesso conservatorio nel 1992. Pur approfondendo la sua formazione classica ottenendo anche il compimento medio in composizione Angelo Comisso mostra interesse per la musica jazz fin da giovanissimo sotto la guida del padre trombettista jazz intraprendendo dall’età di quindici anni un percorso professionale che lo porta a suonare a fianco di musicisti di levatura internazionale come Gianluigi Trovesi, Roberto Ottaviano, Gianni Basso e Dusko Gojkovic. È spesso invitato ad eseguire la sua musica in varie trasmissioni televisive e radiofoniche italiane ed europee (RAI, RTS, BBC, WDR, NDR, Al Jazeera, TV Slo1, TeleCapodistria), sia in solo che in ensemble. Si è esibito in molti importanti Festival jazz in tutta Europa e fuori, collabora con musicisti di fama internazionale quali Gianluigi Trovesi, Gianni Basso, Francesco Bearzatti, Michel Godard, Kyle Gregory, David Jarh, Roberto Ottaviano, Evan Parker, Dhafer Youssef, Gilad Atzmon, Markus Stockhausen, Arild Andersen. Collabora con il sassofonista Francesco Bearzatti: nel 2015 è uscito il loro primo album in duo per l’etichetta Blue Serge Label. Dal 2003 suona stabilmente con il trombettista e compositore tedesco Markus Stockhausen. Insieme suonano in duo e/o in trio con Christian Thomé alla batteria (Lichtblick Trio). Durante la sua permanenza negli Stati Uniti ha lavorato come pianista per la Walt Disney ad Orlando, Florida. È attivo anche nell’ambito della musica contemporanea essendo membro del Laboratorio Nova Musica di Venezia. Nell’ambito dell’insegnamento Angelo Comisso ha lavorato come responsabile delle Music Actvity presso il Collegio del Mondo Unito di Trieste e come docente presso il Summe JAzz Workshop di Veneto JAzz a Nassano del Grappa.

Angelo Comisso: Pianoforte

  Giovedì 21 Luglio 2022

Parco di Villa Sartorio

Ore 21.00

Ingresso Libero

Maurilio Balzanelli

Mombao

MAURILIO BALZANELLI “PULS-E”

“Puls-e” è il primo progetto da solista del percussionista Maurilio Balzanelli. Dopo numerose collaborazioni con musicisti del mondo del Jazz, l’ultima in ordine di tempo con il Maestro Mauro Ottolini nella realizzazione del cd “Sea Shell musica per conchiglie”, presentato ad Umbria Jazz, Balzanelli ha realizzato un proprio manifesto utilizzando percussioni e percussioni armoniche per raccontare le pulsazioni (da qui il nome del disco) di un viaggio interiore e fisico attraverso i ritmi africani ed etnici che da sempre hanno caratterizzato la sua musica.

Maurilio Balzanelli: Percussioni

 MOMBAO
Mombao è un duo composto da Damon Arabsolgar (Iran/Italia/Germania, cantante e frontman della band Pashmak) ai sintetizzatori e Anselmo Luisi (triestino, batterista e percussionista di diverse band con cui ha suonato in Europa e in Cina) alla batteria. Quello che suonano è un genere indefinibile, nelle loro performance ogni momento, ogni armonia, ogni sviluppo ritmico e melodico è inaspettato, una sorta di dadaismo musicale che con libera creatività si muove tra suoni elettronici, il rock e il jazz. Hanno suonato in Italia, Croazia, Serbia, Bosnia Erzegovina, Kosovo, e in Marocco (dove hanno avuto l’onore di suonare assieme al maallem Abdellah Boulkhair El Gourd). Hanno partecipato alla scorsa edizione del talent tv “X factor”, nella squadra di Mika.

Ai Mombao piace scoprire nuove rotte in territori poco battuti. Oltre a diversi tour in Italia (Jazz MI, il Solito festival Ferrara, FarOut Festival, Arcellabella, Trieste Estate, Torrione Jazz Club Ferrara, ecc), e due tour in Germania, i Mombao hanno portato la loro musica nei Balcani (Slovenia, Croazia, Serbia, Kosovo, Bosnia), e in Marocco (tour organizzato dall’American Language Center grazie alla collaborazione con Victor Herrero, chitarrista di Vinicio Capossela e Josephine Foster). Sono stati selezionati tra le band vincitrici della “Call Artisti 2020” da Italia Music Export – SIAE.

Hanno pubblicato un EP e due singoli, hanno all’attivo quattro residenze artistiche (Ateliersi Bologna, BRACT – Elba del Vicino, Fienile Fluò Bologna, Metaforte Jesolo) e sono stati selezionati per la residenza Milano Mediterranea che si è tenuta in primavera 2021 fra gli spazi del quartiere Giambellino e quelli di BASE Milano, in cui hanno incominciato a sviluppare, insieme a Kokoshka Revival, delle tecnologie di interazione audio-video tramite le camere “Kinect” da usare come visuals interattivi durante le loro performance.

Hanno composto e registrato la colonna sonora de “Gli Indocili”, documentario di Ana Shametaj sulla compagnia di teatro sperimentale Teatro Valdoca, prodotto da RAI Cinema e UBU libri. Il documentario è stato vincitore del premio Asolo Film Festival ed è stato presentato al Locarno Film Festival, Trieste Film Festival e al FIFA di Montreal. Al di fuori di Mombao, nel corso della loro decennale carriera hanno collaborato con altri progetti che li hanno portati a suonare su alcuni dei più importanti palchi italiani (TPO, Carroponte, Teatro Nazionale Milano, Auditorium parco della musica Roma, Auditorium Milano, Teatro Duse Bologna, OGR Torino etc) ed europei (Germania, Olanda, Francia, Spagna, Svizzera, UK, Rep Ceca, Polonia, Belgio), oltre a Russia e Cina. Negli anni hanno registrato 4 EP, 6 LP e svariati singoli (Pashmak, Loosebites, Luci della Centrale Elettrica).

Durante il 2020 hanno rilasciato due singoli, Essaiere e Fresh Silk, “Mombao live in RUST”, un mini-documentario che racconta di come abbiano deciso di continuare a suonare in un videogioco nonostante il lockdown li avesse separati in città diverse, “Il punto del corpo che non pensa” un documentario su un tour in Slovenia e sono stati indicati come una delle “realtà da tenere d’occhio” secondo Rockit oltre ad essere nella lineup del MI AMI “che avrebbe dovuto essere”. Ad inizio 2021 collaborano con l’associazione culturale Milano Mediterranea, un centro d’arte partecipata post-coloniale che parla le lingue del Mediterraneo, coinvolgendo i cittadini attraverso residenze artistiche partecipate, un laboratorio permanente rivolto ai giovani, un comitato di quartiere che affianchi MM nella selezione dei progetti di residenza e programmazione culturale.

Damon Arabsolgar: Voce, Sintetizzatori

 Anselmo Luisi: Batteria, Voce

Venerdì 22 Luglio 2022

Parco di Villa Sartorio

Ore 21.00

Ingresso Libero

Nocturnal Four

Denis Beganovic Trio

 ORE 21:

DENIS BEGANOVIC TRIO

Denis Beganovic, vero virtuoso del suo strumento, ha scelto la particolare formula del trio con contrabbasso e chitarra, per proporre nei concerti live il suo progetto musicale. Questa formazione gli ha permesso di valorizzare al massimo le sue composizioni ottenendo un suono unico e riconoscibile. Del trio fanno parte l’eccezionale Peter Smrdel al contrabbasso e l’originalissimo Mario Babojelič alla chitarra classica.

Denis Beganovic: Trombone

Mario Babojelič: Chitarra

Peter Smrdel: Contrabbasso


NOCTURNAL FOUR

Il chitarrista croato Ratko Zjaca, riunisce intorno a sé una band internazionale di alto livello, con il sassofonista italiano Stefano Bedetti, l’organista sloveno Renato Chicco, e un’icona della batteria contemporanea come l’americano John Riley. L’entusiasmo, la passione, l’intensità e il calore sono le caratteristiche di ogni loro esibizione dal vivo, che propone un programma stimolante e divertente di composizioni originali e standard.

John Bernard Riley è un batterista ed educatore jazz americano. Ha suonato con Woody Herman, Stan Getz, Milt Jackson, Miles Davis, Dizzy Gillespie, John Scofield, Bob Mintzer, Gary Peacock, Mike Stern, Joe Lovano, Franck Amsallem, la Vanguard Jazz Orchestra, la Carnegie Hall Jazz Band, John Patitucci e Bob Berg

Ratko Zjaca: Chitarra

Renato Chicco: Hammond

Stefano Bedetti: Sax

John Riley: Batteria

Domenica 7 Agosto 2022

Molo Audace

Ore 04.50

Ingresso Libero

Concerto all’alba

Giulio Scaramella

CONCERTO ALL’ALBA

Il consueto concerto all’alba, il passaggio dal buio alla luce in musica, torna sul Molo Audace con Giulio Scaramella. Diplomato con il massimo dei voti e la lode al conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, si è perfezionato presso la prestigiosa scuola biennale di musica da camera del Trio di Parma ed ha conseguito, sempre al Conservatorio Tartini, la laurea in interpretazione jazz.

Giulio Scaramella: Pianoforte
 Venerdì 2 Settembre 2022

Sala Luttazzi

Ore 19.00

Premio Franco Russo

 PORTO VECCHIO – MAGAZZINO 26 – SALA LUTTAZZI RASSEGNA “UNA LUCE SEMPRE ACCESA”
PREMIO FRANCO RUSSO

Appuntamento annuale del premio “Franco Russo” indetto dalla moglie Silvia in ricordo del musicista triestino per sostenere alcuni giovani artisti scelti per il loro talento e per l’impegno, che si stanno distinguendo nell’ambito del jazz regionale e nazionale. Il vincitore di questa edizione del premio è il trombettista Luca Bellodi, studente del dipartimento jazz del conservatorio Tartini. Si esibirà sul palco della Sala Luttazzi con il suo gruppo.

 Sabato 3 Settembre 2022

Sala Luttazzi

Ore 19.00

Premio Jacopo Starini

PORTO VECCHIO – MAGAZZINO 26 – SALA LUTTAZZI RASSEGNA “UNA LUCE SEMPRE ACCESA”
PREMIO JACOPO STARINI

Jacopo Starini amava la musica. La sua famiglia ha deciso di ricordarlo premiando giovani musicisti che si stanno particolarmente distinguendo per personalità e sensibilità musicale. La seconda edizione vede premiato il batterista Francesco Vattovaz.

RIEPILOGO EVENTI:

 

5 LUGLIO: “SERATA LUTTAZZI” NICO GORI SWING QUARTET, SPAKKAZUCK Castello di San Giusto

7 LUGLIO: DENIS BEGANOVIC TRIO, EMANUELE GRAFITTI TRIO, SPAKKAZUCK Sartorio

9 LUGLIO: FABIO JEGHER QUINTET Biblioteca Quarantotti Gambini

11 LUGLIO: TSLOVESJAZZTRIO, EMSI Sartorio

12 LUGLIO: CASTELLI-PONCHIROLI, MATJA DEDIC Sartorio

13 LUGLIO: HORACIO HERNANDEZ San Giusto

16 LUGLIO: JOHN SCOFIELD San Giusto

19 LUGLIO: GLAUCO VENIER, VIOLONCELLI ITINERANTI Sartorio

20 LUGLIO: THE LAST COAT OF PINK, ANGELO COMISSO Sartorio

21 LUGLIO: MAURILIO BALZANELLI, MOMBAO Sartorio

22 LUGLIO: NOCTURNAL FOUR, DENIS BEGANOVIC TRIO Sartorio

7 AGOSTO: “CONCERTO ALL’ALBA” GIULIO SCARAMELLA Molo Audace

2 SETTEMBRE: “PREMIO FRANCO RUSSO” Sala Luttazzi (“Una luce sempre accesa”)

3 SETTEMBRE: “PREMIO JACOPO STARINI” Sala Luttazzi (“Una luce sempre accesa”)

 

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top