lunedì , 26 Ottobre 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » TRIESTE: Giovedì 1 ottobre alle 20:30 al via la nuova stagione della Contrada al Teatro Orazio Bobbio
TRIESTE: Giovedì 1 ottobre alle 20:30 al via la nuova stagione della Contrada al Teatro Orazio Bobbio

TRIESTE: Giovedì 1 ottobre alle 20:30 al via la nuova stagione della Contrada al Teatro Orazio Bobbio

image_pdfimage_print

Debutta giovedì 1 ottobre, alle 20.30, al Teatro Orazio Bobbio, una nuova produzione della Contrada unica nel suo genere, un’anteprima assoluta che proseguirà le repliche per un mese intero: Ottantena. Stand Up Comedy Show per Signora e mascherina. Si tratta della prima Stand-Up Comedy di un’attrice teatrale di lunghissimo corso, la mitica Ariella Reggio, questa volta sul palco insieme all’eclettico Anselmo Luisi che la accompagna sulle parole del testo scritto da Davide Calabrese, membro degli Oblivion, che ne cura anche la regia. 

Marzo 2020: un nemico pericoloso e contagioso scardina le certezze della scienza e ci costringe a “mettere a fuoco la vita” all’interno di una prigione necessaria chiamata Quarantena.  Un momento ancora più difficile per tutti coloro i quali, per mere questioni anagrafiche, sono diventati improvvisamente l’obiettivo più sensibile e, agli occhi del mondo, la rappresentazione stessa della fragilità. 

In questo scenario quasi apocalittico, un’attrice con qualche anno sulla carta d’identità, ma pochissimi nell’animo, rinuncia alla solitudine e decide di passare il periodo di contumacia assieme al compagno di sempre: il Teatro.

Trasformando il soggiorno di casa in un palcoscenico, combinando in maniera improbabile Shakespeare, i Monty Python e la sua amata Debegnac ai fatti di più stretta attualità, Ariella Reggio ci trascina all’interno del suo personalissimo Show e, come da tradizione, mostra tutta sé stessa, armata soltanto di un’asta e un microfono. 

A fare da contraltare, un bizzarro musicista, Anselmo Luisi, che definire stravagante è poco: un cantante, un batterista o meglio uno schiaffeggiatore seriale, abile nel percuotere a tempo di musica qualsiasi oggetto, dalle mascherine alle bottiglie di Amuchina, dai guanti monouso alla propria faccia.

«L’idea che secondo me colpisce – spiega l’ideatore e il regista dello spettacolo Davide Calabrese – è il fatto di vedere una donna di più di 80 anni raccontare e raccontarsi che “si può fare”, ossia si può uscire e anche andare a teatro. Naturalmente con le giuste precauzioni: mascherina, igienizzante e la garanzia di uno spazio, in questo caso un teatro, opportunamente sanificato. Inoltre, in questa nostra Ottantena, l’idea dello stand-up si capovolge: sarà proprio un’attrice come Ariella Reggio, un’artista affermata e già riconosciuta a livello nazionale (e non solo), a misurarsi con un monologo, irriverente, inaspettato e a tratti scorretto».

“Ottantena” ripercorre in poco più di un’ora quasi quattro mesi di solitudine forzata, tra canzoni (tra cui per la prima volta la versione tradotta in italiano di “Galaxy Song” dei Monty Python nel celebre film “Il senso della vita”), monologhi, telefonate improbabili e dialoghi al limite dell’assurdo, cercando il lato più spensierato di un periodo che ha destabilizzato il mondo intero.

Un inno alla gioia bizzarro e stravagante, che ci ricorda ancora una volta che il Teatro è davvero “…la zona franca della vita”.

Lo spettacolo andrà in scena tutti i giorni dal primo di ottobre al primo di novembre: serali 20.30, martedì e domeniche 16.30, lunedì riposo. Prenotazioni e prevendite presso le biglietterie del Teatro Bobbio e del Ticketpoint. Per tutta la durata delle repliche prosegue anche la Campagna Abbonamenti 2020/2021 della Contrada. Informazioni: 040.948471contrada@contrada.itwww.contrada.it

E.L.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top