domenica , 18 Agosto 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » Sabato 15 marzo: Sonia Bergamasco diventa Karenina al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Sabato 15 marzo: Sonia Bergamasco diventa Karenina al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

image_pdfimage_print

Sabato 15 marzo, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, alle ore 20.45, andrà in scena Karenina. Prove aperte d’infelicità, di Emanuele Trevi e Sonia Bergamasco, dal testo di Lev Tolstòj. In scena, Sonia Bergamasco come voce recitante e al pianoforte, diretta dal regista Giuseppe Bertolucci in una produzione Teatro Franco Parenti. Lo spettacolo – proposto fuori abbonamento, per la sezione «Crossover Letteratura e Teatro» – prevede che il pubblico assista sul palcoscenico, assieme all’attrice. Per questo potrà essere seguito al massimo da 150 spettatori.

Anna prima di diventare Karenina. Karenina prima di incontrare Tolstoj. Lo spettacolo non è un adattamento teatrale del capolavoro russo, ma un’esplorazione avvincente alla scoperta di una Anna primigenia, personaggio alla ricerca del suo autore, dagli appunti iniziali alla prima pubblicazione dell’opera nel 1877. Dice il regista, Giuseppe Bertolucci: «Un pianoforte, un’attrice, le note di Tchaikovsky, le parole di Tolstoj. Emanuele Trevi e Sonia Bergamasco si sono messi a giocare attorno a questi elementi primari con la leggerezza e l’innocenza (e la sapienza) di due bambini sulla spiaggia e hanno costruito un bellissimo castello di sabbia, fragile e intenso, al quale mi sono avvicinato facendo attenzione a non rovinare quella piccola meraviglia. La marea della messa in scena è salita, le onde hanno coperto tutto, ma miracolosamente il castello è rimasto in piedi: la voce e il corpo di Sonia hanno costruito fondamenta e mura impalpabili e indistruttibili, cementate da un talento raro, verso il quale mi sento di provare prima ancora che ammirazione una sorta di stupore, venato di riconoscenza e di gratitudine, come avviene quando ricevi un dono». Per questa «Karenina» Sonia Bergamasco ha vinto il Premio della Associazione Nazionale dei Critici di Teatro 2012 come migliore attrice.

A fine spettacolo ci sarà la presentazione del libro «Karenina» di Sonia Bergamasco e Emanuele Trevi, Editori Internazionali Riuniti (2014), con una introduzione di Rosanna Giaquinta, docente di Lingua e letteratura russa, Università di Udine. Se Sonia Bergamasco ed Emanuele Trevi non avessero deciso di farne un libro, probabilmente di questo prezioso testo nessuno sarebbe venuto a conoscenza. Sarebbe rimasto vivo, certo, il meraviglioso spettacolo teatrale scritto da entrambi, dall’omonimo titolo, che Sonia ha portato in scena in Italia e in Russia: interpretazione inedita e quanto mai suggestiva di un’Anna Karenina non solo tormentata, ma anche distrutta nel vero senso della parola, un corpo che sembra smembrarsi nel tentativo di arrivare a comprendere il nucleo del suo dolore, interrogando il proprio padre creativo, Tolstòj, del quale si fa voce, in un continuo gioco di specchi tra lo scrittore in cerca d’ispirazione e il suo personaggio in cerca d’autore. Ma il testo contenuto in questo volume non è il copione teatrale, del quale comunque possiamo seguire le tracce. È qualcosa di più ampio. È la storia dell’incontro fortunato tra Sonia, Emanuele e Giuseppe Bertolucci; il ricordo emozionante del grande regista che ha scelto di dedicare al teatro anche gli ultimi giorni della sua vita; il risultato di una serie di ossessioni artistiche, di buffe coincidenze, un libro trovato su una bancarella, un pianoforte che prende il posto di un attore sulla scena e persino un fantasma…

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top