mercoledì , 21 novembre 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » Residenze d’artista in Friuli Venezia Giulia, presentati i progetti
Residenze d’artista in Friuli Venezia Giulia, presentati i progetti

Residenze d’artista in Friuli Venezia Giulia, presentati i progetti

image_pdfimage_print

Sono stati presentati a Udine i tre progetti di residenze artistiche del Friuli Venezia Giulia. Questo nuovo e articolato sistema delle performing Arts coinvolge e mette in relazione trasversale nel territorio il teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia di Udine che inaugura il secondo triennio di attività del progetto dialoghi_ residenze delle Arti performative a Villa Manin, a. Artisti associati di Gorizia Artefici ResidenzeCreativeFVG e la contrada teatro stabile di Trieste con UFO-residenze non identificate.

I 3 progetti presentati sono i vincitori del bando promosso prima dell’estate dalla regione, Tre residenze per tre diversi luoghi del Friuli Venezia Giulia. Per quanto riguarda Dialoghi – ha spiegato Alberto Bevilacqua presidente del CSS, il Concept pone al centro dell’attenzione una relazione aperta e un confronto tra artisti e territorio, diverse culture, arte e forme espressive, un laboratorio dove sperimentare e ibridare linguaggi, circuiti creativi, inedite interconnessioni in modo da sperimentare e implementare processi e percorsi creativi.
Tra gli artisti che daranno vita alle 10 residenze in programma già dallo scorso settembre fino alla fine di dicembre, vanno segnalati gli inglesi Steel house, i drammaturghi Lucia Calamaro e Claudius Lunstedt, il musicista Theo Teardo gli emergenti Ksenjia Martinovich, Francesco Collavino, Martina Badiluzzi.

A. ArtistiAssociati ha partecipato al bando residenze con urgenza la necessità nate dal grande successo e dalla partecipazione registrata nell’edizione 2017 di Nid Platform gestita dall’ impresa di produzione goriziana e svoltasi nell’ ottobre scorso a Gorizia.
L’esperienza collegato molto il territorio la proposta culturale in uno scambio e di partecipazione che si è tradotto in una ricaduta incredibile Punto in questo modo le residenze sonno l’ideale prosecuzione di un lavoro sul di un lavoro capillare sul territorio e quindi sono state fondate su una colla stimolando gli artisti con tre tematiche adolescenza il territorio la drammaturgia contemporanea punto una residenza è stata affidata su invito si è deciso di scegliere fra gli artisti di Nid platform per dare spazio alla danza aurorale. Artefici darà voce a Silvia Gribaudi per il teatro aurorale con “Graces”, la compagnia i Pesci di Avellino con “Supernova” compagnia Figli Maschi di Bergamo con “InduRiti” compagnia Le Brugole & Co di Milano con “Lungs” compagnia fiera scena di Gorizia “Agé. Storie vecchie”.
La Contrada invece porta avanti un progetto di ricerca artistica ideato dalla regista, attrice drammaturga Marceli Serli cui peculiarità è quella di esplorare il rapporto tra scienza, arte e cultura, portando gli artisti all’interno degli edifici e degli spazi di realtà importanti come l’università di Trieste, Sissa, Museo storico e Parco del Castello di Miramare, Trieste contemporanea, e l’Asuits. Spazi non convenzionali, non convenzionalmente dedicati alle arti performative che diventano invece punto di incontro e di scambio tra artisti e cittadini un Atelier aperto a tutti punto Tra gli artisti coinvolti si possono ricordare Michele Spanghero, Balletto Civile, Marco Di Stefano, Chiara Boscaro, i DeltaProcess e molti altri.

About Maria Teresa Ruotolo

Nata a Udine nel 1970 vive a Grado. Giornalista Pubblicista dal 2004; Laurea in Scienze Politiche indirizzo politico sociale collaborazione varie: con il Consorzio Agenti Immobiliari per la redazione dell’editoriale di Corriere Casa Nord Est; con Gruppo Sirio per la redazione di articoli pubblicati sul periodico Business Point e altre varie collaborazioni per la redazione di articoli di attualità e politica.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top