domenica , 8 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » REPLICHE AL TEATRO BOBBIO FINO AL 31 OTTOBRE DI SISSI A MIRAMAR CON ALESSANDRO FULLIN

REPLICHE AL TEATRO BOBBIO FINO AL 31 OTTOBRE DI SISSI A MIRAMAR CON ALESSANDRO FULLIN

image_pdfimage_print

sissiCon questa inedita opera teatrale, Sissi a Miramar, il castello di Miramare diventa teatro di una vicenda storicamente impossibile ma assolutamente esilarante. Alessandro Marinuzzi adatta per le scene e dirige il testo di Alessandro Fullin che riporta a Miramare la sua legittima proprietaria, Carlotta del Belgio; una Carlotta assolutamente sui generis, che deve fare i conti con la crisi economica e i costi di SISSI05mantenimento di un castello vero e proprio, aperto alle visite turistiche e invaso da onnipresenti stormi di piccioni. Rimasta vedova con una sola domestica al seguito, Carlotta è ormai una donna senza peli sulla lingua, che non si ricorda quasi i tempi in cui era Imperatrice del Messico. Facile immaginare la sua sorpresa quando si ritrova di fronte a Sissi, la cugina Imperatrice d’Austria, che credeva assassinata in Svizzera. Un assassinio falso, come spiegherà Sissi, creato appositamente per liberarsi dagli obblighi e dalla noia della vita di corte. Le due donne si vedono costrette alla convivenza in castello, con le visite del medico come unico contatto con la realtà, finché un giorno un giovane patriota, Guglielmo Oberdan, non si introduce nella loro dimora.

Un racconto pieno di colpi di scena che sa essere irriverente e pungente al punto giusto, raccontando in un modo indiscutibilmente originale quelle persone che sono ormai entrate nella memoria della città e del territorio, che ancora oggi sente una forte appartenenza alle tradizioni Austriache.

“Sissi a Miramar” è una divertente Operetta senza Musica, una commedia in dialetto triestino, un libro esilarante e irriverente che fa rivivere i Miti di ieri e di oggi del capoluogo giuliano.

Sissi a Miramar è un divertente affresco di Trieste, raccontato nella sua lingua, che Fullin per la prima volta affronta da autore, ma che parla fin dall’infanzia. Trieste con i suoi punti di forza e con le sue location caratteristiche, con i suoi vizi e le sue virtù, fa da sfondo ad una storia appassionante e fresca, che si fonda su un tempo fuori dal tempo, con un anacronismo bizzarro e sornione, che offre l’impressione di trovare i personaggi, storicamente lontani, immersi nella realtà quotidiana della città

 

 

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top