venerdì , 21 Febbraio 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » Polinote Music Room, Pordenone lunedì 27 gennaio, ore 21, laboratorio con Francesca Bertazzo
Polinote Music Room, Pordenone lunedì 27 gennaio, ore 21, laboratorio con Francesca Bertazzo
foto Mauro Sguotto

Polinote Music Room, Pordenone lunedì 27 gennaio, ore 21, laboratorio con Francesca Bertazzo

image_pdfimage_print

Dopo il felice avvio nel 2019, prosegue anche nel 2020 Polinote Music Room, progetto che crea comunità e condivisione attorno alla musica e che ha attirato a Pordenone studenti, giovani musicisti, appassionati provenienti anche dal Veneto, dall’udinese e Trieste. Lunedì 27 gennaio alle 21in Vicolo Chiuso 5 a Pordenone
 (laterale di Corso Vittorio Emanuele a tenere il laboratorio gratuito “Jazz singing: tecniche di approccio agli standard” sarà la cantante e chitarrista Francesca Bertazzo, segnalata tra i nuovi migliori talenti nel referendum 2003 della rivista Musica Jazz.
Il laboratorio è aperto a tutti gli strumentisti, musicisti professionisti e non, allievi e appassionati.
Durante la serata si affronterà lo studio degli standard in generale, analizzando quindi il verso, il testo, la struttura. Verrà inoltre posta attenzione sull’aspetto armonico e sulle varie metodologie di approccio all’armonia (accordi, scale, leading tones, digital patterns), l’aspetto ritmico e le variazioni sul tema.
Francesca Bertazzo Hart, cantante e chitarrista, dopo il diploma in canto jazz all’istituto C.P.M. di Milano vive per 4 anni in America cantando in numerosi club collaborando con diverse formazioni: “Ronald Westray Ensemble” diretto dal trombonista di Wynton Marsalis, “Jason Lindner Big Band” che annovera tra il personale personaggi del calibro di Mark Turner, Antonio Hart e Greg Tardy, “Look and Live” gruppo gospel-jazz diretto dal sassofonista Richard D’Abreu. Tra i nomi coi quali ha lavorato anche Steve Kirby e Greg Williams (entrambi bassisti che hanno suonato con Elvin Jones). Bertazzo è artista versatile capace di creare un tutt’uno fra sperimentazioni vocali,improvvisazioni bebop e interpretazioni di standard americani. Negli ultimi anni ha lavorato con diversi musicisti italiani tra i quali: Ares Tavolazzi, Robert Bonisolo, Riccardo Zegna, Massimo Manzi, Massimo Chiarella, Riccardo Zegna, Bruno Cesselli, esibendosi in festival e rassegne jazz in Italia, Francia, Polonia, Svizzera, Austria, Germania e Lettonia, evidenziandosi soprattutto per la grande capacità di improvvisazione che ne fa di lei una delle più’ importanti cantanti scat italiane.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top