sabato , 22 settembre 2018
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Nel Giardino del Doge Manin A Villa Manin di Passariano il 15 e il 16 settembre ritorna il meglio del florovivaismo
Nel Giardino del Doge Manin A Villa Manin di Passariano il 15 e il 16 settembre  ritorna il meglio del florovivaismo

Nel Giardino del Doge Manin A Villa Manin di Passariano il 15 e il 16 settembre ritorna il meglio del florovivaismo

image_pdfimage_print

Forse non tutti lo sanno, ma gli alberi sono dotati di vista, tatto, olfatto, si addormentano, si svegliano, intessono relazioni d’amicizia e fanno sesso: parola di Daniele Zovi, tecnico forestale e autore di un bellissimo libro sull’argomento: “Alberi sapienti, antiche foreste” (Utet, 2018).

Chi non ne è ancora convinto e vuole farselo spiegare da uno che sugli alberi ci vive e coi rami ci parla — si chiama Pietro Maroè e lo ha raccontato nel libro “La timidezza delle chiome” (Rizzoli, 2017) — è invitato a Villa Manin sabato 15 e domenica 16 settembre: ci sarà anche Andrea Maroè, papà di Pietro e del tree-climbing in Italia e padre pure (se padre è colui che si prende cura) di tanti alberi monumentali sparsi un po’ in tutto il mondo. E anche Alessandro Peressotti e Giorgio Alberti, docenti universitari, che potranno rassicurare i presenti sul fatto che queste teorie sugli alberi non sono fantasie, mentre Monica Mazzolini, storica dell’arte e della

“Nel Giardino del doge Manin” – Villa Manin di Passariano 12/09/2015

fotografia, e Sara Alzetta, attrice, racconteranno come questi fratelli verdi hanno ispirato la fantasia di tanti artisti: poeti, fotografi, pittori. Il giornalista e direttore di Trieste Prima, Nicolò Giraldi, invece, testimonierà l’incontro con tanti alberi, non solo di fantasia.

Oltre a mille curiosità sugli alberi attenderanno i visitatori anche cento espositori di fiori e piante, il meglio del florovivaismo italiano e non solo, pronti a svelare i loro segreti per coltivare il benessere e vivere in armonia con la natura e con se stessi. E non mancheranno i prodotti tipici del territorio e un concerto all’ombra del cedro.

L’iniziativa, giunta ormai alla nona edizione, nasce sotto la regia dell’ERPAC, l’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, che per la quarta volta si è affidata al coordinamento della cooperativa sociale “Agricola Monte San Pantaleone”; gode del patrocinio della Città di Codroipo e del contributo della Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse.

Qui il programma completo: http://www.villamanin.it/le-nostre-proposte/eventi/GiardinodeldogemaninAutunno2018

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top