giovedì , 12 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » Magazzino 18 debutta a Roma, alla Sala Umberto

Magazzino 18 debutta a Roma, alla Sala Umberto

image_pdfimage_print

Disponibile il Libro “Magazzino 18”

Il libro, parte dei “Quaderni del Rossetti” contentente il CD con le musiche originali e tutti i testi, sarà disponibile da Dicembre presso la libreria del Teatro Rossetti di Trieste e in tutte le librerie convenzionate.

Il debutto dello spettacolo presso la Sala Umberto, Roma, dal 17 dicembre con repliche fino al 22. CON LO SPETTACOLO “MAGAZZINO 18″ CRISTICCHI RACCONTA IL DRAMMATICO ESODO DEGLI ITALIANI D’ISTRIA, FIUME E DALMAZIA ALL’INDOMANI DEL TRATTATO DI PACE DEL 19

Un successo travolgente quello di “MAGAZZINO 18”, spettacolo di e con Simone Cristicchi, che dopo un debutto strepitoso con sei serate al Politeama Rossetti di Trieste, si appresta ora a sbarcare nella capitale, alla Sala Umberto, per raccontare, da domani 17 dicembre a domenica 22, una delle pagine più drammatiche della storia d’Italia, quella dell’Esodo degli italiani in Istria.

Lo spettacolo capace di far commuovere, riflettere, ma anche discutere su quella che per molti è ancora una ferita aperta della nostra storia, arriverà a grande richiesta al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, il prossimo 7 aprile 2014, con inizio alle 21:00. I biglietti (prezzi da 17 a 28 euro più diritti di prevendita) per questo importante appuntamento sono già disponibili online su Ticketone.it, nei punti vendita Azalea Promotion e direttamente alla biglietteria del teatro. “Magazzino 18”, assieme agli altri spettacoli e concerti del calendario organizzato dal Teatrone e Azalea Promotion, in collaborazione con il comune di Udine, è inserito nel pacchetto “Music&Live” dell’Agenzia TurismoFVG, che permette a chi soggiorna in regione di poter ricevere in omaggio il biglietto per lo spettacolo (per informazioni www.musicandlive.it).

 

Al Porto Vecchio di Trieste c’è un “luogo della memoria” particolarmente toccante: il Magazzino 18. Racconta di una pagina dolorosa della storia d’Italia, di una vicenda del nostro Novecento complessa e mai abbastanza conosciuta. Ed è ancor più straziante perché la “memoria” è affidata non a un imponente monumento, ma a tante piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità. Sono perciò ancora più vive, emozionanti. Una sedia, accatastata assieme a molte altre porta un nome, una sigla, un numero e la scritta “Servizio Esodo”. Beni comuni nello scorrere di tante vite: interrotto dalla Storia, dall’esodo. Con il trattato di pace del 1947 l’Italia perdette vasti territori dell’Istria e della fascia costiera, e circa 300 mila persone scelsero di lasciare le loro terre natali destinate a non essere più italiane. Non è difficile immaginare quale fosse il loro stato d’animo, con quale sofferenza intere famiglie impacchettarono tutte le loro cose e si lasciarono alle spalle le loro città, le case, le radici. Davanti a loro difficoltà, povertà, insicurezza, spesso sospetto e tanta nostalgia: quella che pervade la canzone di Simone Cristicchi. Coadiuvato nella scrittura da Jan Bernas e diretto dalla mano esperta di Antonio Calenda, Cristicchi partirà proprio da quegli oggetti privati, ancora conservati al Porto di Trieste, per riportare alla luce ogni vita che vi si nasconde. Lo spettacolo di Udine sarà inoltre impreziosito dalla partecipazione della FVG Mitteleuropa Orchestra, diretta dal Maestro Valter Sivilotti.

Fra i prossimi appuntamenti del calendario di concerti e spettacoli del Teatro Nuovo Giovanni da Udine e Azalea Promotion, l’unica data italiana del “Colors in the Road Tour”, tournée mondiale della soprana lirica Tarja Turunen, ex voce solista dei Nightwish, in programma domenica 16 febbraio 2014.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top