venerdì , 22 febbraio 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » L’Igor Volley Novara si diverte e va a vincere
L’Igor Volley Novara si diverte e va a vincere

L’Igor Volley Novara si diverte e va a vincere

image_pdfimage_print

Serata positiva, quella di sabato,  per l’Igor Volley Novara che, dopo un’ora e mezza di gioco, si porta a casa 3 punti pieni, preziosi per la fase quasi conclusiva di questo campionato, nella 12ª giornata di ritorno contro la Nordmeccanica Piacenza.

A scendere in campo, tra le mura avversarie del PalaBanca, è una squadra tranquilla, serena, “riposata” sia dal punto di vista fisico che mentale, frutto anche del periodo di sospensione dello scorso weekend. Le novaresi giocano con sicurezza, osano, provano, mettono in atto schemi da manuale, e altrettanto spiazzanti per le piacentine; divertono gli spettatori ma, prima di tutto, si divertono. Fanno tutto con entusiasmo, con quell’apparente spensieratezza che vorremmo vedere più spesso a questo livello, con quella felicità che traspare dai loro volti e dai loro occhi, nonostante gli errori che comunque, inevitabilmente, ci sono.

Piacenza, a dispetto della condizione fisica non ottimale, data dai numerosi impegni di questo periodo, ultima fra tutti la Coppa Italia, non cede tanto facilmente: ha dei momenti di crisi, fatica a mettere giù la palla, non riesce a sfruttare al meglio le varie occasioni, ma comunque reagisce, si tiene attaccata all’Igor perché sa che, se la lasciano andar avanti nel punteggio, non la recuperano più. Piacenza ci prova, cercando di colmare anche l’assenza per infortunio dell’attaccante olandese Meijners, ma non ce la fa a strappare nemmeno un set all’uragano novarese.

Come formazione titolare Fenoglio sceglie, tra le molteplici soluzioni che ha a disposizione nella sua squadra, Fawcett opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Fabris e Malesevic in banda; ritorna Sansonna come libero, dopo un periodo di stop per problemi di vertigini, e in panchina, tra le altre pronte ad entrare, ci sono i “gioielli” Cruz e Bosetti. Piacenza scende in campo con Bianchini opposta, Ognjenovic alzatrice, Bauer e Belien centrali, Sorokaite e Marcon in banda e Leonardi libero.

L’inizio del primo set è piuttosto equilibrato, con Novara che deve prendere le misure e Piacenza che non riesce ad approfittarne per scappare e guadagnare punti sulle avversarie. Il set è molto combattuto, ma con il passare delle azioni si nota nelle padrone di casa una certa difficoltà a chiudere su primo attacco nella fase di cambio-palla; l’allenatore piacentino, Marco Gaspari, chiede alle sue ragazze di giocare palle semplici, piuttosto alte, ma questo non va a cambiare l’esito del set che se lo aggiudicano, meritatamente, le novaresi, complice anche la grande intesa delle due nazionali Signorile e Chirichella.

IGOR (1)Il secondo set lo fa da padrone l’Igor che gioca al meglio, con fluidità e serenità e senza sbagliare più di tanto. A Piacenza invece sembrano mancare quelle certezze che fino ad oggi erano presenti, ma soprattutto si nota in questa squadra un brutto calo, non solo dal punto di vista fisico, che apparirebbe a tutti normale, ma soprattutto mentale. Gaspari quindi decide di intervenire e di utilizzare un time-out per scuotere le ragazze, anche con un tono piuttosto brusco: le invita a cambiare strategia, a trovare soluzioni diverse dall’attacco se l’alzata non è perfetta, ma soprattutto le sprona a reagire, a pazientare in caso di errore e a dimostrare a tutti il loro valore. E questo sembra servire, tanto che le piacentine rimontano, lottano punto a punto e annullano ben quattro set-point alle novaresi. Un attacco spettacolo di Fabris manda in fumo i loro sforzi, ma potrebbe essere di buon auspicio per il set successivo.

Potrebbe… ma così non è stato: Piacenza continua a faticare in tutto, e soprattutto nella coordinazione tra muro e difesa, come si è vista poche volte quest’anno. Le novaresi d’altronde non lasciano certo spazio: Fabris continua a martellare come non mai e la loro grande difesa rende estenuante il gioco avversario in quanto, per chiudere un punto, devono riprovare numerose azioni che spesso non vanno a buon fine.

3-0 netto per il Novara. Dopo momenti di alti e bassi in questa stagione, si vede in queste ragazze più fiducia nella squadra e più costanza nel gioco, qualità che fanno ben sperare in vista degli imminenti play-off.

Piacenza – Igor Volley Novara 0-3 (23-25, 23-25, 20-25)
Piacenza: Sorokaite 10, Valeriano, Belien 7, Bauer 3, Leonardi (L), Marcon 9, Bianchini 12, Melandri 2, Poggi (L) ne, Petrucci ne, Pascucci 1, Meijners ne, Taborelli ne, Ognjenovic 4. All. Gaspari.
Igor Volley: Fawcett 11, Bruno (L) ne, Wawrzyniak ne, Malesevic 12, Guiggi 12, Cruz 1, Bonifacio, Chirichella 4, Sansonna (L), Signorile 1, Bosetti ne, Mabilo ne, Bosio ne, Fabris 15. All. Fenoglio.
Mvp: Malesevic

Sonia Bosio

About Sonia Bosio

Sonia Bosio

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top