giovedì , 16 Luglio 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » La Fiera del Lavoro fa ancora centro

La Fiera del Lavoro fa ancora centro

image_pdfimage_print

Sabato 12 novembre, presso il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, si è tenuta la “Fiera del Lavoro” organizzata dall’Associazione Laureati in Ingegneria gestionale (www.alig.it). Una manifestazione in cui le imprese si presentano e incontrano i talenti della Regione dando luogo a dibattiti, seminari e prestigiosi interventi.

Interessanti seminari hanno fatto riempire le sale del teatro da tanti giovani alla ricerca di qualche consiglio per affrontare un colloquio di lavoro con successo, partendo dalla compilazione del curriculum vitae fino all’abbigliamento da indossare.
Dal punto di vista del mercato del lavoro, l’intervento sulle previsioni occupazionali ed i profili più richiesti ha denotato come le qualità più importanti sono la capacità di lavorare in gruppo, l’autonomia, l’abilità nei rapporti con i clienti, il problem solving, la capacità comunicativa e di direzione, la creatività, poi le conoscenze informatiche, linguistiche ed amministrative. In sostanza tante qualità nel segno della formazione variegata e dell’intraprendenza.
Alle 18 il dibattito ALIg 2011 sul futuro del “made in Italy”, presenti Sergio Barle (Brovedani Group), Lauro Buoro (Nice S.p.a), Franco Masera (Kpmg), Francesco Mantovani (Finmeccanica), Stefano Scabbio (ManpowerGroup) e Roberto Siagri (Eurotech Group), incentrato principalmente sulla differenza tra mercato interno e globale. Secondo i relatori non vale più la definizione “made in” ma piuttosto il “brain by”, nel senso che è diventato più importante dove si trova il quartier generale, con le relative teste pensanti, piuttosto del luogo dove il prodotto in questione è prodotto. Infatti gran parte della produzione è stata delocalizzata nei paesi in via di sviluppo per contenere i costi. Sono le idee che fanno girare il mondo, l’elemento fondamentale dell’impresa è saper vendere bene la propria idea originale che è per forza unica.

Presenti Gruppo Generali, ManpowerGroup, Diesel, Palazzetti, Erdisu Udine, Aton, C-Blade, Fincantieri, Vistra, Tecnest, Automotive Lighting-Magneti Marelli, System Sensor, Solari, Finanziaria internazionale, Bosch-Freud, Honeywell, Calligaris, Interna, Emporio ADV, Tim, Fanzutto, Cimba, Illycaffè, Moroso, Mediaworld, Le Vigne di Zambò, oltre all’Università degli Studi di Udine, il MIB (www.mib.edu), il Comune e la Provincia di Udine.

Federico Gangi
federico.gangi@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Federico Gangi

Avatar
Pubblicista iscritto all'albo Fvg dall'aprile 2013 Diplomato al liceo classico “J. Stellini”, attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Trieste. Agli studi universitari ha affiancato diverse attività lavorative nel Triveneto. Ideatore della Fedarmax, direttore della Calcetto Udine e promotore del giornale on-line Il Discorso, di cui è direttore editoriale.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top