mercoledì , 28 Ottobre 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » Incontri in Biblioteca di Monfalcone_Storie e leggende – Storiis e liendis15 ottobre presentazione del libro La guerra del soldato Remo
Incontri in Biblioteca di Monfalcone_Storie e leggende – Storiis e liendis15 ottobre presentazione del libro La guerra del soldato Remo

Incontri in Biblioteca di Monfalcone_Storie e leggende – Storiis e liendis15 ottobre presentazione del libro La guerra del soldato Remo

image_pdfimage_print

A partire dalla metà di ottobre, la Biblioteca comunale di Monfalcone ospiterà un ciclo di incontri curato dall’Associazione Fogolar Furlan di Monfalcone. La rassegna si inserisce nel filone “Parliamone in Biblioteca”, e comprende presentazioni librarie, conferenze e proiezioni, che si terranno nella sala conferenze della Bibliotecaa ingresso gratuito e contingentato.

Si inizierà giovedì 15 ottobre alle 18.00: Denis Adelchi Montanari presenterà il suo libro La guerra del soldato Remo, racconto biografico incentrato sulle vicende del padre, arruolatosi nella Polizia Tedesca Alpina, uno dei reparti delle famose SS – Schutzstaffel.

Denis Adelchi Montanari, nato a Villesse (GO), è appassionato di storia della Seconda Guerra Mondiale. Nel libro “La guerra del soldato Remo” ha raccolto le memorie del padre per offrire uno spaccato del conflitto, descrivere le trasformazioni del suo paese durante il periodo bellico e raccontare le drammatiche scelte che tanti giovani soldati italiani hanno dovuto fare dopo la proclamazione dell’armistizio.

Dopo l’8 settembre 1943 in Grecia, il soldato Remo Montanari entrò a far parte, assieme ad altri italiani, del 18° Reggimento SS Gebirgsjager Polizei, Cacciatori di montagna della Polizia, condividendone la drammatica sorte. Il libro è il racconto della sua odissea costellata di traversie, angosce, sofferenze, speranze: dalla disastrosa ritirata attraverso la Jugoslavia alla prigionia nei campi di Tito e, un anno dopo la fine della guerra, il tanto atteso ritorno a casa.

Gli appuntamenti si susseguiranno poi a cadenza mensile: giovedì 12 novembre alle 18.00 andremo alla scoperta di Miti, fiabe e leggende del Friuli storico con Adriana Miceu, curatrice del volume che contiene racconti scritti in friulano, bisiaco e sloveno.

Giovedì 17 dicembre alle 18.00 Odorico Serena, nell’incontro dal titolo La misura del tempo, fornirà un excursus sugli strumenti che l’uomo, sin dalla preistoria, ha inventato per tenere traccia dello scorrere del tempo.

La storia dell’ex Amideria Chiozza di Perteole sarà invece al centro dell’appuntamento di giovedì 14 gennaio alle 18.00 con Raffaele Caltabiano: il presidente dell’Associazione Amideria Chiozza ci parlerà di questo gioiello dell’archeologia industriale del Friuli.

Giovedì 11 febbraio alle 18.00 verrà invece proiettato il film documentario L’atlante della memoria di Dorino Minigutti. Il film è incentrato sulle vicende di un giovane che, affascinato dalle fotografie scattate dal linguista Ugo Pellis durante i suoi viaggi attraverso l’Italia per documentare lingue e dialetti, decide di intraprendere un viaggio nei luoghi esplorati da Pellis negli anni ’30. Il viaggio diventerà un carosello di luoghi e incontri, colpi di scena e sorprese, dove i veri protagonisti sono le persone con le loro memorie.

A conclusione della rassegna, giovedì 11 marzo alle 18.00, Giulia Zorat presenterà il suo romanzo d’esordio Il sapore delle parole inaspettate, tra i finalisti del torneo letterario IoScrittore

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top